Spoleto si prende di prepotenza Gara 1, grande prestazione contro Castellana

Padura Diaz ha trascinato i suoi alla vittoria con 19 punti (foto Sordini)

Una Monini Marconi sontuosa batte col massimo scarto Castellana Grotte si porta avanti nella serie di quarti di finale. Il triplice 25-19 che gli oleari infliggono ai pugliesi è frutto di una prestazione eccellente in tutti i fondamentali, dove hanno funzionato a dovere anche quegli aspetti che non finiscono nei tabellini degli scout, ma che in campo fanno tutta la differenza del mondo: tocchi a muro, tuffi, difese ai limiti del possibile che esaltano un Palarota colmo di gente e di entusiasmo. Questa squadra ora si diverte e fa divertire, soprattutto non va voli pindarici ma pensa gara dopo gara. Quella odierna è la quarta consecutiva tra stagione regolare e playoff.

La cronaca – Spoletoe Castellana Grotte sono entrambe in formazione tipo, l’atmosfera che si respira al Palarota è da brividi. L’avvio di partita è molto equilibrato, i due team sembrano studiarsi un po’. E’ Castellana Grotte la prima a prendere l’iniziativa con un buon turno al servizio di Bertoli che frutta il 4-7, primo time out per Tardioli. Il muro tetto su Cazzaniga permette agli oleari di avvicinarsi a meno uno, ma i pugliesi col servizio sono molto incisivi e riescono a mantenersi a distanza di sicurezza. Spoleto torna avanti con un uno-due mortifero a muro, poi Mariano e Padura Diaz incrementano il vantaggio a 17-14. Time out obbligato per Castellano sul “one man show” di Padura Diaz che frutta il 20-16. Azzeccatissimo il cambio tra Ottaviani e Fedrizzi, la bomba al servizio di quest’ultimo viene trasformata da Zoppellari nel punto del 23-18. L’errore di Cazzaniga consegna il primo set ai padroni di casa.

Con l’inerzia dalla propria parte, Spoleto prova a fare gara di testa anche nel secondo set (8-4). Aguenier è devastante al servizio con due ace, 10-4 e time out per Castellano che manda dentro Campana e Mazzon per Longo e Bertoli. Massimo vantaggio Spoleto con il pallonetto da seconda linea di Mariano (13-6), lo spettacolo è totale quando Zoppellari smarca senza muro Padura Diaz che inchioda il 18-9. Gli ospiti hanno un sussulto con i tre ace consecutivi di Cazzaniga, tutto il Palarota tira un sospiro di sollievo quando Mariano mette palla a terra e fa uscire i suoi da una rotazione terribile. In un finale di set dove la Materdomini ritrova un po’ di fiducia la Monini è brava a non disunirsi. E’ Ottaviani con una ricezione eccellente e un attacco chirurgico a scrivere 2-0 sul tabellino (25-19).

Il finale di secondo set da un po’ di fiducia agli ospiti che iniziano decisi nel terzo, ma Spoleto non molla un centimetro e con due ace di Zoppellari torna a condurre (8-7). Ora il gioco è molto fisico in entrambe le metà campo, ma Mariano dimostra che conta anche la classe quando trova il tocco in mezzo al muro che vale il 15-13. Le squadre si sorpassano di continuo, nessuna riesce a prendere l’inerzia e allora ci provano i due allenatori chiamando dei time out ravvicinati. Ne esce meglio la Monini che conquista il break point con Padura Diaz e Mariano, ma grande merito anche alle battute di Aguenier sempre insidiosissime. E’ la spallata che serviva per indirizzare la gara, Mariano ci mette una ulteriore ciliegina e Zamagni la chiude con un primo tempo dei suoi. Il selfie coi tifosi è più che mai d’obbligo.

Monini Spoleto – Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-0 (25-19; 25-19; 25-19)

Monini Spoleto: Zamagni 9, Mariano 10, Zoppellari 3, Padura Diaz 19, Ottaviani 7, Aguenier 8, Santucci (L), Fedrizzi, Segoni, Costanzi, Rosso, Festi, Katalan, Vindice (L). All: Tardioli

Materdominivolley.it Castellana Grotte: Fiore 9, Longo 1, Gargiulo 1, Patriarca 9, Bertoli 4, Cazzaniga 16, Battista (L), Di Carlo 1, Mazzon 1, Campana, Floris, Primavera. All: Castellano