Spoleto verso i playoff, Tardioli e Zamagni “Ora siamo squadra e abbiamo tanta voglia”

Coach Tardioli a colloquio con Matteo Zamagni durante un time out (foto Sordini)

L’epilogo del girone bianco di questa Serie A2 Credem Banca 2018/2019 è ormai noto a tutti, ma vale la pena soffermarsi ancora un momento sulla partita di sabato scorso perchè la prestazione della Monini Marconi in quel di Civitanova non deve passare in secondo piano. Una prestazione solida, con un solo passaggio a vuoto che è costato il secondo set ma non ha compromesso, come invece altre volte era capitato, l’intero match.

I numeri – Spicca il saldo quasi in parità fra gli ace (7) e gli errori al servizio (8), e più in generale l’incisività dei giocatori oleari in questo fondamentale. Ancora una volta ricezione e attacco hanno superato il 50% di positività, in particolare la ricezione ha permesso a Zoppellari di servire senza soluzione di continuità tutte le sua bocche da fuoco togliendo punti di riferimento agli avversari. Il resto lo ha fatto il muro: 9 quelli punto, tantissimi quelli di contenimento che hanno consentito il contrattacco. Ultimo, ma non per importanza, il fatto che tutti gli attaccanti gialloblu abbiano terminato in doppia cifra alla voce punti realizzati, dai 10 di Mariano ai 17 di Padura Diaz.

“Siamo una squadra” –  Sicuramente un buon viatico per l’inizio dei playoff, che vedrà opposti gli oleari alla Materdomini Castellana Grotte degli ex Spoleto Matteo Bertoli (Monini) e Maurizio Castellano (Venturi). Coach Francesco Tardioli commenta così il raggiungimento del primo traguardo stagionale: “I risultati certificano il buon lavoro fatto, sappiamo di essere forti ma anche di dover lavorare ancora per mettere apposto qualcosa. Sono contento perché da quando sono arrivato ho sempre predicato il concetto di lavoro di squadra e ora ho la sensazione che, anche e soprattutto nei momenti di difficoltà, ci sia una squadra vera in campo. Poi lo sport insegna che si può vincere o perdere con tutti, ma credo che non sarà semplice batterci nei playoff, soprattutto al Palarota dove il pubblico è tornato ad essere un fattore importantissimo”.

Dall’inferno al paradiso – Il destino della Monini Marconi in questo campionato si è capovolto in poche settimane, precisamente in 5, che hanno proiettato gli oleari dal quinto posto (e quindi fuori dai playoff) al secondo. “E’ stato un finale inatteso ma bellissimo – ha confessato Tardioli in un’intervista al Corriere dell’Umbria – fino a poche settimane fa rischiavamo di perdere i playoff, invece ora ce li giochiamo da secondi e col fattore campo nei quarti di finale, davvero una bella soddisfazione per i ragazzi e per la società. Per la promozione in SuperLega vedo favorita Piacenza, ma noi ci proveremo con tutte le nostre forze, pensando partita dopo partita”.

Zamagni non vede l’ora – Sulla sua stessa lunghezza d’onda Matteo Zamagni, che dopo una promozione in A2 e due finali perse si appresta a giocar il terzo playoff consecutivo in maglia gialloblu: Arriviamo alla post season da secondi della regular season, una posizione che fino a qualche settimana fa sembrava un miraggio e che comunque ancora prima della nostra gara con Potenza Picena non era così scontata. Questo ci permette di affrontare Castellana Grotte con la possibilità di giocarci in casa la prima e l’eventuale ‘bella’. La loro squadra è composta da un mix di giovani della loro Accademia e giocatori molto più esperti come Cazzaniga e Fiore. Avremo il piacere di affrontare anche Bertoli che in due anni e mezzo a Spoleto ha fatto molto bene e sicuramente sarà molto carico per questa partita. Ma potete star certi che lo saremo anche noi”.

Anticipata Gara 2 – Intanto la Lega ha inviato una comunicazione che ufficializza un cambio di orario per Gara 2, quella che si disputerà in Puglia. Materdomini Castellana Grotte e Monini Spoleto scenderanno in campo al PalaGrotte sempre mercoledì 10 aprile, ma alle 18.30 anziché alle 20.30.

Ufficio stampa Monini Marconi Spoleto