Testa bassa e di nuovo a lavoro, dopo la vittoria contro la capolista

Si gode ancora un po’ l’ebrezza della vittoria la Geosat Geovertical che dopo la gara di Brescia a ripreso a contare sulle proprie capacità ma senza esaltarsi troppo. “Vincere una gara contro la capolista non vuol dire essere i più forti – ha dichiarato mister Falabella- noi dobbiamo solo continuare a lavorare duro. Non è sempre facile mettere in campo quello che studiamo durante la settimana – spiega il coach biancorosso – ma sono contento perchè a volte l’emozione fa brutti scherzi. Contro Brescia abbiamo avuto un servizio incisivo, la correlazione muro-difesa ha funzionato benissimo, cosa che nelle altre gare non si è sempre vista. In ricezione-attacco siamo una squadra che è cresciuta avendo dei numeri che si sono stabilizzato. Insomma siamo cresciuti anche se la strada è ancora lunga”.
Per il centrale Calonico è stata sicuramente una “una gara che abbiamo studiato bene appronciandola nel miglior modo possibile, puntando tutto su con un servizio aggressivo e cercando di limitare i loro attaccanti che sono le loro migliori qualità, insieme al muro”.
Ora i Lagonegresi sono sesti con 22 punti a soli -4 punti dal quarto posto. Classifica attualmente ancora troppo corta per il quarto posto, ma come Calonico più volte ha sottolineato : “l’obiettivo è comune a tutti: vogliamo rimanere in questa categoria- sottolinea il centrale biancorosso- e penso che abbiamo tutte le carte in regola per farlo. Forse ci manca ancora un poco per dimostrare il reale valore che siamo, ma continuiamo a lavorare duro”. Dopo la gara di Brescia i lagonegresi prepareranno la gara contro Roma volley, formazione neo-promossa che attualmente è penultima in classifica ma come già dimostrato contro Macerata, può essere molto insidiosa in casa. Intanto Falabella e Denora hanno ripreso a studiare e a concentrarsi sul lavoro di questi giorni. I Lagonegresi partiranno sabato alla volta della capitale per poi giocare domenica al canonico orario delle 18.