Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Globo Scarabeo Civita Castellana  Ennesima perla di Civita Castellana, sconfitta in rimonta Potenza Picena.
  Stampa

  Domenica 31 Gennaio 2016 - 23:24  
Ennesima perla di Civita Castellana, sconfitta in rimonta Potenza Picena. 
Non si stanca di stupire la Globo Scarabeo che è ancora terza in solitaria con quattro punti sulle dirette inseguitrici che cadono sugli altri campi. Paolucci “Abbiamo dimostrato ancora una volta tanta voglia di vincere e grande entusiasmo”.
Globo Scarabeo Civita Castellana: 

TABELLINO
GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA - VOLLEY POTENTINO 3-1 (22-25, 27-25, 25-20, 25-20)
CIVITA CASTELLANA: Cesarini (L), Paolucci 1, Da Silva 35, Tataru, Marinelli 4, Sacripanti, Puliti 17, Alborghetti 1, Menicali 8, De Matteis 8, Rau 5. Non entrati: Marsili, Santilli. I°All.: Spanakis, II° All.: Pastore.
VOLLEY POTENTINO: Cavuto 12, Codarin 7, Pierotti 6, Partenio 5, Cristofaletti 13, Calistri (L), Ferrini, Biglino 3, Ippolito 12, Quarta 9. Non entrati: Miscio, Moretti. I° All. Graziosi, II° All. Carmelino.


Distanza minima in classifica tra le due formazioni, con Civita Castellana davanti a Potenza Picena. Match con in palio il terzo posto provvisorio della regular season di serie A2.
Si rivede l’opposto Moretti tra le fila marchigiane dopo l’assenza diverse settimane per accertamenti medici e, per fortuna, nulla di grave alla fine.
Quando le squadre scendono sul taraflex di Monterotondo per la quinta giornata di ritorno, Mondovì e Reggio Emilia sono già risultate vittoriose negli anticipi rispettivamente contro Alessano e Club Italia.
Globo Scarabeo in campo con il sestetto tipo: Paolucci-Da Silva, Menicali-Alborghetti, Puliti-Marinelli e Cesarini libero; coach Graziosi risponde con Partenio-Cristofaletti in diagonale, Quarta-Codarin al centro, schiacciatori Ippolito-Cavuto e in regia difensiva Calistri.

Scambi lunghi in avvio con le difese che tengono bene, Paolucci e Partenio iniziano a far scaldare tutti gli attaccanti, nessuno escluso. Registriamo il colpo di tacco fortuito di Menicali che porta Civita avanti 7-6. Il Volley Potentino incalza in battuta con Cavuto e Ippolito, locali in cerca del miglior set up a muro; il turno di Marinelli mette in difficoltà Calistri che incassa un doppio meno e un ace e fa accendere la sirena del 12-9. Bene Quarta al centro per gli ospiti, solito “bum bum” Da Silva per i padroni di casa, ma è Ippolito a riaccorciare le distanze per i biancoblù prima che Menicali stoppi a muro la sua vena positiva (15-12). Partenio continua a chiamare in causa i suoi centrali Codarin e Quarta che trovano gloria nell’uno contro uno in primo tempo, anche complice una battuta troppo facile dei laziali: sulla parallela out di Da Silva la squadra di Spanakis ha perso il vantaggio accumulato e si trova in perfetta parità con gli avversari (18-18) ed il coach romano è costretto a chiamare tempo; Potentino mette la freccia e sorpassa a +2, Marinelli ricuce ma Cavuto ribadisce sonoramente. Spanakis prova ancora ad interrompere il gioco sul 21-23 ma la timida reazione dei suoi non è produttiva e il primo set è in mano ai marchigiani con il muro di Pierotti (25-22).

Difesa e contrattacco fanno ancora la differenza per i potentini ma Da Silva si esalta a muro, fa un doppio block su Cavuto (3-2) e innesta la marcia in attacco. Ippolito incisivo nei primi punti, così come Puliti che sembra avere trovato un bel ritmo di braccio (8-8); Codarin schianta un bel pallone in veloce e sul successivo turno in battuta trova l’ace che porta avanti i suoi. Potentino è efficace al servizio e non è facile per Paolucci smarcare i suoi terminali offensivi, al tempo obbligatorio sono ancora gli avversari a portarsi avanti 9-12 con i laziali in confusione: De Matteis rileva Marinelli ma è spesso scontata la scelta di alzata su Da Silva che non riesce a mantenere il suo solito rendimento per tirare fuori dai guai la Globo Scarabeo, incassando il muro di Codarin che vale il 13-17. Sull’ace di Puliti i civitonici risalgono con coraggio e sono vicini e coach Graziosi vuole parlare con i suoi. Rau entra su un appannato Alborghetti ma è sempre Potentino che con Partenio e palla in testa fa quello che vuole in attacco, nonostante Puliti e De Matteis provino a tenere accesa la fiammella (21-21). Finale con testa a testa e buona sorte ai vantaggi per Civita Castellana che con un bellissimo muro di Rau porta a casa il parziale e rimette in carreggiata la partita.

Spanakis lascia dentro De Matteis in posto quattro e Rau al centro e si riprende. Menicali ferma Quarta al centro e si ripete con Ippolito a banda e Civita per la prima volta è avanti 5-1, mentre il tecnico Graziosi richiama Cavuto per innestare Pierotti e poco dopo Biglino per Codarin.
Da Silva è più continuo alternando la forza alla furbizia e la Globo Scarabeo allunga a +8 (12-4) con gli ospiti questa volta in affanno e con scarse soluzioni offensive.
Paolucci si esalta a muro su Pierotti firmando il sedicesimo punto mentre è Cristofaletti al servizio a tirare su la testa per i suoi colori (16-12), complici anche due falli di invasione locali. Partenio prova ad innescare ancora i centrali quando può, ma la ricezione non è più impeccabile ed è costretto a forzare il gioco seppur con successo; Biglino prova la scossa a muro sul 19-17 con Potentino ormai pericolosamente vicina, ma è l’ace di Puliti a far infuriare coach Graziosi che suona la sirena sul ventunesimo punto laziale, dovendo però incassare un altro ace, sempre dallo schiacciatore ternano, al rientro dal tempo. Completano l’opera demolitiva De Matteis e Da Silva, mentre è la battuta out di Ippolito a chiudere i giochi dopo l’arrembante ritorno dei marchigiani.

Civita è sugli scudi, Da Silva mura e attacca e crea subito il vuoto (6-1): è subito tempo Potenza Picena che sembra aver smarrito lo smalto iniziale e pare vivere gli spettri dell’andata al Pala Principi, con Cristofaletti determinato però a non mollare. Anche Cavuto ritrova sintonia con la partita e il suo turno in battuta assottiglia il vantaggio dei locali con due potenti ace che infrangono il bagher rossoblù (9-8). Rau sigla il 12-10 che porta le squadre al riposo.
E’ Partenio a fermare Puliti a muro e ad impattare 17-17, in una frazione caratterizza da un gioco frammentato e poco brillante da ambo le parti; bella la pipe di Cavuto quando Civita è ancora una lunghezza avanti. Da Silva e Puliti spingono in attacco sulle ali (21-18) ma la squadra di Graziosi sembra ancora determinata a non abbandonare Monterotondo a mani vuote. L’epilogo del match è targato Civita, con Rau ancora solido a muro che impreziosisce la sua prestazione complessiva: Puliti in pipe fornisce l’assist del ko (24-20) e De Matteis manda Potentino al tappeto. Vittoria.

Ha ripreso a volare e a stupire questa Globo Scarabeo sconfiggendo una diretta rivale in chiave play off e consolidando a quota 34 punti il terzo posto in solitaria, proprio nella giornata in cui Siena e Tuscania capitolano al tie break contro Castellana e Cantù.
Questa ex matricola continua a dimostrare compattezza, carattere e determinazione nel volere raggiungere a tutti i costi l’ennesima prima volta della sua storia: la partecipazione ai play off di Serie A2. La strada è ancora in salita, ma almeno per oggi il team di Spanakis sentirà meno la fatica.
A fine partita il commento di Adriano Paolucci: “Potentino è stato un avversario veramente ostico, che non ha concesso niente in difesa e in copertura e per lunghi tratti del match non è bastato uno scambio per conquistare il punto. Noi abbiamo faticato un po’ ad impensierirli in ricezione, ma con pazienza e tanta “tigna” siamo riusciti a mettere la testa fuori e ad aggiudicarci il match dopo aver ceduto il primo set. Abbiamo dimostrato ancora una volta che abbiamo voglia ed entusiasmo per andare avanti: il nostro obiettivo è arrivare ai playoff e, anche se la strada è ancora lunga, oggi abbiamo fatto un pezzettino in più”.
Federico Moretti ha sofferto con i compagni dalla panchina, al suo rientro in roster dopo gli accertamenti medici: “Sono a buon punto del recupero ma abbiamo preferito oggi non rischiare avendo avuto poco tempo per recuperare la forma migliore. Approfitterò della sosta per la finale di Coppa Italia per essere al rientro a pieno regime. Oggi il secondo set ha deciso la partita e ci ho creduto fortemente di fare risultato qui a Monterotondo per come si erano messe le cose: brava Civita Castellana a crederci ma anche un po’di demerito nostro nel risultato complessivo della partita.”


Foto by Marika Torcivia


Fabrizio Migliosi
Ufficio Stampa Globo Scarabeo Civita Castellana


 


 


Italian Time: 18:23 - 30 Mag 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A