Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  CMC Romagna  La CMC fa l'impresa: Campioni d'Italia battuti 3-2
  Stampa

  Mercoledí 3 Febbraio 2016 - 23:21  
La CMC fa l'impresa: Campioni d'Italia battuti 3-2 
Fantastica prova di sostanza dei romagnoli, che nonostante i guai fisici di Della Lunga e Zappoli trova energie per portare al tie break la Diatec Trentino, a rimontarla dall'11-9 e a vincere sul filo di lana 14-16.
CMC Romagna: 
A soli tre giorni di distanza dal 3-2 subìto in terra umbra, la CMC muove ancora la classifica raccogliendo due punti preziosissimi su uno dei campi più difficili della Superlega. Nella gara contro la Diatec i ragazzi hanno offerto una prova di grande carattere, nonostante il brutto infortunio alla caviglia di Dore Della Lunga nel primo set, e all’affaticamento di Zappoli che lo ha costretto ad uscire durante la gara. Per gli amanti delle statistiche, riguardo le sfide tra i due club quelli odierni sono i primi tre set conquistati dai romagnoli dopo nove 3-0 subìti. E’ stata una vera e propria impresa quella dei ragazzi di Kantor, che hanno tenuto testa ai Campioni d’Italia e alla fine in un tie break entusiasmante sono riusciti a prevalere. Grande prova corale in cui tutti hanno dato un prezioso contributo, sopra le righe la prova di Torres autore di 25 punti e il 59% in attacco.

1° set. La Diatec entra in campo con Giannelli in regia, Djuric opposto, Lanza e Urnaut schiacciatori, Solè e Van De Voorde centrali con Colaci libero. La CMC risponde con Cavanna in palleggio e Torres sulla sua diagonale, Ricci e Mengozzi centrali, Van Garderen e Della Lunga ad attaccare in posto 4 con Goi e Bari a ricoprire il ruolo di libero. Si parte in equilibrio, e Cavanna coinvolge subito i centrali. Un buon turno dai 9m di capitan Mengozzi costringe Stoytchev a cambiare qualcosa in ricezione, togliendo Urnaut e inserendo Antonov. Una buona pipe di Van Garderen vale il 7-9 per gli ospiti, ma un ace di Van De Voorde su Della Lunga e un attacco di Lanza riportano i padroni di casa in parità a quota 11. Il muro trentino su Van Garderen costringe Kantor a fermare il gioco sul 15-13. Sul 18-15 Della Lunga si infortuna alla caviglia ricadendo da muro ed è costretto ad uscire in barella, confortato da un lungo applauso di tutto il Pala Trento. Al suo posto entra Zappoli. I romagnoli, probabilmente scossi dall’infortunio di Dore, vanno fuori giri e i padroni di casa scappano 22-16. Il set finisce 25-18 con un primo tempo di Solè.

2° set. La CMC conferma Zappoli in campo, stessa cosa fa la Diatec con Antonov. I romagnoli partono bene e si portano avanti 6-3 con un prezioso mani-out di Torres, capitan Mengozzi passa con continuità a Stoytchev ferma il gioco sul 10-5 a favore degli ospiti. Prima Giannelli e poco dopo Solè murano Zappoli e Trento si rifà sotto. L’attacco out di Djuric da nuova linfa alla CMC, che fa il 10-15 con una bella pipe di Van Garderen. Un attento Mengozzi fa buona guardia su Van De Voorde e mette a segno il 14-19, e poco dopo in primo tempo il 15-20 sempre a favore dei romagnoli. Urnaut rientra in campo per Antonov, quando Lanza inanella dai 9m un buon turno di servizio, ma Torres mette a terra la palla del 18-22. Van Garderen attacca out, ma è ancora Torres a fare prima il punto del 20-23 in attacco, poi il muro su Urnaut che vale il 20-24, e poi a chiudere il set con un mani out, 20-25 e parità 1-1. Strepitoso set di Maurice Torres: 10 punti con 9 su 10 in attacco (90%) e un muro vincente.

3° set. La CMC rientra con gli stessi effettivi, Stoytchev manda in campo Urnaut al posto di Antonov. E’ la Diatec a partire meglio, portandosi 9-5 grazie a tre ace consecutivi di Djuric. Al time out tecnico gli ospiti sono sotto 12-8. I padroni di casa sono più incisivi al servizio, Cavanna non riesce a innescare i suoi centrali e i posti 4 non trovano soluzioni, anche Torres inarrestabile nel set precedente ora è marcatissimo e fatica a finalizzare. Boswinkel entra per Cavanna con l’obiettivo di murare e la CMC costruisce senza palleggiatore un’azione da manuale raccogliendo il punto del 18-15 e gli applausi del PalaTrento. Il cambio si chiude con Perini che rileva Torres, quando anche Koumentakis entra in campo per Zappoli. L’opposto olandese mette a terra la palla del 21-17, ma subito dopo subisce il muro a tre trentino che vale il 22-17. Il parziale finisce 25-19, e Trento si riporta in vantaggio nel conto dei set.

4° set. Kantor conferma in campo Koumentakis per Zappoli che accusa un problema alla spalla, mentre per Trento non ci sono cambi. Si inizia con diversi errori in battuta, sia da una parte che dall’altra; il primo break lo fa Ricci a muro su Djuric, ma subito dopo è il muro di Urnaut a intercettare Van Garderen e ristabilire la parità a quota 7. Ancora Ricci mura Van De Voorde, ma poi batte in rete. Antonov sostituisce Urnaut tra le fila trentine, e Solè mura Mengozzi portando i suoi al time out tecnico 12-11. Un buon turno in battuta di Koumentakis permette alla CMC di sorpassare la compagine trentina, Van Garderen allunga con un mani-out su Djuric e sul 14-17 Bratoev prende il posto di Giannelli in regia. Djuric spara out e la CMC si porta 14-18, ma Antonov accorcia e subito dopo l’opposto della Diatec mette a segno l’ace del -2. Van Garderen rimette in moto la CMC, Torres fa il punto del 18-21 ma poi sbaglia il servizio. Bratoev lo imita, e subito dopo Djuric spara out la parallela da posto 4 (19-23), lo stesso Djuric si fa perdonare con due punti consecutivi (21-23), ma Torres affonda Lanza (21-24). Ancora Djuric annulla il primo set ball, ma ancora Torres mette a terra la palla del 22-25.

5° set. Stoychev conferma Antonov in posto 4, nessun cambio per Kantor. Il primo break è trentino (4-2) ma la CMC è viva e ribalta l’andamento del set con un parziale di 4-0, con un grande Goi autore di un paio di recuperi spettacolari. Bratoev rileva ancora Giannelli e la Diatec ritrova la parità, ma i romagnoli cambiano campo per primi (7-8). Il muro di Antonov su Van Garderen firma il controsorpasso, Djuric firma il mani-out su Ricci (11-9) e Kantor ferma il gioco. Van Garderen mette a terra l’ace dell’11-11, subito dopo Torres schianta il punto dell’11-12, Djuric pareggia i conti con un mani-out su Ricci, ma ancora Torres allunga (12-13). Bratoev beffa Mengozzi con un tocco di seconda (13-13), ma il servizio out di Antonov regala alla CMC il primo match point che Djuric annulla. Cavanna di seconda porta ancora avanti i suoi e Van Garderen concretizza consegnando la vittoria ai suoi.


Contentissimo Waldo Kantor a fine gara: “E’ una gioia bellissima aver vinto qui contro una formazione così forte che stimo molto. Spesso le difficoltà compattano una squadra e a noi è successo questo, dopo l’infortunio di Dore e il fastidio al braccio di Enrico il gruppo si è unito anziché sfaldarsi ed è stato un crescendo. Tutti i ragazzi hanno giocato al meglio delle proprie capacità, Torres è in un gran momento ma tutti hanno fatto il loro. Sono fiero dei miei ragazzi, la strada è ancora lunga ma questa vittoria ci dà una grande fiducia”.

“Quella di stasera è una vittoria speciale per me – commenta il libero Bari -, sia io che Dore ci tenevamo tantissimo anche se entrambi eravamo in condizioni precarie. Io avevo saltato l’andata e oggi non potevo mancare, lui si è infortunato ad inizio gara e mi è dispiaciuto molto ma il gruppo poi è venuto fuori. Per me è come aver vinto un trofeo al pari dei tanti che ho vinto qui. Bellissimo sentire che tanta gente che tifava per Trento a fine gara è venuta a congratularsi con me, contenti per la nostra vittoria”.


MVP: Torres


DIATEC TRENTINO - CMC ROMAGNA 2 - 3 (25-18; 20-25; 25-19; 22-25; 14-16)

Diatec Trentino: Nelli, Antonov 7, Bratoev 2, Giannelli 2, Lanza 11, Solè 13, Djuric 24, Colaci (L), Van De Voorde 8, Urnaut 7, N.e: Mazzone D., Mazzone T., De Angelis (L). All. Stoytchev

Cmc Romagna: Mengozzi 8, Ricci 12, Cavanna 3, Zappoli 5, Della Lunga 2, Van Garderen 19, Polo, Koumentakis 4, Goi (L), Torres 25, Boswinkel 1, Bari (L), Perini. All. Kantor

Silvia Canale - Ufficio Stampa Porto Robur Costa

Italian Time: 13:22 - 28 Giu 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A