Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Aurispa Alessano  Sconfitta onorevole contro Vibo Valentia
  Stampa

  Domenica 28 Febbraio 2016 - 14:44  
Sconfitta onorevole contro Vibo Valentia  
I biancoazzurri cedono per 3-0 contro la capolista, ma per lunghi tratti hanno combattuto ad armi pari contro i più quotati avversari. La svolta dell’incontro è stato il lunghissimo e combattutissimo secondo set che ha visto Alessano non concretizzare ben otto set point, cedendo alla fine il parziale per 39-37
Aurispa Alessano: 

L’Aurispa Alessano esce a testa alta dal Pala Valentia di Vibo dove, contro la Tonno Callipo capolista del campionato, cede per 3-0 dopo un match molto tirato. La squadra di mister Bramato ha reso la vita difficile ai giallorossi, soprattutto nel secondo set, vinto da Forni e compagni con il punteggio di 39-37, dopo aver annullato otto palle set agli avversari. Resta un po’ l’amaro in bocca per il risultato, ma quest’oggi i biancoazzurri hanno affrontato l’impegno con la giusta carica agonistica, sebbene non sia bastato a fare punti. Unica nota stonata la poca verve realizzativa di Jeliazkov che ha perso nettamente il confronto con il pari ruolo Michalovic, miglior realizzatore della partita con 24 punti.

Mister Mastrangelo da questa partita può contare sul brasiliano Verissimo Allan, ingaggiato in settimana visto la perdurante assenza dell’infortunato De Paola; il sestetto mandato in campo dall’allenatore nativo di Gioia del Colle è il seguente: Pinelli in cabina di regia, Michalovic opposto, Vedovotto e Casoli laterali, Forni e Presta al centro, Marra libero. L’Aurispa Alessano, senza l’influenzato Pellegrino, si schiera con Adriano al palleggio, Jeliazkov opposto, Bolla e Cernic laterali, Piscopo e Muccio in posto 3, Bisanti libero.

Inizio gara equilibrato con Vibo che piazza un minibreak portandosi sul 5-3; la formazione di casa è molto efficace a muro, limitando gli attacchi biancoazzurri; Casoli incrementa ulteriormente il vantaggio con un attacco che dà il 7-4 per i padroni di casa. La squadra di mister Mastrangelo innesta il turbo e grazie ancora alla correlazione muro-difesa arriva al tempo tecnico in vantaggio 12-6. Al rientro sul parquet i giallorossi continuano a martellare l’avversario è il distacco tra le squadre arriva al +8 (15-7), con mister Bramato che ricorre al discrezionale per trovare rimedio alla situazione. Il gioco biancoazzurro cresce di intensità e porta il risultato sul 13-18. Ma nonostante gli sforzi, gli ospiti non riescono a colmare il gap e cedono il set per 25-20, con un’invasione di Muccio che mette fine ai giochi dopo 25 minuti.

Inizio seconda frazione speculare alla prima con Vibo che dal 3 pari si porta sul 5-3, ma stavolta l’Aurispa pareggia subito i conti con Jeliazkov e un muro di Piscopo su Vedovotto. Due errori in primo tempo di Presta danno il vantaggio all’Alessano che si porta sul 7-6, poi ancora Piscopo a muro stoppa Casoli per l’8-6 biancoazzurro, costringendo Vibo al discrezionale per riorganizzare le idee. Vibo riesce ad impattare sul 9-9 dopo una lunga e bella azione tra le due squadre chiusa con un mani e fuori da Michalovic. Al tempo tecnico comunque l’Aurispa è avanti 12-11. Il set è molto intenso con le due squadre che ribattono colpo su colpo, ma nessuna delle due riesce a prevalere sull’altra. L’equilibrio persiste fino al 23-23, poi Forni mura Jeliazkov per il primo set point dei padroni di casa; due attacchi di Cernic capovolgono la situazione per il 25-24 Aurispa; Vedovotto dà in 25-25; Verissimo Allan, entrato in battuta per Forni, centra l’ace del 26-25, ma ancora Cernic piazza l’attacco del 26 pari, seguito dal muro di Muccio su Michalovic per il 27-26. Vibo non molla e con Vedovotto trova il nuovo pareggio. Jeliazkov regala una nuova opportunità all’Aurispa siglando il 28-27, ma Michalovic da posto quattro riporta tutto in parità (28-28). Vedovotto sbaglia battuta per il 29-28 Aurispa, ma ancora l’opposto slovacco buca il muro biancoazzurro per il 29 pari. Adriano di seconda intenzione per il 30-29, ma ancora Vibo raggiunge il pareggio con Michalovic. Un’invasione del muro biancoazzurro porta Vibo sul 31-30, ma Piscopo riequilibra subito il punteggio (31-31), poi Casoli per il 32-31 dei padroni di casa. Bolla in pipe per il 31 pari, Forni per il 33-32 giallorosso,  Cernic per il 33 pari. Vedovotto mani e fuori per il 34-33, seguito da quello di Jeliazkov per il 34-34; ancora l’opposto bulgaro mura Michalovic da posto 4 per il 35-34 Aurispa; risponde l’opposto slovacco che chiude il punto del 35 pari dopo una lunga azione, poi Vedovotto sbaglia ancora il servizio per il 36-35 biancoazzurro; primo tempo di Presta per il 36 pari. Bolla di sinistro piazza un diagonale stretto per il 37-36 ospite. Marzo, subentrato al servizio per Bolla, sbaglia ed è 37 pari, poi un attacco out di Jeliazkov per il 38-37 Vibo. È un ace di Michalovic a dare la vittoria del set alla capolista per 39-37, dopo 43 intensissimi e bellissimi minuti.

Terzo parziale con l’Aurispa che si porta subito sul 2-0, ma Vibo con Forni e Presta pareggia subito i conti (2-2). Un primo tempo di Muccio e un ace di Cernic ed è di nuovo doppio vantaggio biancoazzurro (4-2), ma Vibo reagisce nuovamente per il 4 pari. Un altro  muro di Presta e un ace sporco di Pinelli e sono i padroni di casa ad andare sul +2 (6-4). È Presta l’arma in più della capolista: il giovane centrale giallorosso trova l’ace del 9-6. Al tempo tecnico gli uomini di mister Mastrangelo conservano il +3 (12-9). I biancoazzurri tengono testa al più quotato avversario, ma non riescono a raggiungerlo, anzi è Forni a dare il punto del 16-12 ai padroni di casa. Il vantaggio cresce per il 18-13, con Jeliazkov che sbaglia l’attacco e viene sostituito da Marzo. Due punti consecutivi dell’opposto salentino riducono lo svantaggio al -3 (19-22), ma Pinelli e soci sentono ormai vicina la vittoria che arriva grazie a due attacchi vincenti del solito Michalovic e all’ace del neoentrato Verissimo Allan che trova il punto del 25-19 dopo 24 minuti di gioco.

 

Il tabellino:

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Pinelli 1, Michalovic 24, Casoli 11, Vedovotto 13, Forni 8, Presta 7, Marra (L), Verissimo Allan 2, Sardanelli, Ferraro n.e., Korniienko n.e., Maccarone n.e., Corrado n.e.  All. Mastrangelo, Ass. Coach Valentini
Ace 5, B.S. 16, Muri 5. Ric.: pos. 56%, perf. 33%. Att. 56%
Aurispa Alessano: Adriano 4, Jeliazkov 8, Cernic 13, Bolla 10, Muccio 9, Piscopo 9, Bisanti (L), Marzo 2, Piazza, Torsello , Russo (L) n.e. All. Bramato Li., Ass. coach Bramato Lu.
Ace 3, B.S. 14, Muri 7. Ric.: pos. 75%, perf. 47%. Att. 49%

Arbitri: Matteo Talento della sezione di Salerno e Davide Morgillo della sezione di Napoli

Nella foto di Pino Scalamandrè: Michalovic contro il muro biancoazzurro

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

 

 


Italian Time: 21:14 - 7 Dic 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A