Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  BAM Mondovì  3-1 sul Club Italia nel monday night, la zona play off ora è più vicina
  Stampa

  Lunedí 29 Febbraio 2016 - 23:37  
3-1 sul Club Italia nel monday night, la zona play off ora è più vicina 
Ottima prova contro gli azzurrini, unico neo l'infortunio di Francesco De Luca
BAM Mondovì: 

Tre punti d’oro quelli che la BAM VBC Mondovì riesce a portar via dal palasport di Viale Tiziano in Roma dove la squadra allenata da Mauro Barisciani è riuscita a piegare il Club Italia per 3-1 (20-25 27-25 16-25 22-25) nel posticipo dell’ottava giornata di ritorno del campionato serie A2 UnipolSai. Una partita molto equilibrata, che però ha sempre dato l’impressione di essere nelle mani dei monregalesi e che avrebbe potuto chiudersi in modo ancor più netto senza l’unica sbavatura della serata dei monregalesi, sul finire del secondo set. Grande trascinatore dell’incontro è stato Davide Manassero, top scorer con 17 punti totali (15 in attacco, oltre due muri), ma soprattutto autore di una prestazione tecnica d’esperienza. La vittoria è stata figlia di una ricezione stavolta davvero buona (ottimo il 59% del libero Thei, con 35% di palle perfette), che ha permesso a Cortellazzi di smistare il gioco a piacimento. Da segnalare purtroppo l’infortunio patito da Francesco De Luca durante la fase di riscaldamento, quando schiacciando una palla è rimasto impigliato con il pollice della mano sinistra (è mancino) nelle maglie della rete, procurandosi una forte distorsione. Per lui la partita è terminata ancor prima d’iniziare: domani l’opposto laziale sarà sottoposto ad una radiografia per determinare l’esatta entità dell’infortunio. Ancora un’ottima occasione, dunque, per Ghibaudo, che si è ben disimpegnato. In crescita anche l’australiano Roberts, autore tra l’altro del punto finale che ha consegnato l’incontro ai piemontesi.
Con la vittoria di Roma la BAM VBC sale a quota 27 punti, nona in classifica a quattro lunghezze dall’ultima piazza utile per i play off, attualmente occupata da Potenza Picena che deve ancora venire giocare al PalaManera. Intanto, domenica prossima turno interno per Mondovì che ospiterà la Sieco Service Ortona, attualmente decima e distanziata di un solo punto: inutile sottolineare che si tratterà di un match molto importante in chiave play off, dove sarà più che mai necessario l’apporto dei tifosi per spingere i ragazzi verso la vittoria. Ricordiamo che il fischio d’inizio sarà posticipato alle ore 19,00.


Primo set. Barisciani schiera De Luca nel sestetto, che ancora prima d’incominciare però viene sostituito da Ghibaudo per infortunio. Il primo break dell’incontro è per i piemontesi, che vanno sul 3-1 con l’ace di Parusso, ma il Club Italia pareggia a quota 5 con la stessa arma. Dopo una serie di sorpassi e controsorpassi è Manassero, a muro, a riconsegnare il break alla BAM VBCi (8-10), ma subito dopo Roberts commette fallo in di seconda linea su attacco in pipe e le squadre tornano in parità sul 10-10. Altra serie di cambi palla e dopo un lungo scambio è ancora Manassero, stavolta con un attacco da zona 4, a piazzare il punto del 14-16, costringendo Totire al primo time out dell’incontro. Mondovì incrementa ancora il vantaggio (15-18) grazie ad una battuta insidiosa di Longo che Manassero non esita a mettere a terra su ricezione avversaria sbagliata. Zonca attacca out ed il punteggio è di 15-19 con Totire che chiama il suo secondo time out. La pipe di Roberts (dopo un fantastico salvataggio di Manassero) segna il punto del 15-20, cui segue il muro di Manassero per il 15-21. L’allenatore capitolino cambia regista, inserendo Tofoli, ma la situazione non cambia: stavolta è Parusso a fermare Di Martino a muro per il 15-22. Il muro di Argenta su Ghibaudo interrompe la lunga serie al servizio di capitan Longo ((16-22), arriva l’errore in attacco di Manassero (17-22) che si prende il muro di Zonca e sul 18-22 è Barisciani a chiamare time out. Alla ripresa ancora un errore monregalese con Ghibaudo che schiaccia fuori la palla del 19-22, ma è Manassero a togliere le castagne dal fuoco ai compagni segnando il 19-23 e subito dopo Ghibaudo si riscatta giocando una gran palla sulle mani a muro di Tofoli per il primo set ball monregalese (19-24). Al secondo tentativo la BAM VBC si porta sull’1-0 grazie all’errore in attacco di Osak.


Secondo set. Stavolta il primo break è degli azzurrini, che vanno sul 4-2 grazie al mani e fuori di Zonca. Lo stesso Zonca però sbaglia la palla in attacco della nuova parità a quota 4. Le squadre vanno a braccetto con una lunga serie di cambi palla, ma al time out tecnico è Mondovì ad arrivare davanti, seppur di un solo punto (11-12) sugli avversari. Roma prova a scappare 16-14, ma gli uomini di Barisciani infilano un parziale di 3-0 che li riporta avanti (16-17) costringendo Totire ad interrompere il gioco. Alla ripresa Parusso a muro ferma Galassi e stavolta il break è di marca monregalese(16-18). Si ripete Parusso su Galasso (16-19), poi Manassero schiaccia forte una palla sulle mani di Galassi ed i bianco blu volano 16-20. Altro time out dell’allenatore capitolino. Si riprende, ma la musica suona ancora piemontese: pallonetto di Cortellazzi e punteggio di 16-21. Il Club Italia recupera un break e sul 18-22 Barisciani non vuol correre rischi e ferma il gioco, ma l’ace di Margutti avvicina ancora gli azzurrini (19-22) che approfittano anche dell’errore di intesa tra Cortellazzi e Parusso (20-22), cui segue anche l’errore di Ghibaudo ed i capitolini sono sul -1 (21-22). Mondovì ha un set ball a disposizione, ma non lo sfrutta: Roberts si prende due muri consecutivi che allungano il set ai vantaggi (24-24). Zonca segna il punto del sorpasso (25-24), Barisciani sfrutta l’ultimo time out discrezionale a disposizione, ma una doppia invasione dei piemontesi consegna incredibilmente il set agli avversari (27-25).


Terzo set. Primo break di marca monregalese con il muro di Ghibaudo su di Di Martino (4-6), cui segue l’attacco out di Argenta: 4-7 e time out Club Italia. Si riprende, Margutti attacca il rete la palla del 4-8 e Totire lo manda in panchina chiamando in gioco Osak. Mondovì è lanciata e Manassero segna il punto del 4-9. L’ace di Di Martino accorcia le distanze per Roma (6-9), ma Manassero a muro dice no ad Argenta e Mondovì torna sul +5 (6-11). Dopo il time out tecnico è ancora Manassero ad andare a segno con un bel mani-fuori, poi arriva l’ace di Ghibaudo col punteggio che schizza sul 7-14 per i bianco-blu. Il motore della macchina monregalese ora gira a mille e quando Ghibaudo segna il punto dell’8-16 Totire decide che è giunta l’ora di chiamare il secondo time time out discrezionale. Il coach degli azzurrini cambia anche un centrale, inserendo Caneschi per Di Martino in forte difficoltà, ma è ancora la BAM VBC ad andare a segno con l’ace di Cortellazzi su Zonca (10-19). Sul punteggio di 11-19 torna in cabina di regia Zoppellari: si riprende a giocare e Zonca mette a segno un servizio vincente (12-19), poi Galassi ferma a muro Parusso per il -6 (15-21). L’ace di Ghibaudo rilancia la corsa della compagine monregalese (15-23) che al secondo set ball chiude con Roberts (16-25).


Quarto set. Parte bene il Club Italia che approfitta dell’errore di Roberts (2-0), ma Mondovì prima pareggia i conti a 4 con il solito Manassero, poi mette la freccia (4-5) sull’ace di Roberts. Il Club Italia ribalta la situazione e con un primo tempo di Galassi ritrova il break sul 10-8, ma è un fioco di paglia perché Zonca sbaglia l’attacco della nuova parità, 10-10. Totire richiama i suoi in panchina e li redarguisce in modo severo: parole che sembrano avere effetto, perché gli azzurrini con un punto di Argenta riconquistano il doppio vantaggio (11-13), ma Mondovì risponde son Parusso in primo tempo sul 14-14. Super Manassero regala il break ai piemontesi (14-16) e Totire è costretto a fermare il gioco, ma al rientro Longo piazza subito l’ace del 14-17. Gli azzurrini sono in confusione e Mondovì ne approfitta con Roberts che segna il punto del 14-18 su attacco in pipe, cui segue il solito, immenso, Manassero (14-19). Totire ritenta la carta Osak al posto di Margutti, risponde Barisciani che sul 17-22 chiama in causa Menardo al servizio. Mossa che paga: Roberts segna il punto del 17-23, ma subito dopo l’australiano sbaglia l’attacco del 19-23. Cortellazzi porta Mondovì al match ball sul 19-24: il Club Italia dopo il cambio palla ne annulla altri due: errore di Ghibaudo ,muro su Roberts e sul 22-24 Barisciani chiama time out. Pausa provvidenziale perché Roberts chiude la partita con un attacco lungo in diagonale che vale il 3-1.


Mauro Barisciani: “Sono soddisfatto della prova in ricezione e devo dire bravo soprattuttoa Thei. Abbiamo regalato un set, ma alla fine quel che conta è stato portare via i tre punti. A muro potevamo fare qualcosa in più, ma seppur Roberts ne abbia subiti parecchi è anche vero che ci ha tirato fuori da situazioni complicate con colpi d’esperienza. Una partita che mi è piaciuta nel suo insieme”.

Nella foto di Marika Torcivia: l'esultanza dei monregalesi dopo la vittoria sul Club Italia.


Italian Time: 5:35 - 1 Set 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A