Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Cassa Rurale Cantù  Cantù a mezzogiorno vuol dire una vittoria importante
  Stampa

  Domenica 6 Marzo 2016 - 14:26  
Cantù a mezzogiorno vuol dire una vittoria importante  
Della Rosa: "Una partita che era importante per noi, perché venivamo da una sconfitta contro un’avversaria diretta per la corsa ai play-off. Abbiamo fatto molto bene alcune cose, soprattutto servizio e muro, 18 muri vincenti sono tanti in 4 set"
Cassa Rurale Cantù: 

CASSA RURALE CANTU' 3
VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA 1
(25-19, 17-25, 25-14, 25-17)


CASSA RURALE CANTU': Gerosa 1, Krolis 20, Preti 18, Tiozzo 8, Monguzzi 9, Robbiati 13, Butti (L1), Riva 5, Groppi, Cominetti. NE: Gaggini, Mazza, Molteni, Rudi (L2). All: Dellla Rosa, Ass: Redaelli.


VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA:  Partenio 4, Cristofaletti 17, Pierotti 13, Cavuto 5, Codarin 5, Quarta 8, Calistri (L1), Miscio, Ferrini, Biglino 1. NE: Moretti. All: Graziosi, Ass: Carmelino


Arbitri: Maurizio Canessa di Bari e Giuseppe De Simeis di Lecce


Vittoria importante oggi nell’anticipo di mezzogiorno per la Cassa Rurale contro il Volley Potentino Potenza Picena. 3 punti pesanti che mettono una grossa ipoteca sulla qualificazione ai playoff per la squadra canturina per il terzo anno consecutivo. Partita bella e combattuta nonostante le pesanti assenze nelle fila marchigiane dei due senatori l’ex Ippolito e l’opposto Moretti, a disposizione, ma mai chiamato in causa da coach Graziosi. Primo set tutto canturino, con Potenza Picena che reagisce e mette in difficoltà la Cassa Rurale portandosi a casa il secondo set. Terzo e quarto set mai in discussione, con la Libertas che si porta a casa entrambi i set con un vantaggio considerevole visto il valore degli avversari.


Il primo set inizia con le due squadre appaiate nel punteggio, ma con la Libertas a prendere il primo break (5-3). Si prosegue poi punto su punto, fino al secondo mini-break per la Cassa Rurale grazie a due attacchi di Tiozzo e a un bel mani fuori di Krolis (9-5). Potenza Picena rosicchia due punti, ma una veloce e un muro di Monguzzi ricacciano gli avversari indietro (11-7), e Coach Graziosi chiama il suo primo time-out discrezionale. Un altro muro di Monguzzi su Cavuto, e le squadre vanno al time-out tecnico sul 12-7. Si prosegue con le squadre che ribattono punto su punto, e con i centrali di Cantù che passano in attacco con grande regolarità. All’attacco sull’astina di Cristofaletti, Coach Graziosi è costretto a chiamare il suo secondo time-out discrezionale (20-13). Al rientro in campo, Volley Potentino riesce a rosicchiare qualche punto ai padroni di casa, e Coach Della Rosa è costretto a chiamare il primo time-out discrezionale (20-16). Al rientro in campo una pipe di Preti e un attacco di Krolis ricacciano gli ospiti a distanza di sicurezza (22-16). Potenza Picena, però, riprova a farsi sotto (23-19), ma una diagonale di Preti consegna il set nelle mani dei suoi (25-19).


Il secondo set vede Potenza Picena portarsi subito avanti con un parziale pesante di 1-5, favorito da un ostico turno in battuta di Codarin. Coach Della Rosa chiama subito time-out. Un muro di Quarta su Krolis e gli ospiti si portano sul +5 (1-6). La Libertas sembra non riuscire a contrastare l’ottima battuta avversaria, ma con i muri di Robbiati riesce a non perdere ulteriore terreno. Si va al time-out tecnico con gli ospiti avanti 6-12. I punti di scarto tra le due squadre, però, aumentano a 8, ed è il momento di Riva per Tiozzo (7-15). Lo schiacciatore lecchese suona la carica per i suoi con due attacchi e un muro su Cristofaletti. Coach Graziosi è costretto a chiamare time-out (12-17). I marchigiani continuano a martellare dai nove metri, e la Cassa Rurale non riesce a ricucire lo strappo. Coach Della Rosa chiama il suo secondo time-out discrezionale con gli ospiti avanti di 7 (15-22). Al rientro dal time-out un attacco di Pierotti porta i suoi sul +8, ma un bel muro di Riva su Cristofaletti e un pallonetto di Krolis non difeso costringono Coach Graziosi a chiamare time-out a sua volta (17-23). Un attacco mani out di Pierotti e un attacco in rete di Riva consegnano il set a Potenza Picena (17-25).


I primi punti del terzo set vedono le due squadre appaiate nel punteggio. Il primo strappo arriva con il turno in battuta di Krolis, che favorisce un parziale di 3-0 che costringe Coach Graziosi a chiamare time-out (6-3). L’opposto olandese martella ancora dai 9 metri al rientro in campo, e il vantaggio aumenta (7-3). I compagni seguono il suo esempio, e le due squadre vanno al time-out tecnico con i padroni di casa avanti di 7 (12-5). Al rientro in campo le squadre battagliano punto dopo punto, ma Cantù riesce a portare il vantaggio a 9 lunghezze (19-10). Coach Graziosi decide di chiamare il suo secondo time-out discrezionale. Al rientro in campo due ace di Preti portano il vantaggio interno in doppia cifra (21-10), che si mantiene tale fino alla fine del set, conquistato dai canturini (25-14).


Nel terzo set la Libertas prende subito un break di vantaggio (5-3), e si prosegue poi lottando punto su punto. Il vantaggio interno diventa di 3 punti grazie a un attacco out di Cristofaletti (9-6). Un muro di Robbiati su Cristofaletti manda le due squadre al time-out tecnico con la Cassa Rurale avanti di 4 (12-8). Un attacco di Preti e Cantù va sul +5 (13-8). Una veloce di Robbiati non tenuta in difesa vale il +6 interno (16-10). Si prosegue con le squadre che ribattono punto su punto, fino al muro di Krolis su Pierotti che costringe coach Graziosi a chiamare time-out con i padroni di casa avanti di 7 (20-13). il vantaggio è, però, quello decisivo, e a nulla serve il secondo time-out discrezionale chiamato dal coach ospite per motivare i suoi per il rush finale. Chiude set e partita un bel muro a uno di Robbiati su Cristofaletti (25-17).


Queste le parole di Coach Della Rosa a fine partita: “Una partita che era importante per noi, perché venivamo da una sconfitta contro un’avversaria diretta per la corsa ai play-off. Abbiamo fatto molto bene alcune cose, soprattutto servizio e muro, 18 muri vincenti sono tanti in 4 set. Avevamo alla vigilia l’incertezza relativa a Preti che si era infortunato la scorsa partita, e quindi non sapevamo in che condizioni fosse, e se potesse giocare o meno. Ha fatto molto bene, quindi la cosa ci ha sicuramente tranquillizzato. Abbiamo perso un secondo set bruttino, ma abbiamo avuto un cattivo approccio, abbiamo pagato in ricezione, abbiamo preso 3 muri all’inizio, e questo credo un po’ per sufficienza e un po’ per concentrazione. Poi nel terzo e nel quarto credo che il punteggio parli da solo”.


Gli Mvp dell'incontro sono Gabriele Robbiati (Cantù) e Mirco Cristofaletti di Potenza Picena

Le videointerviste di Diego Fumagalli e Paolo Annoni e gli highlights







 


Italian Time: 7:56 - 28 Giu 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A