Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Newsletter Lega Volley: Risultati Gara 2 Quarti Play Off Scudetto e 11a di ritorno Serie A2 UnipolSai: Cucine Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia avanti 2-0 nella serie con Ninfa Latina e Calzedonia Verona. Tonazzo Padova ed Exprivia Molfetta portano sull'1-1 DHL Modena e Diatec Trentino. In A2 UnipolSai Tonno Callipo Vibo Valentia resta in vetta a +1 su Globo Banca Pop. Frusinate Sora. Play Off più vicini per il Volley Potentino
  Stampa

  Domenica 13 Marzo 2016 - 21:41  
Newsletter Lega Volley: Risultati Gara 2 Quarti Play Off Scudetto e 11a di ritorno Serie A2 UnipolSai: Cucine Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia avanti 2-0 nella serie con Ninfa Latina e Calzedonia Verona. Tonazzo Padova ed Exprivia Molfetta portano sull'1-1 DHL Modena e Diatec Trentino. In A2 UnipolSai Tonno Callipo Vibo Valentia resta in vetta a +1 su Globo Banca Pop. Frusinate Sora. Play Off più vicini per il Volley Potentino  
Play Off Scudetto SuperLega UnipolSai
Quarti di Finale Gara 2: Cucine Lube Civitanova si concede il bis in trasferta senza patemi con Ninfa Latina, Sir Safety Conad Perugia supera in 3 set Calzedonia Verona al PalaEvangelisti. Tonazzo Padova ed Exprivia Molfetta beffano DHL Modena e Diatec Trentino portandosi sull’1-1
 
 
Risultati Gara 2 Quarti Play Off Scudetto
 
Ninfa Latina-Cucine Lube Banca Marche Civitanova 0-3 (21-25, 17-25, 15-25); Sir Safety Conad Perugia-Calzedonia Verona 3-0 (25-17, 25-23, 25-20); Tonazzo Padova-DHL Modena 3-1 (19-25, 25-22, 25-21, 26-24); Exprivia Molfetta-Diatec Trentino 3-1 (25-21, 26-24, 18-25, 25-14)
 
 
 
EXPRIVIA MOLFETTA - DIATEC TRENTINO 3-1 (25-21, 26-24, 18-25, 25-14) - EXPRIVIA MOLFETTA: Kaczynski, Candellaro 5, Spadavecchia, De Barros Ferreira 10, Barone 5, De Pandis (L), Hierrezuelo 9, Fedrizzi 16, Hernandez Ramos 33. Non entrati Mariella, Porcelli. All. Di Pinto. DIATEC TRENTINO: Kaziyski 13, Nelli 16, Antonov 2, Bratoev, Giannelli 3, Lanza, Solé 6, Colaci (L), Van De Voorde 9, Urnaut 10, Mazzone. Non entrati Mazzone. All. Stoytchev. ARBITRI: Sampaolo, Pasquali. NOTE - Spettatori 1500, incasso 8000, durata set: 27', 29', 27', 23'; tot: 106'.
 
Ci voleva una grande prova dei molfettesi contro la Diatec Trentino per non abbandonare anzitempo il sogno semifinale Playoff Scudetto e così è stato. L’Exprivia Molfetta si aggiudica gara-2 per 3-1 nel tripudio del pubblico di casa e guadagna la certezza di giocare gara-4 ancora tra le mura amiche. Un match che ha visto l’Exprivia affermarsi in tutti i fondamentali, ma soprattutto mostrare quel carattere che già in Regular Season più volte aveva portato grandi soddisfazioni. Una determinazione e una voglia di vincere evidente sin dalle prime battute con i primi due set giocati, sudati, combattuti e vinti dalla squadra di casa. La Diatec ci ha provato nel terzo set, ma l’Exprivia ha chiuso il match con una prova di forza strepitosa nel quarto parziale, staccando i campioni d’Italia in carica di ben 11 punti. Mattatore del match Hernandez con 33 punti, di cui 6 al servizio, mentre il migliore della serata è Fedrizzi autore di 16 punti (6 ace) e il 53% in attacco. Molfetta batte meglio rispetto alla Diatec (17 i servizi vincenti dell’Exprivia contro i 12 della Diatec Trentino).
 
Stoytchev sceglie la diagonale composta da Giannelli e Nelli, Urnaut e Kaziyski di banda, Van de Voorde e Solè al centro. Libero il salentino Colaci. Di Pinto tenta di pareggiare i conti confermando i cubani Hierrezuelo ed Hernandez sulla sua diagonale, Fedrizzi e Joao Rafael ai lati, Candellaro e Barone centrali con De Pandis libero.
 
Parte forte Molfetta nel primo set: all’avvio l’Exprivia è già 4-1 grazie ai suoi due schiacciatori Fedrizzi e Joao Rafael. La Diatec, però, non si scompone e si riporta sotto grazie ai muri di Urnaut su Hernandez e di Solè su Joao Rafael (9-8). Le squadre restano appaiate giocando punto su punto fino a che all’allungo della Diatec risponde il regista cubano di casa con un triplo ace e con un parziale di 6-0 in battuta (21-17). L’Exprivia vola sulle ali dell’entusiasmo fino ad aggiudicarsi il set con il colpo dell’ex Fedrizzi (25-21).
 
L’Exprivia ha lo stesso ottimo impatto nel secondo set: i due ace consecutivi di Hernandez e il muro di Hierrezuelo su Kaziyski valgono ancora il 4-1. Poi si procede punto a punto ma è la Diatec ad aggiudicarsi il tim eout tecnico (11-12). Trento sfrutta un ottimo break in battuta di Urnaut per portarsi sul 17-20 ma ancora un ace di Hernandez riporta i molfettesi in gara. Il finale è al cardiopalma: l’ace di Fedrizzi pareggia i conti (21-21), mentre l’ace di Kaziyski manda il set ai vantaggi (24-24). La spunta l’Exprivia con la diagonale vincente di Hernandez e il muro di Joao Rafael sull’attacco di Nelli (26-24).
 
Nel terzo set l’Exprivia si rende ancora protagonista nelle battute iniziali con Hierrezuelo che dopo il gran colpo di seconda intenzione mura Kaziyski e costringe Stoytchev a sostituirlo con Antonov (4-3). Il time out tecnico è per gli ospiti che sfruttano il doppio ace proprio di Antonov e l’attacco di Nelli (10-12) per poi allungare con Van de Voorde portandosi sul +4 come mai accaduto prima nel match. La Diatec approfitta del momento di difficoltà dei padroni di casa e si aggiudica agevolmente il set (18-25).
 
Il quarto parziale vede un’Exprivia ancor più determinata: il doppio ace di Fedrizzi rompe l’equilibrio iniziale e dà il via a una cavalcata trionfale; il dodicesimo punto arriva grazie a un muro in solitaria di Joao Rafael su Nelli (12-6). La Diatec appare irriconoscibile, quasi tramortita dallo strapotere molfettese; incontenibile è l’opposto di casa che con un diagonale vincente e il seguente ace che portano la squadra sul 18-9. E’ proprio lo straniero a chiudere set e match (25-14).
 
MVP Michele Fedrizzi (Exprivia Molfetta)
 
 
Chiamate Video Check
 
1°set: 12-11 (Servizio Urnaut) Video Check richiesto da: Molfetta per Verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (12-12)
 
2°set: 21-21 (Muro Molfetta) Video Check richiesto da: Trento per Verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Molfetta (22-21)
 
3^set: 4-3 (Servizio Hernandez) Video Check richiesto da: Molfetta per Verifica in/out. Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Molfetta (5-3)
 
3°set: 5-4 (Attacco Hernandez) Video Check richiesto da: Trento per Verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento.  Video Check richiesto da: Molfetta per Verifica invasione a rete del muro trentino. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (5-5)
 
4°set: 8-5 (Attacco Urnaut) Video Check richiesto da: Trento per Verifica in/out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Molfetta (9-5)
 
 
Daniele De Pandis (Exprivia Molfetta):Oggi credo che sia andato tutto bene, non solo tecnicamente, ma anche a livello caratteriale. Abbiamo fatto ciò che il coach ci ha chiesto in settimana, ovvero avere un atteggiamento in campo più aggressivo di quello che può mettere in campo la squadra numero uno in Italia. Vogliamo fare bene le due partite in casa di questi Play Off per giocarci tutto in gara-5 e regalare più gioie possibili ai nostri meravigliosi tifosi”.
 
Matej Kaziyski (Diatec Trentino):Perdere non è mai una bella cosa. In questa settimana ci aspettano due partite difficili e un viaggio, ma abbiamo fiducia nei nostri mezzi per vincere entrambi gli incontri. Personalmente devo ancora inserirmi bene in questo gruppo e porgo i complimenti a Molfetta. Hanno rischiato molto in battuta e hanno ottenuto il massimo, anche se noi abbiamo commesso molti errori in ricezione”
 
 
 
TONAZZO PADOVA - DHL MODENA 3-1 (19-25, 25-22, 25-21, 26-24) - TONAZZO PADOVA: Cook 20, Orduna 2, Giannotti 23, Balaso (L), Quiroga 1, Volpato, Averill 5, Berger 12, Diamantini 4. Non entrati Leoni, Bassanello, Milan, Lazzaretto. All. Baldovin. DHL MODENA: Mossa De Rezende 2, Casadei 13, Rossini (L), Sartoretti, Ngapeth 23, Nikic 9, Piano, Bossi 9, Sens, Saatkamp 12, Vettori. Non entrati Donadio, Soli, Sighinolfi. All. Lorenzetti. ARBITRI: Santi, Saltalippi. NOTE - Spettatori 3200, incasso 25000, durata set: 26', 27', 25', 30'; tot: 108'.
 
La Tonazzo Padova sfodera una delle migliori prestazioni della stagione e vince 3-1 contro la corrazzata Modena. I bianconeri trovano in Giannotti e Cook gli autentici trascinatori di una serata memorabile. La DHL invece frena dopo il primo set, soffrendo l’assenza last minute di Vettori e peccando in precisione nei momenti decisivi.
 
Subito out Vettori per un problema alla schiena riscontrato in fase di riscaldamento. Al suo posto in campo Casadei. Ottimo l’avvio degli ospiti, che forzano al servizio portandosi sul 6-12 e con Giannotti a sparare sulla rete la battuta che manda tutti in panca al time out tecnico. Proprio sul finale le giocate di Giannotti e i muri di Padova riavvicinano la Tonazzo (19-23), ma la DHL è cinica e chiude 19-25 con il mani-out decisivo di Nikic.
Più combattute le prime azioni del secondo set, ma a fare la differenza sono le imprecisioni al servizio di Padova che manda le squadre in panca sul 9-12 dopo la battuta out di Averill. Modena inizia a sbagliare troppo e questo gira a favore dei bianconeri che riagguantano il pareggio sul 18-18. Giannotti, Berger e Cook si ergono protagonisti sul finale, con l’americano a mettere a terra il muro del 25-22.
Molto combattuto l’avvio del terzo parziale, con la DHL a mantenere un leggero vantaggio grazie all’ace di Lucas (10-12). Cook piega la ricezione avversaria e sul 14-14 coach Lorenzetti chiama pausa. L’americano tira a tutto braccio e sul 21-18 arriva nuovamente lo stop al gioco da parte di Modena. Padova trova coraggio. Così l’ace di Quiroga chiude il set 25-20.
In avvio di quarto set il solito Cook si rende protagonista con l’ace del provvisorio 6-4. Al time out tecnico il muro di Averill tiene avanti la Tonazzo 12-9. Il vantaggio prosegue fino a quando Ngapeth prende per mano i suoi mettendo a terra palloni pesantissimi che valgono il 20-20. Questa volta, però, Padova non si fa pregare e, trascinata da un poderoso Berger, trova l’ace del 26-24 che rimette in pari la serie proprio con il suo austriaco.
 
MVP Stefano Giannotti (Tonazzo Padova)
 
 
Chiamate Video Check
 
1° SET
2-5 (servizio Ngapeth) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica in-out.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a DHL Modena (2-6)
 
11-20 (attacco Berger) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica in-out.
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Tonazzo Padova (12-20)
 
3° SET
10-13 (servizio Giannotti) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica in-out.
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Tonazzo Padova (11-13)
 
22-20 (attacco Ngapeth) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica invasione.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a DHL Modena (22-21)
 
4° SET
2-2 (attacco Giannotti) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica invasione.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a DHL Modena (2-3)
 
9-8 (muro Bossi) Video Check richiesto da: DHL Modena per verifica in-out.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Tonazzo Padova (10-8)
 
 
Valerio Baldovin (allenatore Tonazzo Padova):E’ stata una partita difficile, perché abbiamo subito il loro servizio nel primo set. Bisogna, però, dare merito ai nostri ragazzi che ci hanno creduto minuto dopo minuto. Dal terzo parziale in poi abbiamo avuto percentuali in attacco notevoli. Non dobbiamo deprimerci dopo una sconfitta e nemmeno illuderci dopo una vittoria. Continuiamo a lavorare come sempre, in modo da poter giocare a viso aperto le prossime sfide”.
 
Salvatore Rossini (DHL Modena):Noi non abbiamo fatto una grande partita, questo è vero, ma ricordiamoci che in campo ci sono anche gli avversari. Loro hanno giocato una grande pallavolo e va dato loro merito di questa prestazione. Non ne usciamo ridimensionati. Sapevamo che sarebbe stata dura. Lavoreremo bene in settimana in vista di Gara 3. Questi sono i Play Off”.
 
 
 
NINFA LATINA - CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA 0-3 (21-25, 17-25, 15-25) - NINFA LATINA: Sottile, Sket 5, Pavlov, Romiti (L), Tailli, Hirsch 10, Yosifov 6, Rossi 3, Maruotti 7. Non entrati Krumins, Mattei, Ferenciac. All. Placì. CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Juantorena 16, Stankovic 9, Christenson 2, Cester 4, Grebennikov (L), Miljkovic 11, Cebulj 14. Non entrati Parodi, Vitelli, Priddy, Kovar, Corvetta, Podrascanin. All. Blengini. ARBITRI: Bartolini, Simbari. NOTE - durata set: 28', 24', 25'; tot: 77'.
 
La Lube si aggiudica anche il secondo atto dei quarti Play Off Scudetto UnipolSai. Il team marchigiano supera cinicamente Latina senza concedere nulla e si porta 2-0 nel computo delle gare. Civitanova chiude con il 63% in attacco, tre muri (uno in meno dei pontini) e soprattutto 8 ace. Proprio dai servizi è scaturita la pressione della Lube.
 
Inizia bene la squadra ospite con un ace di Cebulj (4-7). Hirsch riporta la parità sull’8-8, ma gli ospiti riallungano con Juantorena (un ace) 10-14 e 14-20, Rossi, Sket e Yosifov cercano di riaprire il set sul 20-22, ma è Civitanova a chiudere 21-25. Secondo parziale senza storia. Subito avanti Civitanova che in crescendo allunga 14-18, 15-21 e chiude 17-25. Terzo set tutto di marca Lube che, con un ace di Cebulj e un muro di Stankovic, si porta sul 5-9 per poi allungare con Stankovic al servizio (tre ace) 14-23 e chiudere 15-25.
 
MVP Klement Cebulj (Cucine Lube Banca Marche Civitanova)
 
 
Chiamate Video Check
 
1° set: richiesto da Latina sul 9-10 per presunta invasione, decisione confermata. Punto a favore di Civitanova (9-11)
 
2° set: richiesto da Latina sul 6-8 per presunta invasione, decisione confermata. Punto Civitanova (6-9)
 
3° set: richiesto da Latina sul 1-3 per presunta invasione, decisione confermata. Punto Civitanova (1-4)
 
3° set: richiesto da Latina sul 2-5 per palla out, decisione invertita. Punto Latina (3-5)
 
3° set: richiesto da Latina sul 3-6 per palla out, decisione invertita. Punto Latina (4-6)
 
3° set: richiesto da Civitanova sul 5-9 per palla in/out, decisione confermata. Punto Latina (6-9)
 
3° set: richiesto da Civitanova sul 10-15 per presunta invasione, decisione cambiata. Punto Civitanova (10-16)
 
 
Roberto Romiti (Ninfa Latina): “Eravamo consapevoli che loro avrebbero alzato il livello di gioco. Il servizio ha pesato molto e noi non siamo riusciti a tenere il passo”.
 
Klement Cebulj (Cucine Lube Banca Marche Civitanova):Dopo la gara di giovedì in cui ci hanno messo tanta pressione, abbiamo giocato la nostra partita. Ora dobbiamo vincere in casa e chiudere la serie”.
 
 
 
SIR SAFETY CONAD PERUGIA - CALZEDONIA VERONA 3-0 (25-17, 25-23, 25-20) - SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Buti 9, Fromm, De Cecco 2, Kaliberda 8, Giovi (L), Russell 16, Tzioumakas, Elia, Atanasijevic 13, Birarelli 6. Non entrati Holt, Dimitrov, Fanuli. All. Kovac. CALZEDONIA VERONA: Zingel 3, Kovacevic 13, Pesaresi (L), Gitto, Spirito, Baranowicz 1, Starovic 15, Bellei, Sander 9, Anzani 5. Non entrati Lecat, Frigo, Bucko. All. Giani. ARBITRI: Satanassi, Sobrero. NOTE - Spettatori 3327, durata set: 25', 32', 27'; tot: 84
 
La Sir Safety Conad Perugia raddoppia. I bianconeri di Boban Kovac, in un PalaEvangelisti gremito e vero uomo in più in campo, bissano il successo di Gara 1 e si portano avanti 2-0 nella serie dei quarti di finale con la Calzedonia Verona. Grande prova dei padroni di casa trascinati, dall’indiscusso Mvp di serata, Aaron Russell. Il martello americano chiude una partita straordinaria con 16 punti e il 70% in attacco dimostrandosi il punto di riferimento per la regia illuminata di De Cecco. Intorno, una Sir formidabile in ricezione (57% la positiva) e con un Giovi esaltante nelle sue mille difese in seconda linea, fluida nel gioco al centro con Birarelli e Buti, metodica quando Kaliberda entra nel vivo. E se Atanasijevic è meno spettacolare del consueto, l’opposto serbo ha però il merito di mettere a terra i palloni che scottano, ovvero quelli che propiziano i break.
 
Verona segna il passo nel primo set (con Perugia che chiude con l’82% in attacco), lotta punto a punto nella seconda frazione con le magie del solito Kovacevic, ma non trova il bandolo della matassa al servizio e a muro, commettendo alla fine troppi errori diretti (21 in tre set).
 
Si ferma ora dieci giorni la serie, per gli impegni degli scaligeri in Challenge Cup. Si riprende mercoledì 23 marzo al PalaOlimpia. I ragazzi di Giani giocheranno per tenere aperta la contesa, quelli di Kovac per strappare il pass per la semifinale.
 
MVP Aaron Russell (Sir Safety Conad Perugia)
 
 
Chiamate Video Check
 
1° SET: 10-9 (attacco Sander) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (11-9)
 
1° SET: 18-15 (muro Verona) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (19-15)
 
2° SET: 3-4 (attacco Kaliberda) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (3-5)
 
2° SET: 3-5 (attacco Kovacevic) Video Check richiesto da: primo arbitro per verifica in out Punto assegnato a Perugia (4-5)
 
2° SET: 4-5 (attacco Kaliberda) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (4-6)
 
2° SET: 5-8 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (6-8)
 
2° SET: 18-17 (attacco Russell) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (19-17)
 
3° SET: 5-2 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (6-2)
 
2° SET: 8-4 (attacco Anzani) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (9-4)
 
 
Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia):È stata una bellissima partita che si è conclusa con un risultato molto buono per noi. Adesso abbiamo dieci giorni per riposare e recuperare le energie in vista di gara 3. Andremo a Verona cercando di ripetere la stessa prestazione di oggi. Un grazie particolare va al pubblico perché è stato davvero l’uomo in più.”.
 
Giacomo Belli (Calzedonia Verona):Abbiamo fatto una brutta prestazione oggi, probabilmente perché abbiamo accusato il colpo di Gara 1. Sapevamo che giocare qui sarebbe stato e ne abbiamo avuto la conferma. Speravamo di raddrizzare la partita giocando punto a punto, ma non ci siamo riusciti. Abbiamo ancora una chance e ce la giocheremo”.
 
 
 
Prossimo turno
Play Off Scudetto, Quarti Gara 3
Sabato 19 marzo 2016, ore 20.30
Diatec Trentino – Exprivia Molfetta  Diretta Lega Volley Channel
Domenica 20 marzo 2016, ore 18.00
Cucine Lube Banca Marche Civitanova –Ninfa Latina  Diretta Lega Volley Channel
DHL Modena – Tonazzo Padova  Diretta Lega Volley Channel
Mercoledì 23 marzo 2016, ore 20.30
Calzedonia Verona – Sir Safety Conad Perugia  Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
 
Play Off Scudetto, Quarti Gara 4
Domenica 27 marzo 2016, ore 18.00 (una gara su RAI Sport, ore 17.30) le altre in diretta Lega Volley Channel
Ninfa Latina – Cucine Lube Banca Marche Civitanova
Sir Safety Conad Perugia – Calzedonia Verona
Tonazzo Padova – DHL Modena
Exprivia Molfetta – Diatec Trentino
 
Play Off Scudetto, Quarti Gara 5
Domenica 3 aprile 2016, ore 18.00 (una gara su RAI Sport, ore 17.30) le altre in diretta Lega Volley Channel
Cucine Lube Banca Marche Civitanova –Ninfa Latina
Calzedonia Verona – Sir Safety Conad Perugia (o mercoledì 6 aprile per recupero Challenge Cup)
DHL Modena – Tonazzo Padova
Diatec Trentino – Exprivia Molfetta
 
FORMULA PLAY OFF SCUDETTO
Le squadre classificatesi dal 1° all’8° posto partecipano ai Play Off Scudetto. Tutte le fasi si disputano al meglio delle 3 vittorie su 5 partite. Le gare 1, 3 e 5 si disputano in casa delle squadre con la miglior classifica al termine della Regular Season, gara 2 ed eventuale gara 4 in casa delle squadre con peggior classifica.
 
     

 

 

1ª Cucine Lube B.Marche Civitanova                                 2

   

 

 

3-2, 3-0

   

 

 

8ª Ninfa Latina                          0

   

 

 

     

 

4ª Calzedonia Verona                 0

   

 

2-3, 0-3

   

 

5ª Sir Safety Conad Perugia        2

   

 

     

Campione d’Italia
2015/16

 

2ª DHL Modena                          1

   

 

 

3-0, 1-3

   

 

7ª Tonazzo Padova                     1

   

 

     

 

3ª Diatec Trentino                     1

   

 

3-0, 1-3

   

 

 

6ª Exprivia Molfetta                   1

   

 

 

 
 
 
Serie A2 UnipolSai
11a di ritorno: Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania s'impone in casa con Centrale McDonald’s Brescia. Nei lunch match Globo Banca Pop. Frusinate Sora espugna il PalaGrotte ed Emma Villas passa nella tana del Club Italia. Alle 16 la capolista Tonno Callipo Vibo Valentia viola il PalaParini e resta in vetta. Exploit da 3 punti di Potenza Picena a Mondovì. Blitz in rimonta di Sieco Service Ortona e Globo Scarabeo Civita Castellana sui campi di Tricase e Reggio Emilia
 
Risultati 11a giornata di ritorno Serie A2 UnipolSai
Materdominivolley.it Castellana Grotte-Globo Banca Pop. Frusinate Sora 0-3 (19-25, 20-25, 25-27); Aurispa Alessano-Sieco Service Ortona 2-3 (16-25, 25-14, 25-20, 24-26, 13-15); Cassa Rurale Cantù-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0-3 (23-25, 24-26, 16-25); BAM Mondovì-Potenza Picena 1-3 (25-19, 23-25, 19-25, 22-25); Club Italia Roma-Emma Villas Siena 1-3 (14-25, 25-20, 21-25, 24-26); Conad Reggio Emilia-Globo Scarabeo Civita Castellana 2-3 (25-21, 20-25, 33-31, 18-25, 11-15); Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania-Centrale del Latte McDonald's Brescia 3-0 (25-20, 25-12, 25-21)
 
 
MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE - GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3 (19-25, 20-25, 25-27) - MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Bulfon 11, Nero (L), Primavera (L), Scopelliti 4, Primavera, Tartaglione 11, Pedron 3, Bonetti 12, Giosa 5. Non entrati Latorre, De Serio, Ntotila. All. Fanizza. GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 3, Festi 7, Santucci (L), Bacca 13, Rosso 17, Hoogendoorn 10, Buzzelli, Giglioli, Marrazzo, Sperandio 9. Non entrati Mariano, Lucarelli, Mauti. All. Soli. ARBITRI: Stancati, Gasparro. NOTE - durata set: 22', 24', 30'; tot: 76'.
 
AURISPA ALESSANO - SIECO SERVICE ORTONA 2-3 (16-25, 25-14, 25-20, 24-26, 13-15) - AURISPA ALESSANO: Cernic 22, Piazza, Bolla 14, Torsello 3, Russo (L), Pellegrino, Lamb 4, Jeliazkov 20, Bisanti (L), Piscopo 14. Non entrati Muccio, Marzo. All. Bramato. SIECO SERVICE ORTONA: Simoni 8, Guidone, Matricardi, Sesto 10, Soonias 3, Cortina (L), Toscani, Di Meo 23, Lanci 2, Paoletti 14, Borgogno 13. Non entrati Orsini. All. Lanci. ARBITRI: Scarfò, Traversa. NOTE - Spettatori 450, durata set: 21', 22', 29', 32', 17'; tot: 121'.
 
CASSA RURALE CANTù - TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 0-3 (23-25, 24-26, 16-25) - CASSA RURALE CANTù: Monguzzi 5, Butti (L), Groppi, Riva, Tiozzo 15, Gerosa 2, Preti 14, Krolis 14, Robbiati 8. Non entrati Molteni, Rudi, Mazza, Cominetti, Gaggini. All. Della Rosa. TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 4, Marra (L), Casoli 15, Michalovic 16, Forni 7, Vedovotto 12, Silva De Araujo, Presta 5. Non entrati Korniienko, Ferraro, Maccarone, Corrado, Sardanelli. All. Mastrangelo. ARBITRI: Fretta, Piubelli. NOTE - durata set: 27', 25', 23'; tot: 75'.
 
BAM MONDOVì - VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA 1-3 (25-19, 23-25, 19-25, 22-25) - BAM MONDOVì: Menardo, Ghibaudo 1, Parusso 10, Thei (L), Manassero 15, Longo 4, Cortellazzi 3, De Luca 11, Perla 4, Roberts 17. Non entrati Peirano, Peluffo, Fabiano. All. Barisciani. VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA: Cavuto 13, Codarin 7, Pierotti 14, Partenio 3, Cristofaletti, Calistri (L), Moretti 16, Biglino 12, Quarta 2. Non entrati Miscio, Ferrini. All. Graziosi. ARBITRI: Piperata, Marotta. NOTE - durata set: 23', 27', 26', 27'; tot: 103'.
 
CLUB ITALIA ROMA - EMMA VILLAS SIENA 1-3 (14-25, 25-20, 21-25, 24-26) - CLUB ITALIA ROMA: Piccinelli (L), Caneschi, Zoppellari 2, Zonca 16, Osak 7, Marta, Argenta 17, Galassi 10, Tofoli, Di Martino 8. Non entrati Panciocco, Gaia. All. Totire. EMMA VILLAS SIENA: Di Marco 8, Majdak 35, Scappaticcio 2, Raffaelli 8, Tamburo, Pistolesi, Mengozzi, Braga 10, Marchisio (L), Noda Blanco 11. Non entrati Fantauzzo, Bortolozzo. All. Caponeri. ARBITRI: Guarneri, Palumbo. NOTE - durata set: 21', 27', 25', 32'; tot: 105'.
 
CONAD REGGIO EMILIA - GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA 2-3 (25-21, 20-25, 33-31, 18-25, 11-15) - CONAD REGGIO EMILIA: Cetrullo 18, Dolfo 15, Tondo 17, Bevilacqua, Kody 5, Benaglia 9, Silva 9, Scaltriti, Marchiani, Morgese (L), Douglas-powell 5. Non entrati Cargioli, Bonante. All. Cantagalli. GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA: Cesarini (L), Paolucci 4, Da Silva Costa 33, Tataru, Marinelli 11, Sacripanti, Rau, Marsili, De Matteis 5, Puliti 7, Alborghetti 6, Menicali 10. Non entrati Santilli. All. Spanakis. ARBITRI: Nicolazzo, Bassan. NOTE - Spettatori 783, durata set: 25', 24', 38', 24', 16'; tot: 127'.
 
MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA - CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA 3-0 (25-20, 25-12, 25-21) - MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Calonico 8, Bonami (L), Ottaviani 10, Mrdak 15, Monopoli, Shavrak 7, Esposito 9. Non entrati Anselmi, Straino, Hueller, Vitangeli, Mazzon, Pieri. All. Tofoli. CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA: Norbedo 5, Agnellini 2, Rodella 8, Tiberti 1, Cruz 1, Fusco (L), Bisi 9, Sorlini, Statuto, Cisolla 13. Non entrati Montanari. All. Zambonardi. ARBITRI: Autuori, Feriozzi. NOTE - durata set: 26', 19', 27'; tot: 72'.
 
 
Classifica
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 54, Globo Banca Pop. Frusinate Sora 53, Globo Scarabeo Civita Castellana 45, Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania 44, Conad Reggio Emilia 40, Cassa Rurale Cantù 39, Emma Villas Siena 38, Potenza Picena 37, Sieco Service Ortona 32, BAM Mondovì 29, Centrale del Latte McDonald's Brescia 24, Club Italia Roma 24, Materdominivolley.it Castellana Grotte 24, Aurispa Alessano 21.
 
Prossimo turno
12a giornata di ritorno Serie A2 UnipolSai
Sabato 19 marzo 2016, ore 20.30
Sieco Service Ortona - Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania  Diretta Lega Volley Channel
Emma Villas Siena - BAM Mondovì  Diretta Lega Volley Channel
Domenica 20 marzo 2016, ore 12.00
Aurispa Alessano - Conad Reggio Emilia  Diretta Lega Volley Channel
Domenica 20 marzo 2016, ore 16.00
Potenza Picena - Globo Banca Pop. Frusinate Sora  Diretta Lega Volley Channel
Domenica 20 marzo 2016, ore 18.00
Globo Scarabeo Civita Castellana - Cassa Rurale Cantù  Diretta Lega Volley Channel
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Materdominivolley.it Castellana Grotte  Diretta Lega Volley Channel

Centrale del Latte McDonald's Brescia - Club Italia Roma  Diretta Lega Volley Channel

 


Italian Time: 10:30 - 28 Set 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A