Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Newsletter Lega Volley: Risultati Play Off Scudetto SuperLega, Pool Play Off Challenge e 12a ritorno Serie A2 UnipolSai: Cucine Lube Civitanova elimina Ninfa Latina, DHL Modena passa avanti nella serie con Tonazzo Padova. Nella Pool Play Off Challenge LPR Piacenza e Revivre Milano vincono i due derby. In A2 UnipolSai Tonno Callipo Vibo Valentia è in testa a +2 su Globo Banca Pop. Frusinate Sora. Il Volley Potentino è l'ottavo team qualificato ai Play Off Promozione
  Stampa

  Domenica 20 Marzo 2016 - 21:18  
Newsletter Lega Volley: Risultati Play Off Scudetto SuperLega, Pool Play Off Challenge e 12a ritorno Serie A2 UnipolSai: Cucine Lube Civitanova elimina Ninfa Latina, DHL Modena passa avanti nella serie con Tonazzo Padova. Nella Pool Play Off Challenge LPR Piacenza e Revivre Milano vincono i due derby. In A2 UnipolSai Tonno Callipo Vibo Valentia è in testa a +2 su Globo Banca Pop. Frusinate Sora. Il Volley Potentino è l'ottavo team qualificato ai Play Off Promozione 
Play Off Scudetto SuperLega UnipolSai
Quarti di Finale Gara 3: Cucine Lube elimina Ninfa Latina in 3 set, mentre DHL Modena s’impone 3-1 con Tonazzo Padova e mette la testa avanti nella serie. Calzedonia Verona in campo per Gara 3 mercoledì 23 marzo in diretta su RAI Sport 1 con Sir Safety Conad Perugia
 
 
Risultati Gara 3 Quarti Play Off Scudetto
Cucine Lube Banca Marche Civitanova-Ninfa Latina 3-0 (25-21, 25-17, 25-14); Calzedonia Verona-Sir Safety Conad Perugia -  il 23 marzo alle 20:30 in diretta su RAI Sport 1; DHL Modena-Tonazzo Padova 3-1 (25-18, 22-25, 25-15, 25-20); Diatec Trentino-Exprivia Molfetta 3-0 (25-16, 32-30, 25-17)
 
 
CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA - NINFA LATINA 3-0 (25-21, 25-17, 25-14) - CUCINE LUBE BANCA MARCHE CIVITANOVA: Juantorena 15, Vitelli 1, Stankovic 6, Priddy 3, Christenson 2, Cester 6, Grebennikov (L), Miljkovic 14, Corvetta, Cebulj 11. Non entrati Fei, Kovar, Podrascanin. All. Blengini. NINFA LATINA: Krumins, Mattei 1, Sottile, Sket 6, Pavlov 10, Ferenciac 1, Romiti (L), Tailli, Hirsch 3, Yosifov 6, Rossi 1, Maruotti 8. All. Placì. ARBITRI: Goitre, Boris. NOTE - Spettatori 3000, incasso 27000, durata set: 27', 24', 23'; tot: 74'.
 
La Cucine Lube Banca Marche conquista la quattordicesima vittoria consecutiva in campionato regalandosi la semifinale scudetto numero 13 in ventuno anni di partecipazione alla massima serie. I biancorossi di Gianlorenzo Blengini battono Latina 3-0 in Gara 3 dei quarti Play Off della SuperLega UnipolSai chiudendo sul 3-0 la serie da protagonista contro la formazione pontina (sconfitta dai marchigiani sette volte su sette in stagione), e ora attende l’esito della sfida tra Verona e Perugia per conoscere quale sarà la sua prossima avversaria. Al momento gli umbri conducono 2-0, con Gara 3 in programma mercoledì prossimo. Una prestazione d’autorità quella sfoderata dai cucinieri in questo terzo atto dei quarti. Con Parodi lasciato precauzionalmente in tribuna per un’infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio, Blengini conferma Stankovic a formare la coppia di centrali con Cester, mentre dall’altra parte il tecnico dei laziali Placì dà fiducia a Pavlov, per la prima volta titolare nella serie, trovandone ottime risposte.
 
Il primo parziale, infatti, è una sorta di battaglia a distanza tra l’opposto russo da una parte e Osmany Juantorena dall’altra (7 punti a testa, col 55% in attacco per il primo e 75% per il secondo): Latina gioca punto a punto fino a quota 20, poi è un micidiale turno al servizio dell’italo-cubano a spianare la strada ai padroni di casa, segnando il 24-20 con un ace, un attacco out di Pavlov su palla resa difficile dalla brutta ricezione (38% di squadra per i pontini, contro il 74% della Lube), dal terzo muro personale targato Cester e dal fallo a rete dei pontini. Finisce 25-21.
 
Il servizio risulterà la chiave vincente per i padroni di casa anche nel secondo parziale, in cui Christenson e compagni staccano gli avversari quando sulla linea dei nove metri va Stankovic: un ace del serbo (che schiaccia col 100%), e un attacco di prima intenzione di Juantorena, che arriva sulla ricezione lunga degli avversari, scrivono il 16-13 per la Cucine Lube Banca Marche, che dilaga con le bordate in battuta di capitan Miljkovic. Un monologo biancorosso (per Miljkovic 7 punti con l’83% in attacco) che si conclude sul 25-17 finale, davanti a una Ninfa Latina sempre incerta in ricezione (solo 36% di positive) e a corrente alternata in attacco, con Pavlov e Maruotti, i più serviti da Sottile, che chiudono rispettivamente col 38% e 43% di efficacia.
 
Il terzo set è senza storia, con la Cucine Lube Banca Marche che mette al sicuro risultato e qualificazione in pochi minuti (8-3 e 15-6, poi dentro Vitelli e Priddy per far rifiatare Stankovic e Juantorena), rendendo vano il tentativo ospite di ribaltare la situazione con l’inserimento di Hirsch al posto di Pavlov. Ivan Miljkovic, autore di 14 punti, col 65% in attacco, 1 ace e 2 muri, è l’MVP della sfida, mentre Osmany Juantorena è il top scorer con 15 palloni messi a terra (52% in attacco, 2 ace).
 
MVP Ivan Miljkovic (Cucine Lube Banca Marche Civitanova)
 
 
Chiamate Video Check
 
1° SET:
5-7 (attacco Cebulj) Video Check richiesto da: Latina per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (6-7).
 
19-19 (attacco Cester) Video Check richiesto da: Civitanova per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Latina (19-20).
 
24-21 (muro Cester) Video Check richiesto da: Latina per verifica in-out. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (25-21).
 
3° SET:
6-2 (attacco Juantorena) Video Check richiesto da: Latina per verifica fallo di piede al servizio. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Civitanova (7-2).
 
 
Ivan Miljkovic (Cucine Lube Banca Marche):Nella partita di oggi abbiamo messo in vetrina una grandissima determinazione, tanta personalità. A mio giudizio è questa la nota di maggior rilievo, oltre naturalmente al risultato finale e alla qualificazione. Che, si badi bene, rappresenta soltanto un primo passo su una strada da percorrere che resta ancora molto lunga. La mia prestazione? E’ figlia della grande prova di tutta la squadra”.
 
Daniele Sottile (Ninfa Latina):Nel primo e nel secondo set siamo riusciti a tenere il passo della Cucine Lube Banca Marche fin quando abbiamo potuto. In entrambe le occasioni è poi stato il loro servizio a fare la differenza. Nel terzo parziale abbiamo definitivamente mollato ed è forse questo l’unico rammarico in una serie che abbiamo comunque giocato sempre al massimo delle nostre possibilità. Secondo me non abbiamo nulla di cui rimproverarci”.
 
 
 
DHL MODENA - TONAZZO PADOVA 3-1 (25-18, 22-25, 25-15, 25-20) - DHL MODENA: Mossa De Rezende 3, Donadio, Casadei 10, Rossini (L), Ngapeth 19, Bossi 12, Sens 11, Saatkamp 13, Vettori 1, Sighinolfi 2. Non entrati Soli, Sartoretti, Nikic. All. Lorenzetti. TONAZZO PADOVA: Cook 16, Leoni, Orduna 5, Giannotti 14, Balaso (L), Quiroga, Volpato 4, Averill 8, Berger 5, Milan, Diamantini 1. Non entrati Bassanello, Lazzaretto. All. Baldovin. ARBITRI: La Micela, Tanasi. NOTE - Spettatori 3497, incasso 30569, durata set: 24', 28', 25', 26'; tot: 103'.
 
Oltre 3500 spettatori al PalaPanini per Gara 3 dei Play Off. Modena in campo con Bruno-Casadei, Ngapeth-Thiago Sens, Bossi-Lucas e libero Rossin. Padova risponde con Orduna-Giannotti, Cook e Berger in banda, Diamantini-Averill al centro, Balaso libero. Bella la gara tra 2 squadre che giocano un buon volley con Modena che va sul 18-13. Il set si chiude sul 25-18 per i padroni di casa. Il secondo parziale parte con l’equilibrio che la fa da padrone (9-8). La Tonazzo piazza il break e la squadra di Baldovin si porta sul 15-11. I patavini continuano a guidare il set e chiudono sul 25-22 portando la gara in paritù. Nel terzo set Modena va sul 10-8 grazie ad un’ottima difesa, ma Padova è lì, e si gioca palla su palla. Modena piazza un break e se ne va per poi chiudere 25-15. Il quarto set vede Modena avanti con una buona gestione delle rigiocate, Padova non molla e i 3500 del PalaPanini hanno di che divertirsi. La squadra di Lorenzetti si porta sul 12-10 al time out. Modena continua a macinare gioco e si va sul 21-17. DHL chiude in bellezza 25-15 il quarto set e si porta sul 2-1 nella serie. Gara 4 si giocherà domenica, giorno di Pasqua, alle 17.00.
 
MVP Bruno Mossa De Rezende (DHL Modena)
 
 
Chiamate Video Check
 
1° SET
4-3 (attacco Berger) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica invasione.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a DHL Modena (5-3)
 
2° SET
3-2 (servizio Berger) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica in-out.
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Tonazzo Padova (3-3)
 
3° SET
3-3 (attacco Giannotti) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica invasione.
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a DHL Modena (4-3)
 
4° SET
13-11 (servizio Casadei) Video Check richiesto da: Tonazzo Padova per verifica in-out.
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Tonazzo Padova (13-12)
 
 
Angelo Lorenzetti (allenatore DHL Modena):Faccio i complimenti ai ragazzi. Abbiamo passato una settimana costellata da tantissimi infortuni. Siamo scesi in campo determinati e devo dire che questa squadra ha gran carattere. C’è chi ha giocato in condizioni di sicuro non semplici”.
 
Valerio Baldovin (allenatore Tonazzo Padova):Abbiamo perso con una grande compagine, ma sono soddisfatto dei miei ragazzi perché hanno dimostrato che questa squadra non molla mai. Ora dobbiamo dare tutto domenica, davanti al nostro pubblico, in un’altra gara complicatissima”
 
 
 
Prossimo turno
Play Off Scudetto, Quarti Gara 3
Mercoledì 23 marzo 2016, ore 20.30
Calzedonia Verona – Sir Safety Conad Perugia  Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
(Pasquali-Cipolla)
Addetto al Video Check: Spiazzi  Segnapunti: Bassetto
 
Play Off Scudetto, Quarti Gara 4
Domenica 27 marzo 2016, ore 17.00
Tonazzo Padova – DHL Modena  Diretta RAI Sport 1
Diretta streaming su www.raisport.rai.it
Domenica 27 marzo 2016, ore 18.00
Sir Safety Conad Perugia – Calzedonia Verona  Diretta Lega Volley Channel
Exprivia Molfetta – Diatec Trentino  Diretta Lega Volley Channel
 
Play Off Scudetto, Quarti Gara 5
Domenica 3 aprile 2016, ore 18.00 (una gara su RAI Sport, ore 17.30) le altre in diretta Lega Volley Channel
Calzedonia Verona – Sir Safety Conad Perugia (o mercoledì 6 aprile per recupero Challenge Cup)
DHL Modena – Tonazzo Padova
Diatec Trentino – Exprivia Molfetta
 
FORMULA PLAY OFF SCUDETTO
Le squadre classificatesi dal 1° all’8° posto partecipano ai Play Off Scudetto. Tutte le fasi si disputano al meglio delle 3 vittorie su 5 partite. Le gare 1, 3 e 5 si disputano in casa delle squadre con la miglior classifica al termine della Regular Season, gara 2 ed eventuale gara 4 in casa delle squadre con peggior classifica.

 

 

   

 

 

1ª Cucine Lube B.Marche Civitanova                                 3

   

 

 

3-2  3-0  3-0

1a Cucine Lube BdM Civitanova

 

 

 

8ª Ninfa Latina                          0

   

 

 

     

 

4ª Calzedonia Verona                 0

   

 

2-3  0-3

   

 

5ª Sir Safety Conad Perugia        2

   

 

     

Campione d’Italia
2015/16

 

2ª DHL Modena                          2

   

 

 

3-0  1-3  3-1

   

 

7ª Tonazzo Padova                     1

   

 

     

 

3ª Diatec Trentino                     2

   

 

3-0  1-3  3-0

   

 

 

6ª Exprivia Molfetta                   1

   

 

 

 
 
 
Pool Play Off Challenge SuperLega UnipolSai
Seconda giornata: LPR Piacenza batte CMC Romagna col massimo scarto. Revivre Milano espugna in rimonta la tana di Gi Group Monza al tie-break e si regala il primato solitario
 
 
Risultati 2a giornata Girone Play Off Challenge
 
LPR Piacenza-CMC Romagna 3-0 (28-26, 25-23, 25-18); Gi Group Monza-Revivre Milano 2-3 (25-19, 21-25, 25-23, 24-26, 16-18)
 
LPR PIACENZA - CMC ROMAGNA 3-0 (28-26, 25-23, 25-18) - LPR PIACENZA: Coscione, Kohut 11, Ter Horst 1, Perrin 20, Papi (L), Lampariello, Zlatanov 11, Luburic 10, Tencati 4, Tavares Rodrigues 4, Cottarelli. Non entrati Sedlacek, Patriarca. All. Giuliani. CMC ROMAGNA: Mengozzi 6, Ricci 3, Cavanna, Della Lunga 11, Polo 1, Koumentakis 11, Goi (L), Torres 14, Boswinkel 1, Bari (L), Perini De Aviz. Non entrati Zappoli, Van Garderen. All. Kantor. ARBITRI: Simbari, Lot. NOTE - Spettatori 1200, durata set: 31', 29', 26'; tot: 86'.
 
La LPR Volley Piacenza torna finalmente a vincere e lo fa davanti al proprio pubblico. Gli uomini di Giuliani conquistano così i primi tre punti del girone di Play Off Challenge Cup, mentre Ravenna rimane in ultima posizione a quota 0. Mattatore della serata il canadese John Perrin, autore di 20 punti. Bene anche il muro biancorosso (14) e la difesa con Samuele Papi (71%).
Piacenza si comporta egregiamente in tutti e tre i set, soffrendo poco gli attacchi dei romagnoli: nel primo parziale Zlatanov e compagni si portano avanti e, dopo aver subito il ritorno di Ravenna, riescono a conquistare a chiudere avanti; nel secondo i biancorossi vanno fin dalle prime battute in vantaggio e controllano senza troppe difficoltà gli avversari, mentre nel terzo i padroni di casa scappano in fuga e per gli ospiti non c’è nulla da fare.
 
MVP John Gordon Perrin (LPR Piacenza)
 
 
Chiamate Video Check
 
1°SET:
25-25 (muro Piacenza) Video Check richiesto da CMC Romagna per invasione a muro. Decisione arbitrale confermata, punto a Piacenza (26-25)
 
3°SET:
4-3 (muro Piacenza) Video Check richiesto da CMC Romagna per invasione. Decisione arbitrale invertita, punto a Ravenna (4-4)
 
19-12 (attacco Ravenna) Video Check richiesto dalla LPR Volley per verifica in/out. Decisione arbitrale invertita, punto a Piacenza (20-12)
 
 
Luca Tencati (LPR Volley Piacenza):Finalmente siamo tornati alla vittoria davanti ai nostri tifosi. La dedico a noi perché anche se non sembra, questa situazione ci è pesata moltissimo. Abbiamo lavorato ogni giorno duramente in palestra per cercare di tornare alla vittoria. Speriamo di portarne a casa ancora prima della fine della stagione”.
 
Waldo Kantor (allenatore CMC Romagna):Loro hanno tenuto un alto livello di battuta per tutta la durata dell’incontro e noi abbiamo peccato in ricezione, prendendo punti diretti ma anche gestendo con poca intelligenza gli attacchi complicati. La LPR ha giocato meglio di noi e ha meritato. Abbiamo disputato una discreta partita per due set, ma le loro murate e i nostri errori diretti in attacco messo in difficoltà. Speriamo di recuperare Van Garderen che per noi è fondamentale. Da domani lavoreremo su quello che non è andato oggi”.
 
 
 
GI GROUP MONZA - REVIVRE MILANO 2-3 (25-19, 21-25, 25-23, 24-26, 16-18) - GI GROUP MONZA: Raic 21, Sala 7, Galliani 9, Mercorio 1, Jovovic 8, Rizzo (L), Botto 8, Verhees 2, Beretta 16, Rousseaux 4. Non entrati Daldello, Brunetti, Gao. All. Cattaneo. REVIVRE MILANO: Milushev 15, Alletti, Sbertoli 4, Skrimov 28, Russomanno Dos Santos, Tosi (L), De Togni 11, Rivan (L), Baranek, Georgiev 7, Burgsthaler 6, Marretta 10. Non entrati Gavenda, Boninfante. All. Monti. ARBITRI: Zavater, Florian. NOTE -  Spettatori 871, durata set: 25', 28', 27', 28', 21'; tot: 129'.
 
Continua la maledizione che vuole Gi Group Team Monza uscire sconfitto dal derby davanti al pubblico amico. Su ben cinque confronti tra i due sestetti in Superlega, di cui tre giocati in Brianza tra Regular Season della passata stagione e quella attuale, i monzesi hanno sempre vinto fuori e mai sul mondoflex di casa. Questa sera stessa sorte: dopo aver conquistato il primo e il terzo set, la squadra guidata da Cattaneo non è riuscita a sprintare in modo convinto nelle fasi finali dei parziali, arrendendosi sia nel quarto gioco che nel tie-break solo ai vantaggi. Non sono bastati sedici muri di squadra (4 di Jovovic), il 46% in attacco, 21 punti di Raic, 16 di Beretta e l’ottimo impatto con la gara di Sala (7 punti e 2 muri): La Revivre si è appoggiata al solito, straripante Skrimov (28 punti, 2 ace e 1 muro) e ai muri di De Togni (4), per spezzare le fasi negative dei parziali e strappare due punti che la lanciano al comando del girone del Play Off Challenge Cup, in attesa del prossimo turno, fissato sabato 26 marzo. Monza, ora al secondo posto, a un punto dai cugini, affronterà la CMC Romagna a Forlì, che stasera è stata fermata dalla LPR a Piacenza in tre set.
 
MVP Todor Skrimov (Revivre Milano)


Chiamate Video Check
1° SET
1-1 (palla in/out). Video Check richiesto da Revivre Milano per palla in/out sul muro di Galliani (Gi Group Team Monza). Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Gi Group Team Monza (2-1).
 
2° SET
6-10 (palla in/out). Video Check richiesto da Gi Group Team Monza per palla in/out sulla pipe di Galliani (Gi Group Team Monza). Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Revivre Milano (6-11).
 
3° SET
14-11 (infrazione a rete). Video Check richiesto da Gi Group Team Monza per infrazione a rete sull’attacco di Milushev (Revivre Milano). Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Revivre Milano (14-12).
 
4° SET
24-25 (palla in/out). Video Check richiesto da Gi Group Team Monza per palla in/out sul muro di Sala su Milushev (Revivre Milano). Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Revivre Milano (24-26).
 
5° SET
10-8 (palla in/out). Video Check richiesto da Gi Group Team Monza per palla in/out sul mani out di Marretta (Revivre Milano). Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Revivre Milano (10-9).

12-11 (palla in/out). Video Check richiesto da Gi Group Team Monza per palla in/out sull’attacco di Mercorio (Gi Group Team Monza). Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Revivre Milano (12-12).
 

Iacopo Botto (Gi Group Team Monza): “Sembra una maledizione: tutti i derby che giochiamo in casa li vince la Revivre e noi ricambiamo con la stessa moneta lontano dal nostro pubblico. Coincidenze a parte, non abbiamo giocato il nostro miglior volley. O meglio, non l’abbiamo fatto con continuità e non quando contava. Del resto partecipiamo a questo girone è chiaro che dobbiamo migliorare Ora focalizziamoci sulla prossima partita che sarà importante per provare a strappare il primo posto in classifica del girone”.

Luca Monti (allenatore Revivre Milano): "Sono molto contento di questa vittoria, ma sappiamo che la prossima partita sarà molto difficile perché Piacenza ha sicuramente alzato il livello di gioco e ci aspetterà un match duro. Quello che mi piace molto è l'ambiente che si è creato. I ragazzi hanno voglia di giocare e di divertirsi in campo. Anche oggi l'hanno dimostrato. Chiunque entri gioca per la squadra e gioca per divertirsi".

 
 
Classifica
Revivre Milano 5, Gi Group Monza 4, LPR Piacenza 3, CMC Romagna 0
 
 
Prossimo turno
Play Off Challenge, 3a giornata Girone
Sabato 26 marzo 2016, ore 20.30
CMC Romagna – Gi Group Monza  Diretta Lega Volley Channel
Revivre Milano – LPR Piacenza  Diretta Lega Volley Channel
 
 
  
 
 
Serie A2 UnipolSai
12a di ritorno: Negli anticipi del sabato vittorie esterne di Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania e BAM Mondovì a Ortona e Siena. Nel lunch match Aurispa Alessano piega 3-2 Conad Reggio Emilia. Alle 16.00 Globo Banca Pop. Frusinate Sora espugna il PalaPrincipi al tie-break, ma Potenza Picena va ai Play Off. Globo Scarabeo Civita Castellana stende Cassa Rurale Cantù in 4 set. La capolista Tonno Callipo Vibo Valentia supera Materdominivolley.it Castellana Grotte con lo stesso risultato. Club Italia corsaro sul filo di lana a Brescia
 
Risultati 12a giornata di ritorno Serie A2 UnipolSai
 
Aurispa Alessano-Conad Reggio Emilia 3-2 (25-22, 22-25, 25-16, 21-25, 19-17); Potenza Picena-Globo Banca Pop. Frusinate Sora 2-3 (25-19, 21-25, 25-19, 19-25, 13-15); Sieco Service Ortona-Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania 0-3 (20-25, 16-25, 22-25); Globo Scarabeo Civita Castellana-Cassa Rurale Cantù 3-1 (25-19, 23-25, 26-24, 25-19); Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-1 (22-25, 25-21, 25-16, 25-15); Emma Villas Siena-BAM Mondovì 2-3 (19-25, 25-21, 25-22, 23-25, 13-15); Centrale del Latte McDonald's Brescia-Club Italia Roma 2-3 (19-25, 25-16, 25-19, 20-25, 12-15)
 
 
AURISPA ALESSANO - CONAD REGGIO EMILIA 3-2 (25-22, 22-25, 25-16, 21-25, 19-17) - AURISPA ALESSANO: Marzo 3, Cernic 20, Piazza 2, Bolla 2, Torsello 10, Russo (L), Pellegrino, Lamb 3, Jeliazkov 18, Bisanti (L), Piscopo 12. Non entrati Muccio. All. Bramato. CONAD REGGIO EMILIA: Cetrullo 3, Bonante, Dolfo 1, Tondo 13, Kody 29, Benaglia 10, Silva 8, Scaltriti, Marchiani, Morgese (L), Douglas-powell 18. Non entrati Cargioli, Bevilacqua. All. Cantagalli. ARBITRI: Curto, Vecchione. NOTE - Spettatori 300, durata set: 28', 25', 23', 26', 19'; tot: 121'.
 
VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA - GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 2-3 (25-19, 21-25, 25-19, 19-25, 13-15) - VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA: Cavuto 11, Codarin 10, Pierotti 13, Partenio 4, Miscio, Cristofaletti 2, Calistri (L), Moretti 18, Ferrini 1, Biglino 9. Non entrati Ippolito, Quarta. All. Graziosi. GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 6, Mariano, Festi 3, Lucarelli, Santucci (L), Bacca 7, Rosso 25, Hoogendoorn 18, Buzzelli 2, Giglioli 5, Marrazzo 1, Sperandio 7. Non entrati Mauti. All. Soli. ARBITRI: Brancati, Luciani. NOTE - durata set: 26', 27', 27', 25', 18'; tot: 123'.
 
SIECO SERVICE ORTONA - MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 0-3 (20-25, 16-25, 22-25) - SIECO SERVICE ORTONA: Fiore 9, Simoni 5, Guidone, Sesto 7, Cortina (L), Toscani, Di Meo 10, Lanci, Paoletti 7, Borgogno 6. Non entrati Ceccoli, Matricardi, Orsini. All. Lanci. MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Calonico 13, Bonami (L), Vitangeli, Ottaviani 11, Mrdak 18, Monopoli 1, Pieri (L), Shavrak 13, Esposito 7. Non entrati Anselmi, Hueller, Mazzon. All. Tofoli. ARBITRI: Jacobacci, Puletti. NOTE - durata set: 25', 24', 28'; tot: 77'.
 
GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA - CASSA RURALE CANTù 3-1 (25-19, 23-25, 26-24, 25-19) - GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA: Cesarini (L), Paolucci 1, Da Silva Costa 31, Tataru, Marinelli 12, Sacripanti 2, Rau 4, Marsili, De Matteis 2, Puliti 13, Alborghetti 3, Menicali 8. Non entrati Santilli. All. Spanakis. CASSA RURALE CANTù: Monguzzi 5, Butti (L), Groppi, Riva 6, Tiozzo 8, Gerosa 4, Preti 18, Krolis 20, Gaggini, Robbiati 8. Non entrati Molteni, Rudi, Mazza, Cominetti. All. Della Rosa. ARBITRI: Talento, Carcione. NOTE - durata set: 23', 26', 30', 25'; tot: 104'.
 
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE 3-1 (22-25, 25-21, 25-16, 25-15) - TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 3, Korniienko, Marra (L), Casoli 13, Michalovic 20, Forni 14, Vedovotto 12, Silva De Araujo, Presta 12. Non entrati Ferraro, Maccarone, Corrado. All. Mastrangelo. MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Bulfon 2, Latorre, Nero (L), Primavera (L), Scopelliti 3, Primavera, Tartaglione 23, Pedron 3, Bonetti 13, Giosa 7. Non entrato De Serio. All. Fanizza. ARBITRI: Rossetti, Cerra. NOTE - Spettatori 700, incasso 1800, durata set: 26', 24', 23', 20'; tot: 93'.
 
EMMA VILLAS SIENA - BAM MONDOVì 2-3 (19-25, 25-21, 25-22, 23-25, 13-15) - EMMA VILLAS SIENA: Di Marco 10, Majdak 29, Scappaticcio, Raffaelli 7, Tamburo, Pistolesi 1, Bortolozzo 1, Mengozzi 5, Braga 9, Marchisio (L), Noda Blanco 9. Non entrati Fantauzzo, Snippe, Granito. All. Caponeri. BAM MONDOVì: Ghibaudo, Parusso 13, Thei (L), Manassero 14, Longo 13, Cortellazzi 2, De Luca 20, Roberts 18. Non entrati Menardo, Peirano, Peluffo, Fabiano, Perla. All. Barisciani. ARBITRI: Turtù, Merli. NOTE - Spettatori 1200, durata set: 25', 24', 24', 27', 17'; tot: 117'.
 
CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA - CLUB ITALIA ROMA 2-3 (19-25, 25-16, 25-19, 20-25, 12-15) - CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA: Norbedo 9, Agnellini 6, Rodella 9, Tiberti 5, Fusco (L), Bisi 29, Zanardini, Sorlini, Cisolla 18. Non entrati Montanari, Cruz, Turla, Statuto, Bonisoli. All. Zambonardi. CLUB ITALIA ROMA: Piccinelli (L), Margutti 9, Caneschi, Zoppellari 1, Zonca 15, Marta (L), Argenta 24, Galassi 14, Tofoli, Di Martino 8. Non entrati Osak, Gaia. All. Totire. ARBITRI: De Simeis, Pristerà. NOTE - Spettatori 367, incasso 559, durata set: 26', 23', 23', 24', 17'; tot: 113'.
 
 
 
Classifica
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 57, Globo Banca Pop. Frusinate Sora 55, Globo Scarabeo Civita Castellana 48, Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania 47, Conad Reggio Emilia 41, Emma Villas Siena 39, Cassa Rurale Cantù 39, Potenza Picena 38, Sieco Service Ortona 32, BAM Mondovì 31, Club Italia Roma 26, Centrale del Latte McDonald's Brescia 25, Materdominivolley.it Castellana Grotte 24, Aurispa Alessano 23.
 
 
Prossimo turno
13a giornata di ritorno Serie A2 UnipolSai
Domenica 27 marzo 2016, ore 18.00
Club Italia Roma - Aurispa Alessano  Diretta Lega Volley Channel
Conad Reggio Emilia - Sieco Service Ortona  Diretta Lega Volley Channel
Materdominivolley.it Castellana Grotte - Potenza Picena  Diretta Lega Volley Channel
Globo Banca Pop. Frusinate Sora - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia  Diretta Lega Volley Channel
Cassa Rurale Cantù - Emma Villas Siena  Diretta Lega Volley Channel
BAM Mondovì - Centrale del Latte McDonald's Brescia  Diretta Lega Volley Channel
Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania - Globo Scarabeo Civita Castellana  Diretta Lega Volley Channel
 

 


Italian Time: 22:05 - 27 Mag 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A