Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Volley Potentino Potenza Picena  I biancazzurri piegano Castellana Grotte 3-0 e finiscono settimi
  Stampa

  Domenica 27 Marzo 2016 - 21:59  
I biancazzurri piegano Castellana Grotte 3-0 e finiscono settimi 
Coach Graziosi ritrova Sora nell'uovo di Pasqua. Autori di una prova gagliarda con la Materdominivolley.it al PalaGrotte, il best scorer Moretti e i suoi compagni affronteranno la seconda forza del torneo nei Quarti di Finale Play Off per dar vita al remake della sfida di Semifinale 2014/2015
Volley Potentino Potenza Picena: 
Materdominivolley.it – Volley Potentino 0-3
(22-25, 21-25, 25-27)
 
CASTELLANA GROTTE: Bulfon (U) 9, Ratano ne, Latorre ne, Nero (L), Primavera G. (L), Scopelliti 8, Primavera A., De Serio ne, Tartaglione 10, Pedron 2, Bonetti 14, Giosa 6, Ntotila ne. All. Fanizza
POTENZA PICENA: Cavuto (U) 16, Codarin 6, Pierotti 15, Partenio, Miscio ne, Cristofaletti ne, Calistri (L), Moretti 18, Ferrini (U), Biglino 3, Ippolito ne, Quarta 1. All. Graziosi
Arbitri: De Sensi e Nicolazzo, entrambi di Catanzaro
Note: durata set: 26’, 26’, 29’. Totale: 1h 21’. Castellana Grotte: errori al servizio 11, ace 8, muri 12. Potenza Picena: errori al servizio 5, ace 2, muri 9.
 
 
Impresa pasquale del Volley Potentino nell’ultima giornata della Regular Season di Serie A2 UnipolSai. I biancazzurri fanno il proprio dovere ed espugnano con il massimo scarto il PalaGrotte guadagnando il settimo posto in classifica, nonostante la prova generosa della Materdominivolley.it Castellana Grotte di Vincenzo Fanizza. Il concomitante successo in tre set di Reggio Emilia con Ortona impedisce al sestetto di Gianluca Graziosi di mettere le mani sulla sesta piazza, ma Moretti e compagni guadagnano comunque una posizione evitando la capolista nei Quarti di Finale Play Off, turno a eliminazione in cui i marchigiani sfideranno Sora, seconda in graduatoria e vittoriosa al tie-break proprio con Vibo Valentia.
 
Buona performance di squadra per Potenza Picena contro il team dell’ex biancazzurro Simmaco Tartaglione. La precisione in attacco e un atteggiamento più coscienzioso dai 9 metri rispetto all’ultima gara disputata mettono in seria difficoltà i rivali, mentre l’equilibrio della seconda linea e la tenuta in difesa complicano il compito all’opposto avversario Bulfon, in campo al posto dell’infortunato Galaverna, e ai due gioiellini di casa Bonetti e Tartaglione in banda. Il punteggio di 3-0 mette in luce la concretezza dei vincitori, ma da solo non racconta l’andamento di una gara giocata a viso aperto su entrambi i fronti. I campioni uscenti della Serie A2 devono ricorrere ai colpi migliori in volata per superare la penultima classificata del torneo, capace di sfiorare la rimonta in un primo set quasi in archivio anzitempo e di impegnare severamente gli ospiti nelle volate dei successivi parziali. L’effetto benefico dell’opposto Moretti sui compagni non si traduce solo nei 18 punti che lo portano a lasciare il taraflex da best scorer. Il carisma e la grinta trasmessa dal giocatore più esperto sono sicuramente la marcia in più di questo finale di campionato, fermo restando che tutti i componenti del roster hanno guadagnato sul campo il settimo posto nonostante l’assenza prolungata di un fuoriclasse come Andrea Ippolito. Lavoro egregio in banda per Cavuto e Pierotti. Una roccia Calistri in difesa, buone le performance odierne di Biglino, Codarin e Quarta al centro, entrato in fasi delicate. Bravo Partenio a riscattare le uniche imprecisioni del match con due prodezze nel finale di gara.
 
IL MATCH
 
Il Volley Potentino scende in campo con Partenio al palleggio per Moretti opposto, Biglino e Codarin al centro, Cavuto e Pierotti in banda, Calistri libero. I padroni di casa rispondono con Pedron in cabina di regia per il finalizzatore Bulfon (Galaverna infortunato), Scopelliti e Giosa centrali, Tartaglione e Bonetti laterali, G. Primavera libero (in alternanza con Nero).
 
Avvio di gara sul filo dell’equilibrio (7-7). Col passare dei minuti gli ospiti mostrano maggiore lucidità e prendono il sopravvento nella correlazione muro difesa con quattro punti di fila culminati nella prodezza di Pierotti (7-11). Sui due muri a uno di Cavuto, il block di Moretti e le finalizzazioni a rete, il Volley Potentino dilaga (8-17). Un set che sul più bello i padroni di casa riescono a riaprire con grinta (20-23). Potenza Picena spreca due palle set sul 20-24, ma chiude il parziale con il mani out di Cavuto (22-25). Grande prova degli attaccanti biancazzurri con i campioni in carica della Serie A2 superiori in tutti i fondamentali tranne che in battuta. Alla vigilia del match coach Graziosi aveva chiesto più attenzione dai 9 metri e nel primo set i suoi ragazzi dosano il servizio e non sbagliano nulla.
 
Nel secondo parziale lo sprint è dei pugliesi, avanti 7-4 sulla giocata di Bonetti in banda. Il Volley Potentino cresce alla distanza e trova il sorpasso con Pierotti (9-10). Al time out il sestetto marchigiano ha il naso avanti grazie alla schiacciata di Codarin (11-12). Si procede a braccetto fino al sorpasso di Castellana Grotte, che approfitta di un’invasione, firma un ace e va sul +3 dopo l’attacco a rete di Cavuto (17-14). Partenio e compagni si rimboccano le maniche e recuperano lo svantaggio impattando con il block di Codarin (17-17). Si procede punto a punto con gli ospiti che prendono l’iniziativa (21-22) e con Graziosi che inserisce Quarta per Biglino. Sull’invasione della Materdominivolley.it i biancazzurri trovano il break (21-23). Provvidenziali il muro di Quarta per il +3 esterno e l’ace di Moretti per la vittoria del parziale (21-25). A fare la differenza sono le percentuali in attacco e ricezione dei giganti marchigiani.
 
Buona partenza dei potentini nel terzo set, che rientrano con Biglino al centro (5-7). La formazione di Fanizza non si arrende (7-7). Il braccio di ferro prosegue dopo un diagonale di Moretti (13-13). La classe di Pierotti spiana la strada alla stoccata (16-17) che spinge Fanizza a un time out importante. Performanti Pierotti e Cavuto, che trovano un break prezioso (17-19). Sul 19-21 ingresso di Quarta per Biglino. Pierotti conferma il suo buon momento (21-24), ma i pugliesi annullano due palle match (23-24). Partenio cerca il colpo a effetto, ma trova il muro di casa sulla sua strada e commette l’invasione che rilancia gli avversari (25-24). Il palleggiatore marchigiano si riscatta con un’alzata perfetta e un servizio talmente insidioso da mandare fuori giri la Materdominivolley.it che poi non riesce ad attaccare in maniera convincente (25-26). Nel momento clou ci pensa Pierotti a mettere la firma sul settimo posto spostando l’ago della bilancia in un set giocato alla pari (25-27).

(In foto i biancazzurri - scatto di A. Minoia)

 

Ufficio stampa Volley Potentino

Michele Campagnoli

349 2885993 – micampa@gmail.com


Italian Time: 13:48 - 10 Dic 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A