Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Sir Safety Conad Perugia  Il tie break è della Lube. Finale scudetto di nuovo in equilibrio
  Stampa

  Mercoledí 25 Aprile 2018 - 22:58  
Il tie break è della Lube. Finale scudetto di nuovo in equilibrio 
Perugia scappa avanti di due set, poi la reazione dei padroni di casa che centrano la rimonta ed impattano nella serie. Atanasijevic è il miglior realizzatore dei suoi con 25 punti. Sabato sera al PalaEvangelisti una cruciale gara 3
Sir Safety Conad Perugia: 

Non riesce il colpo alla Sir Safety Conad Perugia.
In gara 2 di finale scudetto i Block Devils non capitalizzano il doppio vantaggio iniziale e subiscono la reazione a la rimonta dei padroni di casa della Cucine Lube Civitanova che si porta a casa con merito il match al tie break rimettendo in equilibrio la serie.
Partita dai due volti quella dell’Eurosuole Forum di Civitanova nella quale Perugia, seguita da almeno quattrocento tifosi, mostra la sua faccia migliore, efficace in battuta, molto concreta in attacco, coriacea e determinata. Poi dal terzo parziale esce Civitanova che trova in Kovar e soprattutto Stankovic (4 su 4 in attacco e 4 muri vincenti) gli uomini giusti dalla panchina. È decisivo il quarto set nel quale i Block Devils scappano via con un turno mortifero al servizio di Atanasijevic (9-15). Ma i padroni di casa non mollano, rientrano punto dopo punto e lo chiudono 25-23 prendendo poi l’entusiasmo per il successivo tie break condotto dall’inizio alla fine.
Mastica amaro Perugia a cui non bastano i 25 punti di Atanasijevic (7 gli ace dell’opposto serbo) e le prove importanti al centro di Anzani e Podrascanin (entrambi in doppia cifra con 11 punti a testa).
È importante ora in casa bianconera trasformare la rabbia per l’occasione non sfruttata in energia positiva. Il brutto, ma anche il bello, dei playoff è proprio questo, c’è subito un’occasione per rifarsi. E l’occasione arriva molto presto perché sabato sera, in un PalaEvangelisti che sarà il solito catino ribollente, c’è una cruciale gara 3. Lorenzo Bernardi ed i ragazzi, smaltita la delusione di stasera, la prepareranno certamente con cura ed attenzione, facendo tesoro degli errori commessi inc gara 2 e sapendo di poter contare sull’apporto dei Sirmaniaci e di tutto il pubblico di casa. Non basterà ovviamente, ci vorranno una reazione caratteriale (gli occhi giusti, come si suol dire) ed una prova di spessore sotto il profilo tecnico.
Ma questa squadra ha tutte le carte in regola per tirarsi su ancora una volta e per dimostrare tutto il proprio valore.
Lo si è appena detto, questi sono i playoff, dove non è mai finita finchè non cade l’ultima, dove combattere è obbligatorio, dove saper superare le sconfitte è sintomo di una grande squadra.
Avanti ragazzi, sabato è in arrivo un’altra battaglia!  

IL MATCH

Consueti sette al via per Bernardi. Primo break del match con l’ace di Atanasijevic (2-3). Contrattacco vincente per l’opposto serbo e poi pallonetto millimetrico di Zaytsev (4-7). Civitanova capovolge con il turno di Sander (9-7). Pareggia l’ace di Zaytsev (10-10). Errore di Candellaro, di nuovo avanti Perugia (11-12). +2 Sir con  il muro di Podrascanin (15-17). Non pasa il pallonetto di Candellaro (16-19). Errori al servizio da una parte e dall’altra (19-21). Entra Shaw in prima linea e mette il muro del 19-23. In rete il servizio di Sokolov, quattro set point Perugia (20-24). Christenson annulla i primi due, con fallo di Zaytsev sul secondo (22-24). La pipe di Russell chiude il parziale (22-25).
Ace di Atanasijevic in avvio (2-3). Muro di Podrascanin (4-6). Altro punto del Potke (6-9). Micidiale il primo tempo di Anzani (9-13). Sale in cattedra Sokolov (15-16). Errore Perugia e si torna in parità (17-17). Muro di Juantorena e la Lube va avanti (19-18). I Block Devils non mollano a si riportano a condurre con il muro di De Cecco (19-20). Non molla neanche Civitanova e rimette la testa avanti con Stankovic (21-20). È sempre equilibrio con la bomba di Zaytsev (22-22). Out lo Zar dai nove metri, set point Lube (24-23). Atanasijevic a segno, si va ai vantaggi (24-24). Out Kovar (24-25). Super Atanasijevic raddoppia per i Block Devils (24-26).
Non molla Civitanova nel terzo set (3-0). Perugia accorcia con il muro di Anzani (4-3), la Lube riparte con Stankovic e l’errore di Atanasijevic (7-3). Dimezza il muro di Anzani (7-5). Block Devils a -1 con il pallonetto vincente di Zaytsev (8-7). Cester rimette i suoi con tre lunghezze di vantaggio (10-7). Sokolov mette a terra il pallone del 14-10, Stankovic quello del 15-10. Perugia registra il cambiopalla, ma non riesce a ricucire il gap in fase break (21-16). Ace di Juantorena, sono sette i set point Lube (24-17). Altro ace dello schiacciatore di casa con la Lube che accorcia (25-17).
Si riparte con l’ace di Christenson (2-1). Russell capovolge (2-3). Out Atanasijevic, sorpasso Lube (5-4). Altro controbreak con il muro di Podrascanin (6-7). Sempre +1 Sir e sempre con Podrascanin (8-9). Contrattacco vincente e poi ace di Atanasijevic (9-12).  Altri tre in fila per i Block Devils con Atanasijevic e Zaytsev sugli scudi (9-15). Accorcia la Lube con cinque punti consecutivi (15-16). È perfetta parità con il punto di Juantorena (19-19). Out Atanasijevic, vantaggio Lube (21-20). Si riscatta Atanasijevic con l’ace del 21-22. Out il servizio del serbo (22-22). Muro di Sokolov (23-22). Muro anche di Stankovic (24-22). Muro di Anzani (24-23). Invasione di Zaytsev, si va al tie break (25-23).
Ace di Atanasijevic in partenza nel quinto (2-3). Muro di Stankovic (4-3). Punto di Cester (6-4). Dentro Berger. A terra Atanasijevic (6-5). Torna Russell. Murato Atanaisjevic (7-5). Si cambia campo sull’8-6 Lube. Punto di Sokolov (9-6). Il muro di Stankovic porta a quattro le lunghezze di vantaggio di Civitanova (11-7). Ace di Cester (12-7). Contrattacco di Sokolov (13-7). Il muro di Russell (13-9). Maniout di Sokolov, match point Lube (14-9). Maniout Anzani (14-10). Ace Atanasijevic (14-11). Chiude Sokolov (15-11).

IL TABELLINO

CUCINE LUBE CIVITANOVA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2
Parziali: 22-25, 24-26, 25-17, 25-23, 15-11
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 4, Sokolov 24, Candellaro 1, Cester 13, Sander 5, Juantorena 16, Grebennikov (libero), Stankovic 8, Kovar 4. N.e.: Marchisio, Casadei, Milan, Zhukouski. All. Medei, vice all. Camperi.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 25, Podrascanin 11, Anzani 11, Zaytsev 8, Russell 13, Colaci (libero), Berger, Shaw 1, Ricci. N.e.: Andric, Della Lunga, Cesarini (libero), Siirila. All. Bernardi, vice all Fontana.
Arbitri: Sandro La Micela - Roberto Boris
LE CIFRE – CIVITANOVA: 26 b.s., 5 ace, 44% ric. pos., 30% ric. prf., 58% att., 11 muri. PERUGIA: 20 b.s., 8 ace, 51% ric. pos., 21% ric. prf., 49% att., 9 muri.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA


Italian Time: 10:12 - 22 Mag 2018
© 2008 Lega Pallavolo Serie A