Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Biosì Indexa Sora  Sfida dell’Immacolata al PalaFlorio di Bari.
  Stampa

  Giovedí 7 Dicembre 2017 - 20:03  
Sfida dell’Immacolata al PalaFlorio di Bari. 
Biosì Indexa Sora: 

Undicesima giornata di SuperLega spezzatino con le sfide tra le quattordici partecipanti al torneo spalmate su tutto il ponte dell’Immacolata.  
Ad aprire il week and lungo proprio la scontro diretto tra la BioSì Indexa Sora e la BCC Nep Castellana Grotte che al PalaFlorio di Bari venerdì alle ore 18, oltre alla compagine volsca ospiterà anche le telecamere di RaiSport per la diretta televisiva con il commento di Marco Fantasia e Claudio Galli.  
Satanassi e Boris i giudici della gara tra i fanalini di coda che si preannuncia molto combattuta, con Sora alla continua ricerca della sua prima vittoria, e Castellana Grotte, con la stessa necessità di muovere la classifica ferma da troppo tempo, a tentare l’aggancio ai corregionali di Vibo Valentia che ospiteranno Trento, prossimo avversario di Sora. Curiosità, sia la BioSì Indexa che la BCC Nep, hanno fatto punti con Latina, la prima arrendendosi al tie break nel derby laziale, l’altra battendola tra le sue mura amiche.  

“Un match difficile – analizza coach Mario Barbiero -, fuori casa e contro una squadra che ha già assaporato la vittoria. Composta da giocatori di elevata qualità, Castellana è una squadra molto esperta e solida. Come noi ha delle difficoltà ad adattarsi al livello della SuperLega con la differenza però che dalla sua ha giocatori con un pizzico di esperienza in più: cercheremo di avvalerci dell'entusiasmo dei giovani per cercare di sopperire a questa carenza.   
Il loro gioco di squadra è abbastanza completo, attento e di buona qualità, per cui dovremmo fare attenzione a diverse situazioni a partire dal servizio che può metterci in difficoltà, e l’attacco in quanto ci sono giocatori importanti, schiacciatori di elevato livello e centrali di esperienza. Per contrastarli dovremmo cercare di essere continui, quello che ancora ci manca infatti, è proprio la continuità e un approccio alla partita più aggressivo”.   

 Sulla scia della bella prestazione di domenica scorsa al PalaSport “Città di Frosinone” contro Piacenza, la BioSì Indexa ha tenuto il morale alto per tutta la settimana:  

“Il parziale vinto ma anche gli altri giocati alla pari – spiga la guida tecnica volsca -, sono stati benzina per il nostro lavoro, per farlo bene e con attenzione come stiamo facendo da qualche mese. La squadra è in palestra tutta la settimana con la testa, e staff tecnico e società sono fiduciosi perché pian piano stiamo crescendo”.   

 Tanti segnali positivi dunque stanno venendo fuori sia dal lavoro quotidiano che dalle gare ufficiali, però a mancare è ancora la vittoria:  

“E' chiaro – continua Barbiero -, che giocare con dieci sconfitte sulle spalle non è facile perché il morale sale vertiginosamente e ricade in maniera repentina. Quello che possiamo fare è continuare a lavorare sodo e cercare di fare meglio gara dopo gara, come faremo contro Castellana Grotte e tutte le prossime che verranno. Non esistono partite abbordabili, ma partite che possono essere giocate in tanti modi differenti”.

E dunque Rosso e compagni continueranno la ricerca del loro obiettivo contro la BCC Nep Castellana Grotte, avversario mai affrontato in SuperLega con i precedenti che parlano di cinque incontri, tutti ad appannaggio dei pugliesi, andati in scena nei campionati di Serie A2 negli anni tra il 2009 e il 2012 e nei Quarti di Finale di Coppa Italia 2011/12. Unico ex di giornata Pierpaolo Mauti che ha vestito la maglia castellanese nel 2014/2015 quando la Bcc Nep militava in B2. 

“Fuori casa per noi non è semplice – riprende il coach -, perché la giovane età del gruppo dà instabilità, ma sono fiducioso perché il lavoro continua a dare segnali importanti e con i giovani credo sia più importante quello che si vede in settimana in quanto, se i picchi di prestazione sono frequenti, arriveranno anche nelle partite e noi abbiamo pazienza. Aspetteremo e cercheremo di spingerli, di aiutarli a crescere per ottenere risultati migliori”.   

 Ai nastri di partenza della SuperLega, Castellana Grotte ha avuto le stesse problematiche di Sora in fatto di impianto di gioco, con quello cittadino nel quale ha disputato e vinto la Serie A2, che non risponde ai requisiti richiesti dal massimo campionato. Troppo piccolo il PalaGrotte e dunque club che emigra a Bari che nel suo PalaFlorio sta ospitando per la prima volta il grande volley maschile italiano. 
Con la grande responsabilità di rappresentare in SuperLega il volley pugliese, orfano infatti di Molfetta che per lo stesso problema non si è iscritta al torneo, la BCC Castellana Grotte in tempo di mercato forgia un blocco di quasi tutti esordienti nel massimo campionato, compreso il pacchetto stranieri che vede oltre al duo carioca Canuto e Moreira, protagonista della promozione, il martello polacco Hebda e il centrale (sempre brasiliano) Costa. Il neo arrivo De Togni, i confermati Cazzaniga e Garnica, sono stati incaricati di fare da chioccia ai giovanissimi, l’opposto greco Tzioumakas che dopo 3 anni da seconda linea tra Perugia e Piacenza, si esprime come bocca di fuoco principale. Con la coppia di liberi Cavaccini e Pace confermata, insieme al centro Ferraro, completano il roster Rossatti e Zauli, giovani in cerca di gloria, mentre alla regia il ritorno in Italia di Matteo Paris. 

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora 
Foto: Komunicare


Italian Time: 7:57 - 16 Dic 2017
© 2008 Lega Pallavolo Serie A