Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
 
    ALBO D'ORO  
Stampa
Coppe Europee 2017/2018
Calendario   
 
CEV CHAMPIONS LEAGUE
 
PARTECIPANTI
Cucine Lube Civitanova
Trentino Diatec
Sir Colussi Sicoma Perugia
 
LE DATE E LA FORMULA
La formula prevede anche quest’anno due turni preliminari (2nd e 3rd Round) per la qualificazione alla fase a Pool che vedrà protagoniste 20 squadre (12 teste di serie e 8 qualificate dai preliminari) divise in 5 gironi da 4 formazioni ciascuno. Seguono PlayOffs 12, PlayOffs 6 e Final Four. A partire dalla passata edizione due squadre dello stesso paese possono incontrarsi anche nella Finalissima. Tutti i turni si basano su gare di andata e ritorno, a parte la Final Four. Le date di gioco si intendono +/- 1 giorno per la programmazione televisiva.
 
2nd Round: 18/22 ottobre
8 squadre (non partecipano le italiane), 4 passano il turno
3rd Round: 8/12 novembre
16 squadre (partecipa Sir Sicoma Colussi Perugia), 8 passano il turno
League Round: 6 e 20 dicembre, 17 e 31 gennaio, 14 e 28 febbraio
20 squadre, divise in 5 pool da 4 squadre (partecipano Cucine Lube Civitanova e Trentino Diatec quali teste di serie). Le vincitrici dei turni preliminari accedono alla fase a gironi, le perdenti vanno a giocare i 32esimi di CEV Cup. Le prime classificate di ogni Pool passano il turno insieme alle seconde classificate e alle due migliori terze. La Società organizzatrice della Final Four va direttamente in Semifinale (la terza migliore terza eventualmente la rimpiazza per il passaggio di turno).
PlayOffs 12: 14 e 21 marzo
12 squadre, 6 passano il turno
PlayOffs 6: 4 e 11 aprile
6 squadre, 3 passano il turno (insieme alla Società organizzatrice)
Final Four: 12 e 13 maggio
 
L’edizione 2018 della Champions League vede ai blocchi di partenza le prime tre squadre classificate nella SuperLega UnipolSai della scorsa stagione: Cucine Lube Civitanova e Trentino Diatec, che inizieranno direttamente dalla fase a gironi prevista a dicembre, e Sir Colussi Sicoma Perugia, che, come nella scorsa stagione, partirà a novembre dai preliminari del 3rd Round, dove incontrerà la vincente del match tra Maccabi Tel-Aviv e Shakhtior Soligorsk.
 
Eliminata lo scorso anno nel derby fratricida terminato al tie break nella intensa Semifinale di Roma contro Perugia, la Cucine Lube Civitanova (poi medaglia di bronzo grazie alla vittoria contro il Berlin Recycling Volleys), forte anche dell’entusiasmo del nuovo allenatore Giampaolo Medei, culla il sogno di alzare il trofeo per la seconda volta nella sua storia, replicando il successo datato 2002.
Torna invece nella competizione, dopo un anno di assenza, la Trentino Diatec, che pochi mesi fa in CEV Cup si è arresa solo al Golden Set nella Finalissima i contro i francesi del Tours VB, mancando per un soffio il trofeo. I gialloblù guidati da Lorenzetti vantano tre Champions nel proprio palmares conquistate dominando nella rassegna continentale dal 2009 al 2011.
Chi invece non ha ancora provato l’ebbrezza di alzare il trofeo è la Sir Colussi Sicoma Perugia, eccezionale Club organizzatore nella passata edizione di una splendida Final Four al PalaLottomatica di Roma. Grande lo spettacolo in campo e sugli spalti, dove oltre 22.000 spettatori hanno infiammato la due giorni europea nella Capitale senza mai spegnere l’entusiasmo dei Vice Campioni d’Europa diretti da Lorenzo Bernardi. Dopo aver dato tutto nell’esaltante tie break di Semifinale vinto contro i marchigiani, gli umbri sono infine usciti sconfitti nella Finalissima contro i russi dello Zenit Kazan, che hanno firmato il terzo sigillo consecutivo nella manifestazione.
 
ALBO D’ORO
COPPA CAMPIONI
(la Coppa Campioni diventa Champions League dal 2000/01)
1960            CSKA Mosca (URSS)
1960/61        Rapid Bucarest (ROM)
1961/62        CSKA Mosca (URSS)
1962/63        Rapid Bucarest (ROM)
1963/64        SC Leipzig (GDR)
1964/65        Rapid Bucarest (ROM)
1965/66        Dinamo Bucarest (ROM)
1966/67        Dinamo Bucarest (ROM)
1967/68        Spartak Brno (CEC)
1968/69        CSKA Sofia (BUL)
1969/70        Burevestnik Alma Ata (URSS)
1970/71        Burevestnik Alma Ata (URSS)
1971/72        Zetor Zbroyovka Brno (CEC)
1972/73        CSKA Mosca (URSS)
1973/74        CSKA Mosca (URSS)
1974/75        CSKA Mosca (URSS)
1975/76        Dukla Liberec (CEC)
1976/77        CSKA Mosca (URSS)
1977/78        Plomien Milowice (POL)
1978/79        Stella Rossa Bratislava (CEC)
1979/80        Klippan CUS Torino
1980/81        Dinamo Bucarest (ROM)
1981/82        CSKA Mosca (URSS)
1982/83        CSKA Mosca (URSS)
1983/84        Santal Parma
1984/85        Santal Parma
1985/86        CSKA Mosca (URSS)
1986/87        CSKA Mosca (URSS)
1987/88        CSKA Mosca (URSS)
1988/89        CSKA Mosca (URSS)
1989/90        Philips Modena
1990/91        CSKA Mosca (C.S.I.)
1991/92        Il Messaggero Ravenna
1992/93        Il Messaggero Ravenna
1993/94        Edilcuoghi Ravenna
1994/95        Sisley Treviso
1995/96        Las Daytona Modena
1996/97        Las Daytona Modena
1997/98        Casa Modena Unibon
1998/99        Sisley Treviso
1999/00        Sisley Treviso
 
ALBO D’ORO CHAMPIONS LEAGUE
2000/01        Paris Volley (FRA)
2001/02        Lube Macerata
2002/03        Lokomotiv Belgorod (RUS)
2003/04        Lokomotiv Belgorod (RUS)
2004/05        Tours (FRA)
2005/06        Sisley Treviso
2006/07        VfB Friedrichshafen (GER)
2007/08        Dinamo Kazan (RUS)
2008/09        Trentino Volley
2009/10        Trentino BetClic
2010/11        Trentino BetClic
2011/12        Zenit Kazan (RUS)
2012/13        Lokomotiv Novosibirsk (RUS)
2013/14        Belogorie Belgorod (RUS)
2014/15        Zenit Kazan (RUS)
2015/16        Zenit Kazan (RUS)
2016/17        Zenit Kazan (RUS)
 
CEV CUP
 
PARTECIPA
Calzedonia Verona
 
LA FORMULA E LE DATE
I turni sono composti da gare di andata e ritorno, comprese le fasi finali (non si gioca la Final Four). Le date di gioco si intendono +/- 1 giorno per la programmazione televisiva. Sono 24 le squadre iscritte, alle quali si aggiungeranno altre 12 formazioni, eliminate durante la seconda e terza fase preliminare della 2018 Champions League.
 
32nd Finals: 22 e 29 novembre
8 squadre (non partecipa Calzedonia Verona in
campo dai Sedicesimi), 4 passano il turno
16th Finals: 6 e 20 dicembre
32 squadre, 16 passano il turno
8th Finals: 17 e 31 gennaio
16 squadre, 8 passano il turno
4th Finals: 14 e 28 febbraio
8 squadre, 4 passano il turno
Semifinals: 13 e 20 marzo
Finals: 3 e 10 aprile
 
La rinuncia dell’avente diritto Azimut Modena ad affrontare la 2018 CEV Cup ha aperto le porte del trofeo continentale alla Calzedonia Verona, quinta nell’ultima Regular Season della SuperLega UnipolSai ed esordiente nella competizione. Gli scaligeri debutteranno direttamente nei Sedicesimi di Finale in Serbia contro il Ribnica Kraljevo. Il trofeo manca ad una squadra italiana dall’impresa confezionata nel 2010/11 dalla Sisley Treviso. I sogni di gloria sono svaniti in Finale per Latina (2012/13) e Trento (2014/15 e 2016/17). Sette anni dopo l’exploit trevigiano un’altra società veneta parte all’assalto della Coppa, e Verona si augura di ripetere il cammino sorprendente che nel 2016 è culminato con la conquista della Challenge Cup negli sprint di una Finale mozzafiato vinta grazie a due tie break contro i rivali russi del Fakel Novi Urengoy.
 
Nella passata stagione in CEV Cup la Diatec Trentino ha dato spettacolo approdando alla Finalissima contro i francesi del Tours Vb. Gli uomini di Angelo Lorenzetti si sono inchinati solo all’ultimo ostacolo: dopo aver vinto con il massimo scarto la gara di andata, il sestetto italiano ha ceduto in quattro set in Francia e ha perso 15-13 un combattuto Golden Set. La beffa è arrivata dopo una cavalcata fatta di vittorie nette tra i Sedicesimi e i Quarti di Finale, turno in cui i gialloblù hanno eliminato la LPR Piacenza, l’altra squadra italiana impegnata nel torneo. In Semifinale la vittoria in tre set al PalaTrento si è rivelata decisiva per il passaggio del turno, ottenuto nonostante il successivo stop in Turchia al tie break contro il Fenerbache Sk Istanbul.
 
ALBO D’ORO
TOP TEAMS CUP
(La Top Teams Cup è qui associata all’albo d’oro della Coppa CEV dal 2007/08, come seconde coppe europee per importanza)
2001/02        Knack Roeselare (BEL)
2002/03        Piet Zoomers Apeldoorn (NED)
2003/04        Lokomotiv Kharkiv (UKR)
2004/05        Olimpiakos Pireo (GRE)
2005/06        Copra Berni Piacenza
2006/07        Autocommerce Bled (SLO)
 
ALBO D’ORO CEV CUP
2007/08        M. Roma Volley
2008/09        Lokomotiv-Belogorie Belgorod (RUS)
2009/10        Bre Banca Lannutti Cuneo
2010/11        Sisley Treviso
2011/12        Dinamo Moscow (RUS)
2012/13        Halkbank Ankara (TUR)
2013/14        Paris Volley (FRA)
2014/15        Dinamo Moscow (RUS)
2015/16        Berlin Recycling Volleys (GER)
2016/17        Tours Vb (FRA)
 
CHALLENGE CUP
 
PARTECIPA
Bunge Ravenna
 
LA FORMULA E LE DATE
Tutti i turni sono composti da gara di andata e ritorno, comprese le fasi finali (non si gioca la Final Four). Le date di gioco si intendono +/- 1 giorno per la programmazione televisiva.
 
2nd Round: 22 e 29 novembre
22 squadre, 11 passano il turno
1/16 Finals: 6 e 20 dicembre
32 squadre (partecipa Bunge Ravenna), 16 passano il turno
1/8 Finals: 17 e 31 gennaio
16 squadre, 8 passano il turno
1/4 Finals: 14 febbraio e 28 febbraio
8 squadre, 4 passano il turno
Semifinals: 14 e 21 marzo
Final matches: 4 e 11 aprile
 
Per la seconda volta nella propria storia, la Bunge Ravenna affronta la rincorsa alla Challenge Cup: la formazione di Fabio Soli partecipa alla competizione grazie alla vittoria dei Play Off Challenge SuperLega UnipolSai conquistati a Verona nella passata stagione. Il Club romagnolo si era già reso protagonista nella terza Coppa Europea nella stagione 2014/15, arrivando a un soffio dalla Finale. La formazione all’epoca guidata da Waldo Kantor uscì dai giochi per la doppia sconfitta incassata in Semifinale contro i portoghesi del Benfica Lisboa, poi battuti in Finale dai serbi del Novi Sad. Il sogno è quello di emulare l’impresa della Calzedonia Verona, ultima italiana a trionfare in Challenge Cup nel 2015/16.
 
Lo scorso anno nessuna squadra del nostro paese ha partecipato alla competizione, dopo il ripescaggio dell’avente diritto LPR Piacenza in CEV Cup. Ad alzare il trofeo sono stati i russi del Fakel Novy Urengoy grazie alla doppia vittoria per 3-1 nella Finalissima contro i rivali transalpini dello Chaumont VB 52.
 
ALBO D’ORO COPPA CEV
(la Challenge Cup è qui associata all’albo d’oro della Coppa CEV fino al 2007, quando questa era la terza coppa europea per importanza)
1980/81    A.S. Cannes (FRA)
1981/82    Starlift (NED)
1982/83    Panini Modena
1983/84    Panini Modena
1984/85    Panini Modena
1985/86    Kutiba Falconara
1986/87    Enermix Milano
1987/88    Automobilist Leningrado (URSS)
1988/89    Automobilist Leningrado (URSS)
1989/90    Moerser Moers (GER)
1990/91    Sisley Treviso
1991/92    Maxicono Parma
1992/93    Sisley Treviso
1993/94    Ignis Padova
1994/95    Cariparma Volleyball Parma
1995/96    Alpitour Traco Cuneo
1996/97    Area Ravenna Volley
1997/98    Sisley Treviso
1998/99    Iveco Palermo
1999/00    Piaggio Roma
2000/01    Lube Banca Marche Macerata
2001/02    Noicom Brebanca Cuneo
2002/03    Sisley Treviso
2003/04    Kerakoll Modena
2004/05    Lube Banca Marche Macerata
2005/06    Lube Banca Marche Macerata
2006/07    Fakel Novy Urengoi (RUS)
 
ALBO D’ORO CHALLENGE CUP
2007/08    Cimone Modena
2008/09    Arkas Izmir (TUR)
2009/10    RPA-LuigiBacchi.it Perugia
2010/11    Lube Banca Marche Macerata
2011/12    Tytan AZS Czestochowa (POL)
2012/13    Copra Elior Piacenza
2013/14    Fenerbahce Grundig Istanbul (TUR)
2014/15    Vojvodina NS Seme Novi Sad (SRB)
2015/16    Calzedonia Verona (ITA)
2016/17    Fakel Novy Urengoy (RUS)
 

 


Italian Time: 20:31 - 17 Nov 2017
© 2008 Lega Pallavolo Serie A