Thursday 24 October 2019 5:19
Sir Safety Conad Perugia
Serie A1 - Season 2019/2020
Pala Barton - Loc. Pian Di Massiano
06127 - Perugia (PG)
Tel: 075-8043737
Fax: 075-8048126

Roster

Player Role Born Height
(cm)
Born
Place
Nat.
Sport.
1 PICCINELLI Alessandro
Libero 1997 189 MI ITA
2 RICCI Fabio
Middleblocker 1994 205 RA ITA
4 HOOGENDOORN Sjoerd
Spiker 1991 198 NED NED
6 TAHT Robert
Spiker 1993 191 EST EST
9 LEON VENERO Wilfredo
Spiker 1993 201 CUB POL
10 LANZA Filippo
Spiker 1991 196 VR ITA
11 ZHUKOUSKI Tsimafei
Setter 1989 192 BLR CRO
12 RUSSO Roberto
Middleblocker 1997 205 PA ITA
13 COLACI Massimo
Libero 1985 180 LE ITA
14 ATANASIJEVIC Aleksandar
Spiker 1991 200 SRB SRB
15 DE CECCO Luciano
Setter 1988 194 ARG ARG
17 PLOTNYTSKYI Oleh
Spiker 1997 194 UKR UKR
18 PODRASCANIN Marko
Middleblocker 1987 203 SRB SRB


Technical Staff

Heynen Vital
1st Coach
Fontana Carmine
2nd Coach
Carloncelli Gianluca
Scout Man
Monopoli Francesco
Scout Man
Caraffa Auro
Medical Staff Manager
Sabatino Giuseppe
Medical Staff Manager
Brunelli Felicetti Tommaso
Physiotherapist
Vranken Fons
Trainer
Zappelli Francesco
Physiotherapist
Mannarino Elmo
Medical Consultant
Castelli Alberto
Trainer Assistant
Giusti Emilio
Masseur
Bianchi Massimo
Radiologist
Pellegrino Marco
Medical Staff
Petruccelli Rosario
Medical Staff
Trinchese Ermanno
Medical Staff

Managing

Sirci Gino
Club President
Sensi Maurizio
Club Vicepresident
Rizzuto Benedetto
General Director
Recine Stefano
Technical Director
Rosati Rosanna
General Secretery
Vujevic Goran
Technical Manager
Baldassarri Egeo
Manager
Sensi Maurizio
Marketing Manager
Allegrucci Francesco
Camardese Simone
Press Officer
Rosati Rosanna
Public Relations
Biancalana Francesco
Social Media Manager
Bizzarri Piero
Logistic Manager
Piacentini Andrea
Junior teams Manager
Benda Michele
Official photographer
Ciambrusco Luca
Ticket Office Manager

HISTORYCAL STANDINGS

Year Championship
2019 Italian Cup A1
2018 Italian Championship A1
Italian Cup A1
2017 Italian Supercup
2012 Italian Championship A2

Previous Seasons Placing

Season Championship Pos.
2018/2019 Regular Season SuperLega Credem Banca 1° Position (on 14) with 67 points
Play Off SuperLega Credem Banca Finale Defeat vs. Cucine Lube Civitanova
Del Monte Supercoppa Finale 3°/4° Missed out from Cucine Lube Civitanova
Del Monte Coppa Italia SuperLega Finale Gain over Cucine Lube Civitanova
Champions League - Pool E 1° Position (on 4) with 18 points
Champions League - Play Off Semifinali Missed out from Zenit Kazan (RUS)
2017/2018 Regular Season SuperLega UnipolSai 1° Position (on 14) with 70 points
Play Off SuperLega UnipolSai Finale Gain over Cucine Lube Civitanova
Del Monte Coppa Italia SuperLega Finale Gain over Cucine Lube Civitanova
Del Monte Supercoppa Finale Gain over Cucine Lube Civitanova
Champions League - Fase Preliminare 3rd Round Gain over Shakhtior Soligorsk (blr)
Champions League - Pool A 1° Position (on 4) with 16 points
Champions League - Fase Finale Semifinali Missed out from Zenit Kazan (RUS)
2016/2017 Regular Season SuperLega UnipolSai 3° Position (on 14) with 62 points
Play Off SuperLega UnipolSai Semifinali Missed out from Diatec Trentino
Del Monte Supercoppa Finale Defeat vs. Azimut Modena
Del Monte Coppa Italia SuperLega Quarti Missed out from LPR Piacenza
Champions League - Fase Preliminare 3rd Round Gain over Volley Amriswil (SUI)
Champions League - Pool E 1° Position (on 4) with 14 points
Champions League - Fase Finale Finale Defeat vs. Zenit KAZAN (RUS)
2015/2016 Regular Season SuperLega 5° Position (on 12) with 42 points
Play Off SuperLega UnipolSai Finale Defeat vs. DHL Modena
Del Monte Coppa Italia SuperLega Semifinali Missed out from DHL Modena
CEV Cup Quarti Gain over SWD Powervolleys Düren (GER)
2014/2015 Regular Season SuperLega UnipolSai 4° Position (on 13) with 50 points
Play Off SuperLega UnipolSai Semifinali Missed out from Energy T.I. Diatec Trentino
Del Monte Coppa Italia SuperLega Semifinali Missed out from Energy T.I. Diatec Trentino
Champions League - Pool G 1° Position (on 4) with 14 points
Champions League - Fase Finale Playoffs 6 Missed out from PGE Skra Belchatow (POL)
2013/2014 Regular Season A1 3° Position (on 12) with 46 points
Play Off A1 UnipolSai Finale Defeat vs. Cucine Lube Banca Marche Macerata
Del Monte Coppa Italia A1 Finale Defeat vs. Copra Elior Piacenza
2012/2013 Regular Season A1 6° Position (on 12) with 33 points
Linkem Cup Play Off A1 Quarti Missed out from Copra Elior Piacenza
Del Monte Coppa Italia A1 Quarti Missed out from Itas Diatec Trentino
2011/2012 Regular Season A2 1° Position (on 16) with 70 points
Coppa Italia A2 Semifinali Missed out from BCC-NEP Castellana Grotte
2010/2011 Regular Season A2 13° Position (on 16) with 30 points
Play Out A2 Finale Gain over Eurogroup Gela

Game Hall

Pala Barton
Località Pian di Massiano
06127 - Perugia (PG)
Capienza: 3400
Tel: 075-5054931

game uniforms

Rosso-Nero
Verde

Main Sponsor


Media

TEF Channel
Strada Lacugnano San Sisto
06100 - Perugia (PG)
Email: redazione@tefchannel.it
Sito Web: www.tefchannel.it/
Tel: 075-5289900
Fax: 075-5289588

Umbria Radio
Piazza IV Novembre, 16
06100 - Perugia (PG)
Email: redazione@umbriaradio.it
Sito Web: www.umbriaradio.it
Tel: 075/5730304
Fax: 075/5730773


Journalists

La Nazione
Alberto Aglietti
Corriere dell'Umbria
Carlo Forciniti
Il Messaggero
Riccardo Gasperini
La Gazzetta dello Sport
Antonello Menconi
Corriere dell'Umbria
Luca Mercadini
Corriere dello Sport
Daniele Sborzacchi

Sponsors & Suppliers

Colussi SpA Gastronomia
PC Service Srl Assistenza sistemi informativi
OMG Officine Meccaniche Galletti Lavorazioni meccaniche
Prosciuttificio Valtiberino Gastronomia
Servizi Associati Soc. Coop. Azienda di Servizi
UmbraGroup Spa Settore Aerospaziale
Acqua Frasassi Distribuzione Alimentare
Il Capricorno Srl Allestimenti GDO e catene monomarca
Asics Italia (Scarpe) Scarpe sportive
Frasassi Acqua minerale e oligominerale
Keforma Integratori alimentari e sportivi
Mikasa Abbigliamento Sportivo
Pedisan Plantari
Pharmanutra Farmaci
Sport Medical Equipment Distribuzione prodotti sanitari

Society history

2001-2002 È l'anno dell'esordio della Sir e di Gino Sirci nella pallavolo. La squadra milita in serie C e conclude la stagione nei playoff promozione, perdendo ai quarti di finale. 2002-2003 Alla seconda stagione nella massima categoria regionale, i Block Devils fanno subito il primo salto, conquistando la promozione in B2 in finale contro Trevi. 2003-2004 Il battesimo nei campionati nazionali è subito di rilievo per la Sir che chiude il campionato al quinto posto, subito a ridosso della zona playoff. 2004-2005 Altra stagione di grido ed altro salto di categoria. I bianconeri giocano una pallavolo stellare, chiudono primi nel girone F di serie B2, superando in un lungo testa a testa Ostia, ed approdano in B1. 2005-2006 Anche in questo caso il contraccolpo per il salto di categoria non si sente. La Sir naviga nelle zone alte della classifica tutta la stagione e chiude il torneo al quinto posto. 2006-2007 Al secondo anno di B1 patron Sirci costruisce una grande squadra che uccide il campionato, finendo prima con 9 punti di vantaggio sulla seconda. Nelle finali playoff però deve soccombere prima ad Ostia, poi ad Avellino. 2007-2008 I Block Devils ripartono ancora i B1 con ambizioni da primato, ma stavolta non riescono nell'intento e chiudono l'anno con il quinto posto finale. 2008-2009 Quarta stagione in B1 ed altra grande annata. In campionato i Block Devils finiscono secondo dietro la corazzata Cles. Nei playoff promozione raggiungono la finalissima, perdendo solo alla "bella" contro Ravenna. 2009-2010 Al quinto anno della terza serie, la Sir conduce il torneo per gran parte della stagione, finendo seconda dietro Genova solo all'ultima giornata. Nei playoff i bianconeri arrivano alla finalissima perdendo contro Segrate. 2010-2011 Il 5 luglio del 2010 è ufficiale il meritato ripescaggio, per meriti sportivi, in serie A2. Alla prima stagione in categoria la squadra, passata nel frattempo da Bastia Umbra a Perugia, paga lo scotto del noviziato. Il campionato termina al tredicesimo posto, ma nei playout la Sir supera prima Mantova, poi in finale Gela e guadagna la permanenza in A2. 2011-2012 È l'anno del grande salto nella massima serie! I Block Devils di Kovac disputano una stagione esemplare, superando la concorrenza di agguerrite avversarie. A Corigliano arriva la certezza del primo posto finale e della conseguente promozione in A1. Perugia torna nel grande volley nazionale! 2012-2013 Primo storico campionato di A1 per la Sir! E subito grande sorpresa della stagione con i ragazzi di Kovac e di capitan Vujevic che strabiliano con il sesto posto in campionato, i quarti di finale di Coppa Italia ed i quarti di finale playoff. 2013-2014 L'anno delle finali! Arriva la colonia serba con "Magnum" Atanasijevic su tutti e Perugia si innamora dei Block Devils! Finalissima in Coppa Italia, terzo posto in regular season e dei playoff fantastici che si fermano ad un soffio dal Tricolore! Con la ciliegina della qualificazione alla Champions League! 2014-2015 Arrivano Grbic in panchina ed il talento di De Cecco in regia. Non arrivano i sognati trofei, ma il quarto di finale di Champions, la semifinale di Coppa Italia ed una grande semifinale scudetto con Trento certificano una stagione comunque positiva. 2015-2016 Restano Atanasijevic, De Cecco, Buti, Fromm e Giovi. Arrivano pezzi da novanta come Kaliberda, Russell e Birarelli. E dall'Argentina ecco il timoniere Daniel Castellani! L'avvio è in salita ed a metà stagione la società decide di operare il cambio alla guida tecnica riportando a Perugia Boban Kovac. La squadra arriva ancora una volta fino alla semifinale di Coppa Italia e ferma la sua corsa europea in Cev Cup nei quarti di finale contro la Dinamo Mosca. Il capolavoro avviene ai playoff scudetto quando i Block Devils superano prima Verona e poi Civitanova giungendo fino alla finalissima dove cedono a Modena. Ma la cavalcata nella post season, oltre ad infiammare una città che si riscopre innamorata di volley, frutta di nuovo l'accesso in Champions League ed alla Supercoppa Italiana. 2016-2017 Una stagione di forti emozioni, una stagione che, forse, ha consacrato definitivamente la società perugina nel gotha del panorama non solo italiano ma anche internazionale di pallavolo maschile. Una stagione che ha visto gli uomini inizialmente di Boban Kovac raggiungere la finalissima di Supercoppa Italiana mancando l'appuntamento con la vittoria per un soffio contro Modena che la spunta al fotofinish al quinto set. Un avvio di Superlega con qualche tentennamento costa la panchina al tecnico serbo ed al suo posto la società del presidente Sirci porta sulla panchina di Perugia niente meno che "Mister Secolo", all'anagrafe Lorenzo Bernardi, indimenticato campione della pallavolo italiana. Con Bernardi alla guida, i Block Devils riprendono slancio in campionato e, sconfiggendo nel turno preliminare gli svizzeri del Volley Amriswil, si guadagnano l'accesso alla fase a gironi della Champions League. Girone che Perugia domina chiudendolo al primo posto e mettendo in riga formazioni di rango come il Belgorod, il Roeselare e l'Ankara. Manca invece Perugia l'appuntamento con la Final Four di Coppa Italia. Nei quarti di finale in gara unica infatti i bianconeri, avanti 2-0 e 18-15 nel terzo contro Piacenza, spengono la luce cedendo alla fine al tie break. In Superlega, dopo un lungo testa a testa con Trento, la Sir Safety Conad chiude al terzo posto. Nei playoff arriva il riscatto nei quarti di finale contro Piacenza che va ko in due partite. In semifinale scudetto l'avversario è proprio Trento. Il fattore campo, conquistato dai trentini solo per miglior quoziente set, risulta determinante, entrambe le squadre mantengono inviolato il proprio palazzetto ed in finale alla quinta partita ci va Trento. Dove Perugia dà la svolta alla propria stagione è in Champions League. La società, coadiuvata dai propri partner e dal main sponsor dell'evento DHL, chiede l'organizzazione della Final Four presentando la propria candidatura e come impianto di gioco il PalaLottomatica di Roma. Il 16 gennaio 2017 la Cev, il massimo organismo europeo di pallavolo, assegna a Perugia l'evento più importante per club a livello continentale. E Perugia risponde alla grandissima con una organizzazione ai limiti della perfezione e portando al PalaLottomatica di Roma, nel weekend del 29 e 30 aprile, ventiduemila spettatori per una grandissima festa del grande volley. A livello sportivo lo spettacolo è ai massimi livelli. I Block Devils, al termine di una semifinale di rara intensità, battono al quinto set Civitanova e si guadagnano l'accesso alla finale contro i fenomeni del Kazan, facili vincenti in semifinale con Berlino e bicampioni in carica. Per Perugia nella finalissima non c'è nulla da fare, Kazan si conferma per la terza volta con merito sul tetto d'Europa. Ma anche Perugia vince come organizzazione e come pubblico. L'immagine dei Sirmaniaci, i tifosi bianconeri, al PalaLottomartica, un vero e proprio muro umano, resta uno dei simboli della Final Four. 2017-2018 La stagione del Triplete! Una stagione indimenticabile la stagione dei record, quella dei primi trofei in bacheca, quella del primo storico scudetto della pallavolo maschile perugina. Una stagione partita subito con il botto con la conquista della Supercoppa Italiana contro Civitanova e proprio in casa di Civitvanova. Il primo titolo che arriva dopo l'attacco vincente di Russell e che entra nella bacheca bianconera. La stagione di Superlega si rivela un'esplosione di vittorie. Perugia ne mette in fila 23 su 26 e conquista il primato definitivo con tanto di qualificazione alla Champions League 2018-2019. E proprio in Champions i ragazzi di Lorenzo Bernardi fanno ancora meglio con una striscia immacolata di 12 vittorie su 12 partite che lanciano i Block Devils verso la Final Four di Kazan. Nel frattempo a fine gennaio i ragazzi del presidente Sirci mettono in bacheca anche il secondo trofeo andando a vincere la Coppa Italia nella Final Four di Bari superando Trento in semifinale ed ancora Civitanova in finale con il sigillo finale messo da Aleksandar Atanasijevic. Si arriva alla fase topica della stagione, i playoff scudetto dove Perugia parte, da testa di serie n. 1, con il vantaggio del fattore campo. Vantaggio ce poi si rivelerà decisivo. Passaggio in gara 3 nei quarti di finale con Ravenna, vittoria in gara 5 in semifinale con Trento. In finale c'è ancora l'avversaria di una stagione, c'è ancora Civitanova. Cinque gare dove il fattore campo è impugnabile, cinque battaglie di grandissimo volley. E il 6 maggio, in gara 5, il PalaBarton è pieno già un'ora e mezzo prima del fischio d'inizio. Perugia è una furia. 1-0, 2-0, 26-25 per i Block Devils. Il pallone del tricolore lo mette giù Ivan Zaytsev. Subito dopo esplode la grande festa, la festa di una città intera. Finiti i festeggiamenti, ma ovviamente con le pile un po' scariche, Perugia, con in Champions gioca con la denominazione Sir Colussi Sicoma, vola a Kazan per la Final Four. Dopo la sconfitta in semifinale con i padroni di casa, arriva alla fine un bronzo ed un'altra medaglia da appendere nel cassetto dei ricordi di questa memorabile annata. 2018-2019 Cambiano ancora faccia i Block Devils! Arrivano tra gli altri nel mercato estivo il nazionale azzurro Lanza e soprattutto il fenomeno caraibico Leon. La partenza dei ragazzi di Bernardi stavolta non è delle migliori con il quarto posto nella Supercoppa Italiana organizzata proprio al PalaBarton dalla società del presidente Sirci. Ma gli ingranaggi cominciano presto a girare a dovere. In Superlega Perugia prende subito il largo e, con l'eccezione di un paio di giornate nelle quali viene sopravanzata da Trento, è sempre in testa alla classifica chiudendo la regular season ancora una volta al comando. Contestualmente la squadra marcia spedita e senza sconfitte in Champions League dove si qualifica per la semifinale con Kazan e soprattutto a febbraio a Bologna, seguita da oltre mille tifosi, trova il weekend magico nella Final Four di Coppa Italia superando Modena in semifinale e Civitanova con una clamorosa rimonta in finale con il punto decisivo al tie break proprio di Leon che chiude anche Mvp della manifestazione. La Coppa Italia resta ancora a Perugia! Si arriva al momento topico della stagione. Nella semifinale di Champions Perugia e Kazan danno vita a due sfide stellari e combattutissime. La spuntano ai russi ed i Block Devils con rammarico escono dalla corsa europea. Nei playoff scudetto è una lotta estenuante. I bianconeri in tre gare superano i quarti con Monza. Ne servono cinque, alcune decisamente incredibili, per avere ragione di Modena in semifinale. Nella finalissima c'è per l'ennesima volta Civitanova. Le prime quattro partite sono comandate dal fattore campo. Si arriva a gara 5 al PalaBarton e Perugia vola avanti di due set. Poi però si ferma e Civitanova replica a parti invertite la finale di Coppa italia vincendo lo scudetto al tie break. 2019-2020 Cambia la guida tecnica, arriva il belga Heynen, campione del mondo in carica come allenatore della Polonia. La rosa in gran parte resta della dello scorso campionato, ma con innesti importanti come Russo, Plotnytskyi, Taht e Zhukouski. Si parte per un nuovo emozionante viaggio…