i giallorossi cercano il colpaccio a Bergamo

E’ prevista per questo pomeriggio, al termine della seduta d’allenamento, la partenza della comitiva della Salento d’amare Taviano alla volta di Bergamo dove, domani pomeriggio, affronterà l’Allegrini nella XXIX e penultima giornata della serie A2 Tim.
A due giornate, dunque, dal termine della regular season, la sfida contro i bergamaschi rappresenta un autentico spareggio salvezza che vede gli orobici partire da una posizione vantaggiosa, in virtù dei 40 punti in classifica, contro i 35 di Axè e soci.
Il dato numerico, pertanto, impone ai leccesi di fare bottino pieno già domenica e di mettere dietro di se altre due formazioni.
In caso di arrivo a pari punti, infatti, la Salento d’amare rischierebbe di essere penalizzata dal dato delle gare vinte sinora che, attualmente, è inferiore rispetto a quello di tutti i sodalizi impegnati nella volata per la permanenza.
A ciò si aggiunge la necessità di guardare cosa accadrà sugli altri campi con i confronti Castelnuovo-Isernia, Ancona-Ferrara, Schio-Forlì e Santa Croce-Grottazzolina che determineranno gli sviluppi dell’attuale graduatoria e diranno se tutti i sestetti sono oggi muniti delle medesime motivazioni.
Analisi lucida e realistica che rende il match contro l’Allegrini Bergamo un confronto da “dentro o fuori”.
Lo sanno bene i tavianesi, ormai avvezzi ad un campionato costantemente in salita e che li ha visti inseguire posizioni tranquille sin dal girone d’andata. I giallorossi hanno lavorato in settimana sapendo di non avere alternative alla vittoria, ma con la fiducia di sapere che la salvezza è ancora raggiungibile.
“La società crede ancora nella possibilità di centrare l’obiettivo stagionale” – dichiara il ds Mattei – “per questo chiederemo ai nostri ragazzi una prova d’orgoglio per centrare la vittoria in Lombardia. E’ un dovere anche per i nostri tifosi che non hanno mai cessato di incitarci”.
Massimo Dagioni, che ritroverà in Lombardia Monti e Gavazzi, compagni nell’avventura nell’Asystel Milano, porterà a Bergamo gli 11 uomini a sua disposizione, con il danese Napier che dovrebbe essere confermato in diagonale con il paulista Axè.
Dall’altra parte del campo la Salento d’amare troverà un sestetto annunciato in grande forma e capace di realizzare 6 punti nelle recenti tre sfide contro Lupi, Cagliari ed Ancona. Il recente innesto di Jankovic e la costante verve di Fabbiani hanno conferito a Bergamo un eccellente equilibrio tattico.
Nella sfida di andata, unico precedente tra i due club, la formazione bergamasca espugno il “William Ingrosso” al tie-break, al termine di un confronto incerto e poco spettacolare, nel corso del quale i leccesi dovettero rinunciare all’infortunato Ptak.
Sarà un match particolare per capitan Lavorato, bergamasco d’adozione che, quasi un ventennio fa, esordì in serie A2 nella Sav Bergamo.
La gara di domani sarà diretta dai signori Ravallese e Tomaselli. Fischio d’inizio, come su tutti i campi di A2, alle ore 18.00.

SALENTO D’AMARE TAVIANO – AREA COMUNICAZIONE
Umberto Morigine (392.0089891)