Marcus Popp una storia da: “Cosa sarebbe successo se…”

Sembra una puntata della trasmissione “Il Bivio – cosa sarebbe successo se…” la storia dell’arrivo di Marcus Popp all’Acqua Paradiso Gabeca.
Marcus, schiacciatore tedesco di 191 cm, a causa della sua assenza dal campionato cadetto (in A2 non c’è la sosta dal 15 ottobre al 10 dicembre) durante il mondiale, al quale parteciperà con la sua nazionale, la sua ex squadra, il Salento d’Amare Traviano, aveva deciso di non tesserarlo.
Martedì 11 luglio, ultimo giorno utile per il volley mercato, la società del presidente Marcello Gabana si è trovata nell’impossibilità di tesserare Dejan Bojovic, schiacciatore serbo di belle speranze, poiché per una nuova norma del C.O.N.I. la società monteclarense risultava in esubero di giocatori non apparteneti alla CEE.
E proprio in questo momento per Marcus Popp si sono aperte le porte d’ingresso del paradiso del volley mondiale: la serie A1.
Infatti, durante gli ultimi minuti precedenti la chiusura del volley-mercato, il direttore sportivo dell’Acqua Paradiso Gabeca, Angiolino Frigoni, è riuscito a concludere l’accordo proprio con lui, Marcus Popp.
“E’ successo tutto proprio a pochi minuti dalla fine del mercato! – sorride Marcus – Con la società monteclarense abbiamo trovato subito l’accordo, anche perché non mi sarei lasciato scappare l’opportunità di venire a giocare a Montichiari, in A1. Non ci ho pensato due volte anche perché ho un ricordo stupendo del PalaGeroge di quando due anni fa giocando con il Vfb Friedrichshafenal ero venuto a disputare un’amichevole a Montichiari. Il PalaGeroge mi aveva davvero impressionato: è stato un colpo di fulmine per me! Inoltre sono molto contento di far parte del nuovo progetto del presidente Gabana e di avere la possibilità di giocare nel massimo campionato italiano: è sempre stato il mio sogno!”
E’ un Popp raggiante quello raggiunto telefonicamente in Germania “Tutto sta andando come volevo, adesso sono in ritiro con la mia nazionale e ci stiamo preparando per le qualificazioni agli Europei. Finita questa parentesi con la Germania non vedo l’ora di cominciare la mia avventura a Montichiari.”
Marcus è uno schiacciatore dai mezzi fisici notevoli ed anche se non è molto alto, è dotato di un’elevazione impressionate, che gli permette di attaccare con astuzia, cercando il colpo piazzato piuttosto che la conclusione di forza. È un giocatore molto intelligente dal punto di vista tattico e possiede anche un’ottima ricezione, doti che, oltre a metterlo in luce nell’indoor, lo hanno portato ad essere un ottimo giocatore di beach volley.
A Montichiari dovrà giocarsi la maglia di titolare con Veres, Meszaros e De La Fuente, che la serie A1 la “masticano” già da alcuni anni.
“Sono consapevole dell’agguerrita concorrenza per il posto da titolare, – ci confessa Marcus – perché i miei compagni di reparto sono molto forti. Ma nonostante questo il mio obiettivo non cambia: voglio giocare il più possibile, voglio conquistarmi il posto in allenamento, lavorando duro.”

Ed ora ai tifosi monteclarensi non resta che cantare “ Popp-PoPoPo-PoPo-Popp”!

Alberto Pellini
Francesca Treccani
Ufficio Comunicazione
Acqua Paradiso Montichiari
Tel. 030.9964670
Cell. 320.8537230
e-mail comunicazione@gabecapallavolo.it

Web www.gabecapallavolo.it