Giallorossi in ritardo, vince Forlì

COSMOGAS FORLI’ – FIORESE SPA BASSANO 3 – 2 (21-25, 25-11, 25-22, 25-19, 28-30)

COSMOGAS FORLI’: Rodrigues 19, Bendi (L), Guemart 0, Celetti 0, Gelli 0, Casadei 3, Loglisci 7, Spescha 14, Bellini 5, Creus 9, Mosca 0, Bozko 16. All. Molducci.
(N.B. Nei punti dei giocatori del Cosmogas Forlì non sono compresi i punti fatti nel 5° set).
FIORESE SPA BASSANO: Dal Molin 9, Shittu 17, Guidolin 6, Gitto 6, Ronaldo 2, Dalla Libera 5, Pagotto (L); Castellani 5, Pianese 2, Guarise 10, Canella 3, Olteanu 9. All. Enzo Valdo.

Era il primo confronto con una squadra di pari categoria e non si può certo dire sia andata benissimo nel risultato e in parte anche nel gioco espresso. I giallorossi sono apparsi infatti in leggero ritardo di condizione rispetto ad un avversario, il Cosmogas Forlì, che oltre a confermare di essere un’ottima squadra, ha mostrato anche un migliore stato di forma fisica. Il Fiorese ha giocato un ottimo 1° set, salvo poi subire il gioco e la maggior condizione dei romagnoli che hanno dominato il 2°, vincendo poi, seppur con maggior fatica, anche il 3° e il 4°. Nel 5° set le due squadre sono scese in campo con le seconde linee dando vita ad un’estenuante battaglia vinta dai bassanesi col punteggio di 30-28.

Anche il test di ieri pomeriggio, così come tutte le amichevoli precampionato sin qui disputate, servirà a Enzo Valdo e al suo staff ad individuare, e quindi successivamente a lavorare, sulle fasi di gioco in cui la squadra si dimostra più carente. Il tecnico veronese non si nasconde e ammette che la squadra, dopo l’ottimo inizio match, è calata alla distanza dimostrandosi in leggero ritardo: “Anzitutto va detto ancora una volta che l’approccio mentale alla partita dei ragazzi è stato ancora una volta buonissimo: ho un gruppo che lavora sodo e che si distingue sempre per impegno e abnegazione. Per il resto abbiamo giocato veramente bene nel primo parziale e, tolto il secondo, siamo stati bravi anche nei restanti tre. Tuttavia devo dire obiettivamente” prosegue Valdo “che ci manca ancora un po’ di continuità e che questo limite è dovuto ad un comprensibile ritardo di condizione. Giochiamo bene ma siamo ancora un po’ indietro e quindi non riusciamo a tenere alta a lungo la qualità del nostro gioco finendo per pagare in termini di risultato, come è accaduto ieri. So che mancano solo dieci giorni all’inizio e che il tempo a nostra disposizione non è molto: non mi preoccupo e sono convinto che per il 30 settembre saremo pronti. Alcuni giocatori sono un po’ più indietro di altri, ma l’intesa sta crescendo, i carichi di lavoro sono finiti e adesso ci stiamo allenando normalmente, per cui la squadra, soprattutto dal punto di vista tecnico, non può far altro che migliorare”.

Prima dell’esordio il campionato, il 30 settembre al PalaBassano contro il temibile Pineto, non sono previste altre amichevoli, non è escluso che lo staff tecnico decida di inserirne un’altra. Confermata per lunedì 24 alle 12.30 la presentazione ufficiale in comune, mentre in serata i giallorossi saranno gli ospiti d’onore della “Festa d’inizio stagione”, che si terrà al ristorante Galloway, di tutto il gruppo Bassano Volley.

——————-
Ufficio Stampa
Bassano Volley
press@bassanovolley.it
Mauro Sabino