Chi compra l’abbonamento biancoazzurro schiaccia la sete

Dopo le fatiche della campagna acquisti – per la verità non ancora conclusa, infatti, alla Olio Pignatelli Isernia manca ancora lo schiacciatore di posto due – adesso tocca alla tifoseria far sentire tutto il suo entusiasmo per questa quinta stagione in A2 del sodalizio pentro.
Al via da domani la campagna abbonamenti 2008/09. Gli abbonamenti sono disponibili presso la Profumeria Pina in Corso Garibaldi e alla riapertura del PalaFraraccio anche presso il botteghino dell’impianto di via Giovanni XXIII negli orari degli allenamenti. Per qualunque richiesta in merito si può contattare la società all’indirizzo segreteria@fenicevolleyisernia.it
Quella di quest’anno sarà una campagna carica di entusiasmo e solidarietà; infatti, il prezzo dell’abbonamento (così come quello del biglietto d’ingresso) resta invariato rispetto alla passata stagione, posto unico € 100,00, tuttavia, le tessere costeranno un euro in più che andrà a sostegno del progetto “Schiacciamo la sete”.
Oltre all’abbonamento ordinario, per chi volesse contribuire in maniera ancora più fattiva sono disponibili le tessere socio-sostenitore il cui prezzo è di € 500,00.

“Schiacciamo la sete” è un’iniziativa nata con l’intento di coinvolgere il mondo del volley ai progetti umanitari di AMREF, la principale organizzazione sanitaria privata, senza fini di lucro, con base in Africa. AMREF, da anni, promuove la costruzione e riabilitazione di pozzi in zone aride, la realizzazione d’acquedotti, con la partecipazione attiva delle comunità e la costituzione di comitati locali incaricati della gestione e futura manutenzione del pozzo: avere l’acqua significa salute e progresso sociale.
In Italia si occupa del progetto Andrea Brogioni, ex palleggiatore della Zinella Bologna e attuale assistant coach di Berruto in Finlandia. Grazie all’iniziativa, con la prima raccolta di fondi, sono state costruite due aule, dotate di banchi e servizi igienici, alla cui edificazione ha partecipato attivamente anche la popolazione locale, per quest’anno l’obiettivo è la costruzione di un pozzo trivellato, il cui costo è di 15 mila euro, dal momento che in Africa 4 decessi su 5 sono legati all’acqua.
“Due estati fa – dice Andrea Brogioni – sono andato personalmente in Kenya a vedere i progetti da noi “realizzati” e che nella prossima estate (se le condizioni politiche lo permetteranno) andrò a vedere, mi auguro, il pozzo trivellato”.
In questa stagione la Olio Pignatelli Isernia ha costruito un ponte speciale con il continente africano, dapprima ha strappato alla nazionale tunisina l’allenatore Giacobbe, poi è arrivato il regista egiziano Balla, ora può contribuire ad un’iniziativa davvero lodevole.
“Grazie davvero per l’iniziativa – chiosa l’ex palleggiatore della Zinella – come sempre Isernia ha un passo più!”.
Ora più che mai, tocca ai tifosi fare un passo in più e a noi non resta che dire a tutti: ABBONATEVI e Asante Sana! (GRAZIE TANTE in lingua swahili)

Per chi volesse dare un ulteriore contributo:
Andrea Brogioni per AMREF Bologna “SCHIACCIAMO la SETE” :
Banca Etica di Bologna
Conto corrente: 116976 – Abi: 05018 – Cab: 02400 – Cin: K
IBAN IT86 K050 1802 4000 00000 116976

Anna Palermo
Area Comunicazione
press@fenicevolleyisernia.it
www.fenicevolleyisernia.it