Mister Cretu carica i suoi

Due sconfitte consecutive, con S.Croce e Città di Castello, e una serie di prestazioni non proprio esaltanti hanno fatto suonare un piccolo campanello d’allarme in casa Bassano Volley. E così dopo un 2008 da urlo, ci si accorge che il 2009, con 4 sconfitte e 3 vittorie (di cui due al 5° set), si sta profilando come un anno piuttosto avaro di soddisfazioni per i colori giallorossi. Dopo la battuta d’arresto con l’attuale capolista era intervenuto il presidente Signor che aveva invitato tutti a ritrovare la serenità dimenticando ogni tipo di pressione per un obiettivo, quello della serie A1, che almeno per quest’anno non rientra certo nei piani del sodalizio bassanese: un segnale importante da parte della società cui però non ha fatto seguito una prestazione convincente da parte della squadra che a Città di Castello, non riuscendo a ritrovare il gioco e la determinazione dei bei tempi, è incappata in una sconfitta difficile da digerire.

Il morale della truppa di Cretu non è alle stelle, ma occorre rialzarsi subito perchè domenica c’è un incontro importantissimo a Isernia contro l’ Olio Pignatelli, che è sesto in classifica a sei lunghezze dai giallorossi ed è una delle squadra più in forma del campionato. Lo sa bene mister Cretu che però allarga l’orizzonte tornando con la mente alla partita di domenica scorsa: “Se con S.Croce ci ha giocato un brutto scherzo la tensione” afferma sicuro il tecnico rumeno “per la partita di domenica a Città di Castello non abbiamo scuse perchè è arrivato un risultato pesante di cui mi assumo ogni responsabilità. Abbiamo giocato male e perso meritatamente, non c’è molto altro da dire. E’ vero che abbiamo combattuto nei primi tre set ed è vero che ci ha condannato qualche episodio, ma abbiamo giocato male, abbiamo avuto troppi alti e bassi, non siamo mai riusciti a tenere la stessa intensità per un intero set, per cui non ci sono alibi e il primo a fare mea culpa è il sottoscritto: in campo ci vanno i giocatori e ognuno dà il suo apporto, questo è chiaro, ma il primo colpevole di ogni sconfitta sono io, poi vengono i giocatori. Nei primi tre parziali siamo stati troppo altalenanti sotto il profilo del gioco e sotto il profilo dell’entusiasmo, nel 4° siamo crollati in un modo che non deve più ripetersi. In generale quindi è stata un prestazione pessima, di cui mi non vado certo fiero. Con questo non voglio sminuire la prestazione di Città di Castello che ha giocato una grande partita e che ha vinto con pieno merito, ma va anche detto che noi siamo stati solo lontani parenti della squadra che siamo realmente. Adesso mi aspetto una reazione della squadra, mi aspetto grande entusiasmo e mi aspetto tanto carattere da parte di ogni singolo giocatore: dobbiamo reagire subito, tutti insieme, come abbiamo sempre fatto. Giochiamo in un campo caldo e difficile come quello di Isernia e affrontiamo una squadra forte che peraltro ci ha battuto in casa all’andata: le motivazioni per far bene, insomma, non mancano di certo. Io continuo a fidarmi dei miei uomini e credo sempre nelle qualità di un gruppo che per mesi ci ha fatto vedere ciò di cui è veramente capace. Nella buona e nella cattiva sorte per me restano tutti dei ragazzi straordinari con cui ho sempre lavorato bene e da cui ho sempre avuto grandissime soddisfazioni: ultimamente abbiamo avuto qualche difficoltà, ma io non mollo, credo sempre in loro e sono sicuro che domenica a Isernia faremo molto meglio di quanto fatto a Città di Castello”.

Amichevole. In preparazione al difficile match di domenica contro l’Olio Pignatelli Isernia, i giallorossi hanno giocato ieri pomeriggio un’amichevole contro gli sloveni del Ok Marchiol Nova Gorica. I primi tre set, giocati con la modalità della riconferma del punto, sono terminati 16-14, 15-12 e 20-18 in favore dei Guarise e compagni. Il 4° e il 5°, giocati normalmente, si sono chiusi sul 25-22 e sul 17-19, per un 4-1 finale che ha dato a mister Cretu ottime indicazioni in vista della partita di domenica prossima.

——————-
Ufficio Stampa
Bassano Volley
press@bassanovolley.it
Mauro Sabino