Con Ortona arriva la vittoria numero 13.

BCC Castellana Grotte – Sieco Service Ortona 3-1 (25-16, 23-25, 25-20, 25-20)Castellana Grotte: Garnica 2, Moreira 19, Ferraro 14, Cazzaniga 17, Canuto 15, Presta 6, Cavaccini (L), Pace (L), Parisi 0, De Santis 0. N.E. Quarta, Scio, Barbone, Astarita. All. Lorizio. Ortona: Pedron 1, Di Meo 6, Miscione 4, Buchegger 16, Holt 12, Simoni 9, Provvisiero (L), Toscani (L), Casaro 0, Ferrini 1, Lanci 0. N.E. Listratov, Ceccoli, Peda. All. Lanci. Battute vincenti/errate: 3/14; Muri 3; Ricezioni positive/perfette (%): 46/26; Attacco: 40%; Errori: 25.ARBITRI: Autuori, Vecchione. NOTE – durata set: 24′, 29′, 23′, 28′; tot: 104′.

Come da pronostico la Bcc batte Ortona e consolida la seconda posizione del Girone Bianco della A2 maschile di volley. Partita segnata dalla pesante incisività in battuta ed a muro dei pugliesi autori di ben tredici ace e 12 block contro i tre e tre degli abruzzesi che hanno provato a contrastare i rivali ma riuscendo solo a strappare un parziale, non senza qualche responsabilità dei padroni di casa. A tabellino da sottolineare i 5 vincenti in battuta di Cazzaniga, i 4 di Canuto ed i 5 muri di Ferraro, oltre alla sontuosa prova in attacco di Djalma Moreira, 19 punti col 64% in attacco. Qualche errore di meno proprio in questo fondamentale  avrebbe potuto rendere ancora più netto il risultato. Fasi concitate nel finale con l’espulsione (forse esagerata) del coach abruzzese Lanci che protestava per un presunta infrazione al palleggio dei gialloblù castellanesi.  

LA PARTITA

Tocca l’asta l’attacco di Canuto, il primo punto è per Ortona. Il primo, invece  per la Bcc arriva con Moreira.  Dopo le prime schermaglie che vede i padroni di casa subito avanti di un break , i gialloblù premono forte in battuta e con  Bruno Canuto passano in un amen dall’  11-9 al 19-11 con quattro ace ed altrettante battute insidiose che mandano in tilt la ricezione ospite. Presta attacca per il 21-13 che sigla di fatto un primo parziale senza storia chiuso da Moreira, 25-16. 

Il secondo set è decisamente più equilibrato con Ortona che tiene meglio in seconda linea e Buchegger ed Holt bravi ad affondare in attacco.  La New Mater prova a staccarsi con  Mario Ferraro  che  spinge in battuta e regala un altro ace alla squadra giallo blu 13-10. La Sieco però si rimette in carreggiata e mister Lorizio chiede time out sul 13 pari . Doppio punto consecutivo per Simoni che porta in  vantaggio gli ospiti, 14-16. Moreira trascina la squadra al 16 pari. Ma Castellana paga per gli errori nel finale che vanificano anche l’ultimo recupero dal 21-23 al 23 pari. Canuto sbaglia il rigore del possibile 24-23 e l’ace di Buchegger punisce i pugliesi, 23-25.

Moreira apre le danze nel terzo set con la New Mater che prende l’allungo con Cazzaniga dopo una delle solite difese show di Cavaccini, 8-5. Lo stesso Virus piazza l’ace del 15-11 . Holt dall’altra parte ci prova, 16-15 ma Castellana è più attenta con Ferraro e Cazzaniga che firmano il break decisivo, 22/17, e un altro vincente dai 9 metri di Cazzaniga a rimettere in vantaggio i pugliesi, 25-20. 

Prende slancio la New Mater e con i due brasiliani parte forte nel quarto parziale, 7-4.   Buca il muro la palla di Moreira, 14-10, doppio punto per Virus, 16/11 ed arriva l’ace anche per Mario Ferraro, 18/12.  Qui la Bcc si prende un altra pausa e consente ad Ortona un clamoroso rientro  con Holt in battuta, 19-19. Moreira, Il migliore attaccante gialloblù, rimette aria fra le due squadre21-19 , poi ci pensa il muro di Ferraro ad indicare la via per la vittoria che arriva con l’ace di Presta successivo all’azione del 24-20 , chiusa sempre da Djalma Moreira,  ove però succede di tutto con la palla che non vuole cadere e le proteste ortonesi (forse legittime) per un doppio tocco. Abbondona il campo il mister Lanci espulso con la palla successiva che regala la gioia castellanese per la vittoria 13 in campionato.

 

nella foto Consaga il gran balzo in attacco di Djalma Moreira.


Ufficio Stampa
Bcc Castellana Grotte
ufficiostampa@newmatervolley.it
www.newmatervolley.it