Motore Lupi: Biancorossi a tutto gas

Ultimo match casalingo della Pool A, quella per la promozione, per la Kemas Lamipel questa sera al PalaParenti (ore 20,30) contro Bergamo.
La partita è fondamentale per il posizionamento finale nella griglia dei play-off. Questa prenderà forma definitivamente domenica 25 marzo.
“Intanto – dice il vice presidente Alberto Lami – dopo la nuova impresa in trasferta, in quel di Spoleto, torniamo a giocare dinanzi ai nostri sostenitori e c’è bisogno del pubblico delle grandi occasioni per una partita che si preannuncia stellare”.
I “Lupi”, secondi dietro la battistrada Roma, hanno 23 punti e sono inseguiti ad una sola lunghezza dall’Olimpia targata Caloni Agnelli. Seguono poi tutte le altre.
Nel confronto d’andata, al PalaNorda, una grande Kemas Lamipel superò Hoogendoorn e compagni per 3-1 e, con questo punteggio, i conciari si sono imposti sabato scorso a Spoleto.
Questa sera il PalaParenti si rivestirà a festa e, durante il riscaldamento, le due squadre indosseranno le magliette di Emergency.
Santacrocesi in maglietta color rosso e bergamaschi in bianco.
Durante la serata si susseguiranno vari progetti di solidarietà, finalizzati alla raccolta di fondi per Emergency stessa. Allieteranno il tutto le majorette della filarmonica Del Bravo di La Scala; infine ci sarà un concorso fotografico con ricchi premi in palio per i primi tre classificati.
Nelle file orobiche è in dubbio lo schiacciatore Dolfo ed al suo posto potrebbe giocare l’ex biancorosso Carminati.
“Relativamente al mio utilizzo – dice lo stesso Carminati – deciderà coach Graziosi. Nelle ultime due partite, in casa con Siena ed a Grottazzolina, ho fatto coppia con Pierotti. Per il match di stasera deciderà l’allenatore; io mi attengo alle sue decisioni. Prevedo un confronto ad altissimo livello ed una gara spettacolare. Basteranno pochi palloni per decidere chi vincerà”.
Olimpia in campo con la diagonale di palleggio Jovanovic-Hoogendoorn, Cargioli-Valsecchi centrali, Innocenti e Franzoni ad alternarsi nel ruolo di libero e Pierotti primo attaccante di banda. Graziosi sceglierà infine uno fra Dolfo e Carminati.
Totire punterà sui titolarissimi e, come sempre, sulla panchina ben assortita che permette di rifiatare e riprendere tono, grazie ad innesti mirati.
E mentre l’attaccante orobico Pierotti esorta i suoi a limitare il margine d’errore in ricezione, ecco che Hage, braccio armato dei conciari dice: “Siamo entrati in forma e, nel break point dobbiamo essere aggressivi. Muro, difesa e contrattacco sono infatti determinanti per cui dovremo sfruttarli bene. Stasera dovremo essere molto concentrati, senza pensare tanto al risultato, perché l’importante è dimostrare cosa sappiamo fare”.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

Foto di Veronica Gentile.