Presentata la nuova maglia del libero di Atlantide!

Si è svolta giovedì mattina, presso gli uffici di Sferc Srl a Lumezzane (BS), la conferenza stampa di presentazione della nuova maglia del libero di Centrale McDonald’s, sponsorizzata unicamente dall’azienda valtrumplina gestita dalla famiglia Campadelli. Claudio Chiari, Responsabile Comunicazione & Marketing di Atlantide, ha illustrato i nuovi obiettivi della società bresciana, pronta a dare spettacolo anche nella seconda fase del campionato di serie A2: “Con la salvezza in tasca, il nostro lavoro è già iniziato in vista della stagione a venire: ci stiamo muovendo verso i nostri partner storici e vogliamo aprire le porte a nuovi imprenditori. Abbiamo tante idee e la maglia del libero è solo una delle prime novità. Vedremo presto i nostri sponsor per incontri B2B – business to business – per aumentare le sinergie e siamo pronti ad accogliere piccole e grandi aziende. Questa primavera per noi è molto importante. Il nostro sogno è quello di arrivare ad un pool di 100 sponsor che insieme possano darci una spinta importante”.

Sferc Srl è alla sua prima stagione come sponsor di Atlantide e Valerio Campadelli – che insieme alle sorelle Roberta e Sabina guida l’azienda fondata dal padre Giacomo – è entusiasta: “Siamo molto soddisfatti di come stanno procedendo sia il campionato dei tucani, sia la partnership con la società: l’idea della maglia con sponsor unico ci ha conquistato subito perché è un modo di far circolare la nostra immagine, dando visibilità al nostro prodotto in maniera innovativa. Sferc gioca la sua partita proprio sulla costante innovazione e abbraccia il concetto di industria 4.0 che la renderà azienda di riferimento per il settore delle valvole a sfera”. La maglia recupera il tema produttivo di Sferc che da 35 anni crea sfere diamantate in ottone, parte funzionale delle valvole.

La realizzazione della divisa è stata affidata a Qcinque, guidata da Mauro Quetti e Luca Palmieri, che con il marchio Mysportwear® personalizzano l’abbigliamento di sportivi e appassionati: “Forniamo un prodotto 100% made in Italy che punta a rendere unico chi lo indossa, partendo da una scrupolosa ricerca sui tessuti, orientata solo verso quelli certificati Oeko-tex 100, con test di controllo per verificarne la salubrità anche dopo la stampa”, conferma Palmieri.

L’idea di differenziare la divisa del libero è nuova per Atlantide, che la farà indossare a Pasquale Fusco e a Riccardo Sommavilla già contro Santa Croce la prossima domenica. “Mi piace la scelta della maglia a sponsor unico – sorride il tucano numero 7 Fusco – è un modo di valorizzare il mio ruolo e anche di dare un risalto speciale alla Sferc. E’ uno scambio reciproco: ci rendiamo entrambi più riconoscibili e sono certo piacerà anche al pubblico”.