La dura legge dell’ex al Pala Grotte: Reggio Emilia con Zingel vince 0-3

Bcc Castellana Grotte abbattuta dai colpi della Conad Reggio Emilia (e del suo opposto) nella terza giornata di andata del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile. Finisce 0-3 (21-25, 20-25, 20-25) al Pala Grotte in una gara per certi versi sorprendente: va tutto bene alla Conad, va tutto storto alla formazione allenata da Vincenzo Mastrangelo che non riesce mai a trovare quei livelli alti di gioco mostrati, anche a tratti, nelle prime due partite della stagione. Arriva così la seconda sconfitta consecutiva per la Bcc Castellana che, peraltro, per la prima volta in campionato, resta senza punti. L’ex Aidan Zingel è il top scorer dell’incontro con 16 punti (ma in doppia cifra ci vanno anche i centrali Mattei e Miselli e la banda Ippolito). Nei pugliesi il miglior realizzatore è Djalma Moreira che chiude con 14 punti e il 63% in attacco.

 

FORMAZIONI – La Bcc Castellana Grotte in campo con Fabroni (ex della gara al parai di coach Mastrangelo) in regia, Morelli opposto, Vedovotto e Djalma Moreira martelli, Esposito (fresco di Laurea in Scienze Motorie) e Cubito centrali, De Pandis libero.

La Conad Reggio risponde con Pinelli palleggiatore, Zingel opposto, Dolfo e Ippolito schiacciatori, Mattei Miselli e centrali, Morgese libero. Subito in campo i due ex gialloblù Zingel e Dolfo.

 

CRONACA – La battuta di Zingel manda avanti Reggio (2-4), la pipe di Djalma tiene vicina Castellana (5-6). Ippolito e Zingel spingono ancora la Conad (6-10), due di Djalma scuotono la Bcc (9-11). Zingel va sempre altissimo, Fabroni stoppa tutto: 13-14. Reggio difende meglio e allunga con l’ace di Mattei e il primo tempo di Miselli: 15-18. Ippolito fa sbandare ancora la ricezione pugliese (16-20). Djalma prova a riaprire il set (18-20), Morelli tiene vivo il parziale (20-22), Bellini e un paio di errori gialloblù regalano quattro set ball a Reggio (20-24). Ne bastano due: out la battuta di Cubito per il 21-25.

La scossa alla Bcc Castellana arriva dall’ingresso in campo di Delvecchio (per Vedovotto, uscito per un problema fisico già nel finale di primo set): 8-7 in avvio. Reggio non trema affatto: break pesante con Zingel per l’8-12. Cubito lo spezza sull’11-14, ma ancora Zingel va per il +4. Djalma piazza l’ace, Morelli la parallela, ma Ippolito spinge per il 14-18. Castellana si riaccende all’improvviso: ace di Fabroni, muro di Morelli e pipe di Djalma (18-19). Zingel, però, è un robot: diagonale, muro e altra diagonale per il 18-22. Il muro di Dolfo è una condanna (18-23). Il primo tempo di Mattei e quello di Miselli chiudono il 20-25.

Si riparte con De Togni in campo fin dal primo punto: è una Bcc Castellana positiva in avvio (4-1). Dolfo e Zingel riportano subito sotto Reggio (5-5). Proprio De Togni per il 7-6, ancora e sempre Zingel per il break (7-11). La New Mater sbanda, a Reggio Emilia va tutto bene: 8-13. Morelli ne mette quattro di fila per provare la rimonta (15-16), Zingel a tutto braccio dopo uno scambio infinito (15-18). Miselli a muro è una sentenza (15-19 prima e 17-22 poi), la Bcc non si rialza più. L’errore in battuta di Djalma e il muro di Pinelli chiude il 20-25.

 

 

TABELLINO

 

Bcc Castellana – Conad Reggio Emilia 0-3

21-25 (26’), 20-25 (26’), 20-25 (25’)

 

Castellana Grotte: Fabroni 2, Vedovotto 1, Esposito 1, Morelli 13, Moreira 14, Cubito 5, De Pandis (L), Del Vecchio 8, Quartarone, De Togni 2, Cascio. ne De Santis (L), Imbesi, Agrusti.

All. Mastrangelo, II all. Barbone, ass. all. Calisi, scout Masi.

Battute vincenti/errate: 4/9

Muri: 4

Ricezione positiva/perfetta: 58/45. Attacco: 48

Errori gratuiti: 4 att / 8 ric

Reggio Emilia: Pinelli 2, Ippolito 10, Miselli 10, Zingel 16, Dolfo 9, Mattei 10, Morgese (L), Catellani, Bellini. ne Magnani, Cagni (L), Scarpi.

All. Bosco, II all. Civillini, scout Mori.

Battute vincenti/errate: 4/9

Muri: 11

Ricezione positiva/perfetta: 62/36. Attacco: 60

Errori gratuiti: 6 att / 4 ric

Arbitri: Rosario Vecchione di Salerno, Marco Colucci di Matera.

 

 

Vincenzo Mastrangelo, tecnico Castellana: “Non siamo mai riusciti a trovare il nostro ritmo di gioco. Abbiamo subito la loro ottima prestazione, ma abbiamo fatto poco per contrastarli. Loro sono stati sicuramente più positivi di noi a muro, nel toccare tanti palloni, nel difenderli e nel contrattarli. Questo ci ha fatto perdere continuità e anche nei nostri momenti migliori non abbiamo mai trovato il filo giusto. Lo ripeto da inizio stagione: questo è un campionato difficile. Dobbiamo avere la forza di giocare bene e di farlo sempre, con continuità. Non possiamo permetterci cali di nessun tipo. Da lunedì dobbiamo ricominciare a lavorare per capire come migliorare, cosa cambiare per far meglio”.