La Gestioni&Soluzioni Sabaudia non centra l’obiettivo nella prima di campionato

Roma, domenica 20 ottobre 2019 – Nella prima partita di campionato la Gestioni&Soluzioni Sabaudia sconta un po’ di naturale nervosismo, e complice una buona prestazione della Roma Volley, cede seppure di misura nei primi due set, ma è il terzo set, quello decisivo, a determinare la vittoria della padrona di casa che vince la partita con il nettissimo parziale di 25-15. Si tratta di un’amara delusione per la squadra pontina, che nonostante le buone intenzioni, non riesce a capitalizzare un risultato degno degli sforzi fatti in questa lunga pre-season. Molti sono i fattori che hanno contribuito alla sconfitta di oggi, tra questi, oltre alla difficoltà di giocare in un campionato totalmente nuovo per la squadra pontina anche la mancanza di una certa incisività nel gioco, che soprattutto nei primi due set vinti di misura dalla Roma, ha contribuito a determinare la sconfitta.

La partita Nel primo set, dopo un’iniziale titubanza, il Sabaudia grazie a due ace di Mattia Sorrenti ingrana la marcia e inizia a distanziare la padrona di casa. Un altro ace, questa volta di Graziani, ribadisce il vantaggio della formazione pontina, ma i continui tentativi della Roma di agguantarla sortiscono il loro effetto e alla fine il Sabaudia, nonostante il video-check  annulli il set point a favore della Roma sul 26-25, deve cedere alla padrona di casa con il parziale risicatissimo di 28-26. Il secondo set vede la squadra pontina inizialmente impegnata nella rincorsa della Roma, che allunga il passo grazie anche a due ace di Rossi. In corrispondenza del 18-13 fa il suo ingresso nel campo del Sabaudia il palleggiatore Francesco Gallo in sostituzione del capitano Stefano Schettino. Poco dopo entra il centrale Nicolò Katalan al posto di Enrico Pilotto. La tenace risalita del Sabaudia è accompagnata dal ritorno sugli scudi di Stefano Schettino. In corrispondenza del 23-19 un nuovo cambio: Gianluca Biscisostituisce Alessandro Graziani. Nonostante gli sforzi generosi del Sabaudia, anche questa volta i pontini devono cedere ai romani, con il parziale di 25-22. Nel terzo set le due formazioni lottano inizialmente punto su punto, lo stallo sembra durare un eternità ma in corrispondenza del decimo punto la Roma Volley prende le distanze dal Sabaudia mettendo in cascina diversi punti di vantaggio. Al 15-11 fa di nuovo il suo ingresso il palleggiatore Francesco Gallo ma l’immissione di energie fresche dalla panchina non sembra giovare ai pontini che continuano a soffrire il gioco della padrona di casa, che dimostra una resilienza fuori dal comune. Il vantaggio a favore della Roma Volley si approfondisce e alla fine la padrona di casa riesce a chiudere con un nettissimo 25-15.

I commenti Al termine della partita è giunto il  commento dell’allenatore Sandro Passaro, che ha dichiarato: “ Dobbiamo ripartire dai primi due set, giocati in maniera discreta, che abbiamo perso per pochi dettagli. Dobbiamo rimanere sereni, c’è ancora tanto lavoro da fare . Sapevamo che questo campionato presentava delle difficoltà e noi siamo pronti a prenderci le nostre responsabilità.” A caldo è giunto anche il commento del vice-allenatore Fabio Lavecchia, che ha dichiarato: “E’ stato l’esordio, combattuto, che ci aspettavamo, purtroppo è andata male per noi ma già domenica avremo l’occasione di rifarci. Abbiamo sbagliato qualche servizio nei momenti decisivi, servizi che hanno colmato un distacco forse esagerato, ma abbiamo dimostrato di saper comunque reagire. Da qui ripartiamo per la prossima partita che ci vedrà affrontare in casa la Corigliano-Rossano Volley.”  

Ufficio Stampa: Alessandro Schintu