Marchesi: “Siamo combattenti, domenica ce la giochiamo fino in fondo”

VERONA – Ecco le parole del Direttore Sportivo gialloblù, Gian Andrea Marchesi, ospite ieri a Telenuovo per la trasmissione TG Gialloblù.

“Con la Lube in Gara 1 siamo andati a un passo dalla vittoria, e sarebbe stata meritata. Abbiamo giocato bene, ma ci è mancato il famoso “fattore C”, che loro hanno avuto nella fase terminale del tie break. Per loro, arrivare qui a Verona sotto di 1-0 sarebbe stato difficile.

La possibilità di vincere c’è, ed è molto reale. Stiamo giocando una bella pallavolo, diversi giocatori sono arrivati nel modo migliore, dal punto di vista della forma, a questi playoff. Civitanova a volte stacca la spina, e noi siamo stati bravi a approfittarne in Gara 1. Oltretutto, loro sono reduci dall’impegno di Champions, in cui hanno battuto 0-3 il Belchatow, e mercoledì giocano il ritorno. Portarli a Gara 3 potrebbe essere stimolante. Io personalmente davo la Lube come favorita alla vittoria finale, nel pre season, visto l’allestimento a livello di squadra. Nella prima parte di stagione non ha fatto benissimo, c’erano tanti giocatori nuovi e quindi tanti ingranaggi da oliare, ma non dimentichiamo che è la squadra più vincente della regular season. Una squadrona, che può tranquillamente farsi valere anche a livello europeo.

Noi, da parte nostra, siamo tornati combattenti. Forse in alcune partite la voglia di combattere fino alla fine si era persa, ma l’abbiamo ritrovata dopo i blackout contro Milano e Padova. Ora la squadra sta bene, mentalmente e fisicamente, e sa di potersela giocare. Domenica sapevamo di poterli recuperare, come successo nel primo set, in cui siamo andati sotto ma poi avremmo potuto vincerlo, e poi con il recupero nonostante i due set di svantaggio. Possiamo giocare contro tutti, possiamo farlo bene e possiamo vincere”.