La Kioene Padova in visita alla basilica di Sant’Antonio

Suggestiva visita in uno dei luoghi simbolo della città di Padova per storia, cultura e spiritualità. Nella mattinata di ieri la Kioene Arena ha ospitato 270 studenti delle prime medie in occasione dei Kioene Volley Games

La Kioene Padova in visita alla Basilica di Sant’Antonio. Grazie alla collaborazione con i frati della Basilica del Santo, nella serata di ieri soci, sponsor e atleti della prima squadra hanno visitato in forma riservata questo luogo ricco di storia e spiritualità. Accompagnati da padre Alessandro, i bianconeri hanno potuto osservare in assoluto silenzio le magnifiche opere presenti, ascoltando affascinati il racconto legato non solo alla vita di S. Antonio ma anche alla realizzazione della Basilica e delle opere che essa ospita. Un appuntamento voluto fortemente dal presidente Fabio Cremonese. «Lo sport è veicolo di storia e cultura – dice Cremonese – ed è stato molto emozionante essere guidati da un frate che ci ha trasmesso l’entusiasmo di conoscere uno dei luoghi più suggestivi di tutta Padova. Il mio ringraziamento va a tutti i frati della Basilica di Sant’Antonio che ci hanno fatto questo grande regalo che porteremo sempre nel nostro cuore».
La visita della durata di 1 ora è stata preceduta da un aperitivo conviviale svoltosi a “Caffeine”, partner della Società bianconera.


KIOENE VOLLEY GAMES, 270 STUDENTI PROTAGONISTI ALLA KIOENE ARENA. Si è svolta ieri mattina la seconda edizione di Kioene Volley Games, nello specifico la giornata dedicata alle studentesse e agli studenti delle classi prime medie. 270 giovani “atleti” divisi in 55 squadre hanno giocato all’interno di 11 campi allestiti all’interno della Kioene Arena. Seguiti da atleti e allenatori del settore giovanile, gli scolari hanno preso parte a un torneo che ha coinvolto le prime medie delle scuole Zanella, Bettini, Ruzante di Padova, dell’istituto comprensivo di Cadoneghe e della scuola Cesarotti di Selvazzano. Al termine sono intervenuti gli atleti della prima squadra Mattia Bottolo, Nicolò Casaro e Marco Volpato che hanno giocato insieme agli studenti, oltre a coach Valerio Baldovin che ha dato indicazioni utili a tutti i partecipanti. «La giornata si è svolta a conclusione delle visite che avevamo fatto in queste scuole – dice Monica Mezzalira, coordinatrice del settore giovanile bianconero – e siamo stati molto contenti di aver condiviso il grande entusiasmo di studenti e professori. A marzo il Kioene Volley Games tornerà in una giornata dedicata alle scuole elementari e per il futuro contiamo di ampliare ulteriormente la partecipazione delle scuole del territorio».

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com