La Tonno Callipo tira fuori l’orgoglio battendo Padova (3-1) e continua a inseguire la salvezza

Riesce l’impresa alla Tonno Callipo Calabria VV nel recupero della seconda giornata di ritorno di Superlega. Contro la Kioene Padova che si presenta al PalaMaiata con quasi il doppio dei punti in classifica rispetto alla formazione giallorossa, Baranowicz e compagni ottengono la tanto agognata vittoria per 3-1. Bramosi di un successo che avrebbe pesato oro in ottica salvezza, i giallorossi sono scesi in campo determinati a conquistare l’intera posta in palio. Così è stato: i tre punti ottenuti stasera consentono alla Callipo di agganciare la diretta rivale Cisterna e di continuare a credere con convinzione alla lotta salvezza. Per Padova invece quello in terra calabrese è il terzo stop consecutivo nonostante la buona vena di Hernandez e di Ishikawa. Per i vibonesi si replica l’impegno casalingo sabato 29 febbraio alle ore 18 contro Milano (diretta Rai Sport).

LA PARTITA

E’ una Callipo determinata quella che inizia tutti e quattro i set: la costante infatti è che la squadra calabrese inizia sempre bene salvo poi subire la rimonta di Padova.
Nel primo set calabresi avanti (5-1) entrando nel match con grande determinazione. Ma la formazione veneta recupera e la gara fila via in perfetto equilibrio con Randazzo ed Hernandez da una parte e Chinenyeze e Mengozzi in campo calabrese a dividersi i punti. Fino a quando Aboubacar ottiene il primo set-point (24-23), ma un errore di Chinenyeze al servizio annulla tutto, e Padova ne approfitta chiudendo con un ace di Ishikawa ed un attacco di Hernandez. 24-26.
Parte bene ancora la Callipo nel secondo gioco: (4-1) ma anche stavolta non riesce ad avere la giusta concretezza e così Padova pareggia i conti (11-11) col solito Hernandez. Ma Vibo è consapevole che non può sbagliare ed inizia a mostrare grande reattività e concentrazione. A muro i centrali diventano decisivi fermando spesso l’attacco ospite e così si arriva al massimo vantaggio di cinque punti sul finire di set. Decisivo Carle che infila due aces ed un attacco vincente (23-17). Padova annulla due set-point a ma al terzo è un servizio sbagliato di Hernandez a regalare ai calabresi il punto parità. 1-1.
Ancora meglio l’inizio del terzo gioco per la Callipo (4-2, 7-4), ma poi ecco puntuale il riscatto di Padova trascinato soprattutto da Randazzo fino però al 12 pari. Da qui in poi Vibo o sospinta da un Chinenyeze in gran serata, spettacolare qualche suo primo tempo, riesce a chiudere il terzo set nonostante Padova annulli pure stavolta ben tre set-point. Anche qui un errore in battuta del giapponese Ishikawa regala il 25-22 alla Callipo ed il 2-1 come set.
Il PalaMaiata diventa una bolgia nel quarto set: Vibo recupera da 3-6 e passa a condurre 15-12 col solito Chinenyeze e con Aboubacar che diventa devastante in attacco, alla fine ben 24 punti per lui ed mvp della serata. Padova resta attaccata al set (19-19) con Travica, ma dopo il time out di Cichello tutti i martelli calabresi chiudono il set con Carle autore di tre degli ultimi 4 punti. Alla fine giro d’onore della squadra calabrese osannata dai suoi tifosi e Aboubacar letteralmente trascinato dall’entusiasmo collettivo.

LA DICHIARAZIONE POST-GARA

Timothee Carle (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia) : “Sono molto contento per questa vittoria. La volevamo fortemente. Siamo stati un po’ timidi nell’approccio, poi abbiamo espresso il nostro gioco e abbiamo disputato una bella partita. Il calore del pubblico è stato per noi un grande aiuto. Prendiamo consapevolezza che ci è mancato sentirci a casa nella prima parte del torneo. Stasera a fare la differenza in campo sono state la grinta e la voglia di vincere. Per noi era una chance da non sprecare. I punti guadagnati ci hanno permesso di raggiungere Latina. Ora aspettiamo la prossima partita per tentare di superarla“.

IL TABELLINO

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Kioene Padova 3-1

(24-26, 25-20, 25-22, 25-23)

TONNO CALLIPO: Mengozzi 6, Aboubacar 24, Vitelli, Carle 20, Chinenyeze 13, Rizzo (L pos 42%, pr 26%), Baranowicz, De Falco 15, Pierotti. Ne: Hirsch, Marsili, Ngapeth, Sardanelli (L). All. Cichello.
KIONE PADOVA: Polo 7, Canella, Danani (L pos 52%, pr 28%), Volpato 3, Bottolo, Travica 5, Ishikawa 14, Casaro, Randazzo 12, Hernandez 21, Barnes 2. Ne: Bassanello, Fusaro, Cottarelli, All. Baldovin.
Arbitri: Cappello e Canessa.
Tonno Callipo: ace 4, bs 18, muri 13, errori 8. Padova: ace 4, bs 16, muri 7, errori 6.
NOTE – durata set: 27′,26′, 25′, 30’, tot: 108′. Spettatori: 1213 , incasso 2.648 euro.
MVP: Drame Neto Aboubacar (Tonno Callipo Calabria)

UFFICIO COMUNICAZIONE

Rosita Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com