Marini Delta, il Presidente Veronese sulla sospensione definitiva della A3

Il Presidente del Delta Volley Luigi Veronese
Il Presidente del Delta Volley Luigi Veronese: "Il nostro progetto non si ferma qui, nei prossimi mesi continueremo a programmare il nostro futuro"

“Tutto ciò che hai sempre voluto è dall’altro lato della paura”. Comincia le sue riflessioni da questa celebre citazione di George Addair il Presidente del Delta Volley Porto Viro Luigi Veronese. Soltanto poche ore fa è arrivata la notizia che forse nessuno voleva ricevere nell’ambiente nerofucsia, ma che, giorno dopo giorno, pareva sempre più inevitabile: la consulta delle società, riunita questa mattina in videoconferenza, ha richiesto la sospensione definitiva del campionato di Serie A3 Credem Banca. Sul campo, dunque, la stagione 2019/2020 finisce qui, senza vincitori né vinti. Ovviamente si sprecano le ipotesi su come verranno gestite promozioni e retrocessioni in vista dell’anno prossimo, ma, almeno per ora, la sensazione per la Marini Delta è quella di essere rimasti con il classico pugno di mosche in mano dopo la lunghissima cavalcata in testa al girone bianco di A3.

A rinfrancare gli spiriti ci pensa allora il patron Veronese, che pure fino all’ultimo ha creduto e sperato di portare a termine il campionato: “È sicuramente una decisione dolorosa, ma non dobbiamo demoralizzarci – afferma – La vera priorità adesso è la situazione sanitaria, economica e sociale del Paese. Il mio pensiero è rivolto a chi soffre in un letto di ospedale, ai medici e agli infermieri impegnati in prima linea, ma anche alle imprese e ai commercianti della nostra area che vivono un momento di estrema difficoltà. Io voglio solo ringraziare gli sponsor del Delta Volley, chi continuerà a sostenerci e chi non potrà più a causa di questa crisi. Avete tutti un posto speciale nel cuore della società”.

Società che vede scombussolati i piani per il futuro. Quello immediato, visto che la Marini Delta non disputerà né le ultime tre giornate di regular season né i playoff, e quello più lontano nel tempo, ovvero la prossima stagione sportiva. “Allo stato attuale è impossibile prevedere qualsiasi scenario, c’è molta confusione a tutti i livelli – prosegue Veronese – Di sicuro, però, il nostro progetto non si ferma qui. L’anno scorso, dopo la vittoria dei playoff, dissi che per noi la promozione in Serie A era solo un punto di partenza: mi sento di ribadire lo stesso concetto oggi, seppur in un altro contesto. Da qui ai prossimi mesi continueremo il nostro lavoro di programmazione, sviluppando i progetti che già avevamo in cantiere e ideandone di nuovi. Abbiamo bisogno di guardare al futuro con ottimismo. Lo slogan che abbiamo promosso sui nostri canali social nelle ultime settimane è ‘andrà tutto bene, anzi meglio’. Io ci credo davvero: il Delta Volley ripartirà più forte di prima”.