SuperLega Credem Banca: vittoria per Perugia, Vibo e Modena

Mercoledì 25 novembre 2020
SuperLega Credem Banca: mercoledì di successi per Perugia, Vibo e Modena

SuperLega Credem Banca
Tre punti in esterna per Vibo e Perugia.
Per Modena vittoria al tie-break

Risultato recupero dell’8a giornata di andata
Allianz Milano – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-21, 20-25, 21-25, 22-25)
Risultato recupero della 9a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Itas Trentino – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1-3 (18-25, 25-22, 23-25, 23-25)
Risultato posticipo dell’11a giornata di andata di SuperLega Credem Banca
Top Volley Cisterna-Leo Shoes Modena 2-3 (19-25, 25-19, 27-25, 22-25, 7-15)

Allianz Milano – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (25-21, 20-25, 21-25, 22-25) – Allianz Milano: Sbertoli 1, Basic 13, Kozamernik 6, Ishikawa 16, Maar 18, Piano 9, Staforini (L), Pesaresi (L), Daldello 0, Weber 1. N.E. Meschiari, Mosca. All. Piazza. Sir Safety Conad Perugia: Zimmermann 0, Leon Venero 27, Ricci 6, Atanasijevic 8, Plotnytskyi 8, Russo 2, Piccinelli (L), Travica 0, Vernon-Evans 0, Colaci (L), Ter Horst 7, Solé 10. N.E. Biglino, Sossenheimer. All. Heynen. ARBITRI: Pozzato, Venturi. NOTE – durata set: 27′, 29′, 40′, 34′; tot: 130′.

Il recupero dell’ottava giornata di SuperLega si chiude con il successo della Sir Safety Conad Perugia che fa suo il match con l’Allianz Milano infliggendo ai meneghini la seconda sconfitta consecutiva. 3-1 il risultato finale con cui gli umbri hanno la meglio sulla formazione di coach Piazza con i parziali 25-21, 20-25, 21-25, 22-25 in 2 ore e 10 minuti.

La partita
All’Allianz Cloud di Milano i padroni di casa devono fare i conti con l’assenza di Patry, ancora out per il problema che lo ha bloccato sabato scorso nel confronto con Piacenza, mentre per gli ospiti il recuperato dell’ultimo minuto è Travica, che però parte in panchina. Piazza schiera così Ishikawa in diagonale con Sbertoli, al centro Kozamernik e Piano, in posto 4 Basic e Maar con Pesaresi libero. Heynen ritrova dal primo pallone Atanasijevic con al palleggio Zimmerman, Leon e Plotnytaskyi in banda, ricci e russo in posto 3 e Colaci libero. Combattuto il primo set, con le due squadre che viaggiano punto a punto: quando Perugia prova l’allungo Milano è determinata a recuperare e viceversa. Sul finale sono i padroni di casa a piazzare lo sprint decisivo che porta Ishikawa a chiudere per il 25-21. Avvincente come il precedente set la seconda frazione: Perugia si costruisce un importante vantaggio nell’ultima parte del set e ottimizza il proprio gioco con il punto finale di Solè (20-25). Nel terzo parziale Heynen lascia in panchina Atanasijevic e ripropone Ter Horst come finto opposto: mossa vincente perché la Sir si costruisce un importante vantaggio (9-14), rimontato però da Milano che impatta sul 14 pari. L’inerzia del set è però dalla parte degli umbri che sull’errore di Ishikawa si portano avanti 2-1 (21-25). Punto a punto nell’ultimo e decisivo set: Perugia si costruisce un prezioso vantaggio nel finale con l’ace di Leon (20-23), Milano trova il 22-23 ma alla fine il punto decisivo lo piazza Atanasijevic per il 3-1 finale (22-25). La vittoria su Milano rappresenta l’immediato riscatto per la Sir dopo lo stop con Monza, ritornando a mettere in cassaforte tre punti pesanti e preziosi per la classifica. Per Milano invece arriva la seconda sconfitta in pochi giorni, dopo il passo falso di sabato scorso con Piacenza. Negli ospiti riflettori puntati sulla prestazione di Leon, che si merita il premio di MVP con 27 punti. Sull’altro fronte di rilievo i 18 punti di Maar.

MVP: Wilfredo Leon (Sir Safety Conad Perugia)

Roberto Piazza (allenatore Allianz Milano): “Quando hai i palloni da chiudere, che possono essere determinanti, viene fuori che a Milano manca ancora il killer instinct. Dobbiamo però essere onesti: quanto tempo ho allenato questa formazione con Ishikawa opposto? Un solo giorno. Quindi siamo in un momento di difficoltà, visto che ci viene a mancare l’opposto titolare. Non vado a cercare giustificazioni, però nel secondo set quella palla incriminata era a nostro favore, come mi hanno confermato gli arbitri a fine gara. Dopodiché abbiamo avute tante piccole occasioni per chiudere i punti, e anziché chiuderli a nostro favore, a volte per fretta o forse per desiderio, li abbiamo sprecati. Penso che almeno un punto lo meritavamo, ne sono sicuro, però la pallavolo è questa, va accettato il risultato del campo. Bisogna lavare la testa e proiettarsi direttamente alla partita di domenica”.
Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia): “Sono molto contento per questa vittoria. Non era facile, Dragan (Travica, ndr) è arrivato a Milano due ore prima della partita. Adesso non siamo belli da vedere, ma finalmente siamo al completo e stasera abbiamo messo in campo tutto quello che avevamo. Era importante vincere dopo la sconfitta con Monza, ci permette di tornare a Perugia e metterci a lavorare con più tranquillità. La prova di Leon? Ha un talento incredibile, ci ha dato come sempre una grande mano, siamo felici di averlo nella nostra metà campo”.

Itas Trentino – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1-3 (18-25, 25-22, 23-25, 23-25) – Itas Trentino: Lisinac 9, Abdel-Aziz 8, Santos De Souza 11, Podrascanin 11, Michieletto 15, Kooy 15, De Angelis (L), Rossini (L), Pizzini 0. N.E. Sosa Sierra, Bonatesta, Cortesia. All. Lorenzetti. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 3, Rossard 22, Chinenyeze 9, Drame Neto 14, Defalco 15, Cester 6, Sardanelli (L), Rizzo (L), Dirlic 0. N.E. Chakravorti, Almeida Cardoso, Corrado, Lyneel, Gargiulo. All. Baldovin. ARBITRI: Rapisarda, Curto. NOTE – durata set: 21′, 27′, 29′, 28′; tot: 105′.

La partita
Il recupero del nono turno di Regular Season sorride alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, che allo sprint vince un match molto più combattuto ed incerto di quanto si potesse pensare alla vigilia. Pur senza avere in rosa un palleggiatore di ruolo e dovendo tamponare quindi la doppia assenza di Giannelli e Sperotto utilizzando il proprio principale bomber Nimir nel ruolo di regista, l’Itas Trentino ha infatti venduto carissima la pelle lottando a lungo alla pari contro un avversario molto in forma. Dopo un primo set di assestamento per Trento, vinto a mani basse dai calabresi, il match ha infatti vissuto sul filo dell’equilibrio; Vibo è stata più cinica nei momenti importanti dei tiratissimi ultimi due parziali e si è portata a casa l’intera posta in palio, sfruttando al massimo la grande serata di Rossard (mvp con 22 punti), a cui hanno risposto i rientranti Michieletto e Kooy (15 punti).

MVP: Thibault Rossard (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

Marko Podrascanin (Itas Trentino): “Non abbiamo raccolto punti ma sono comunque orgoglioso di quello che abbiamo fatto questa sera, perché i ragazzi hanno dato il massimo dall’inizio alla fine. Abbiamo trovato maggiore continuità dal secondo set, lottando sino all’ultimo. È un dispiacere non essere riusciti a raccogliere punti perché ce lo saremmo meritati”.
Davide Saitta (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Tecnicamente siamo stati bravi ad adattarci al loro sestetto che non conoscevamo. Già da subito nel primo set siamo riusciti a contenerli, poi loro hanno iniziato a prendere ritmo e ci hanno messo in difficoltà. É stata una partita molto nervosa come se avessimo la colpa noi di aver deciso di giocare, siamo stati bravi a non cadere nelle provocazioni continue degli avversari. Portiamo a casa tre punti importanti. Ancora una volta abbiamo fatto una buona prova corale. C’è molta intesa tra di noi e tutti abbiamo dimostrato di voler dare il nostro contributo senza risparmiarci mai”.

Top Volley Cisterna – Leo Shoes Modena 2-3 (19-25, 25-19, 27-25, 22-25, 7-15) – Top Volley Cisterna: Sottile 1, Cavuto 10, Krick 8, Sabbi 16, Randazzo 12, Szwarc 14, Rondoni (L), Cavaccini (L), Seganov 0, Onwuelo 0, Tillie 0. N.E. Rossato, Rossi. All. Kovac. Leo Shoes Modena: Christenson 5, Karlitzek 19, Stankovic 8, Vettori 13, Petric 11, Mazzone 11, Iannelli (L), Grebennikov (L), Lavia 2, Estrada Mazorra 2, Porro 0. N.E. Bossi, Rinaldi, Sanguinetti. All. Giani. ARBITRI: Zavater, Talento. NOTE – durata set: 29′, 24′, 41′, 31′, 14′; tot: 139′.

La Top Volley Cisterna cede (2-3) alla Leo Shoes Modena e guadagna un punto. Il match è stato un’autentica maratona di due ore e venti minuti. I giocatori di entrambe le squadre hanno giocato con il segno rosso sul viso per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

La partita
In avvio di match coach Boban Kovac tiene a riposo Seganov e Tillie e lascia spazio a Sottile in diagonale con Sabbi che debutta in questa stagione di Superlega, di banda Cavuto e Randazzo al centro Krick e Szwarc con Cavaccini libero. Dall’altra parte della rete Christenson con Vettori opposto, di banda Karlitzek e Petric, Mazzone e Stankovic al centro con Grebennikov libero. La Top Volley Cisterna cede il primo set a Modena 19-25. Dopo un avvio interessante con Sabbi subito protagonista (1-4) Modena riesce a riportarsi avanti sul 5-6 capovolgendo la situazione: con Petric al servizio Modena completa un break pesante (1-10) che spacca in due il parziale. Gli ospiti vanno meglio dalla linea dei nove metri e a muro, mentre in casa dei pontini non si riesce mai a piazzare una striscia tale da permettere un riavvicinamento da parte di Sabbi e compagni. Nel finale di set i pontini provano a impensierire Vettori e compagni ma non basta. Nel secondo set la Top Volley Cisterna rimette subito il match in equilibrio vincendo con autorevolezza il parziale (25-19). Meglio a muro in pontini che piazzano addirittura cinque Block vincenti solo in questo spicchio e ancora più continui dalla linea del servizio: equilibrio in avvio (9-8) la Top si stacca dal 14-10 fino al 17-12 e costringendo Modena a spezzare l’inerzia con i time-out. Sul 19-13 Kovac manda in campo anche Tillie e Seganov, Sabbi non è sazio (22-14) e la Top chiude il parziale 25-19 con tre set point annullati. Non si ferma la Top Volley che vince anche il terzo spicchio di gara e lo fa a suon di muri (ben sette in questo set) con un Sabbi scatenato e con un Cavuto deciso a fare la differenza. Modena parte meglio (2-9) poi Cisterna ricuce (9-12) e sul 12-14 Giani chiama il time-out, si procede con Modena ancora avanti ma la Top è sempre in partita (16-17). Sul 19-19 i pontini agganciano poi il finale è spettacolare con Vettori e Sabbi a darsele di santa ragione, ci sono anche moltissimi errori da una parte e dall’altra. Top annulla un set point e piazza due muri vincenti di fila per il 25-24: ancora errori al servizio (26-25) ma i pontini chiudono con Cavuto ma è Sottile il protagonista con una spettacolare alzata di piede. Karlitzek trascina Modena contro la sua ex squadra e con sette punti personali del tedesco la Top Volley cede il quarto spicchio di partita agli avversari 22-25. La Top Volley spinge per chiuderla mentre Modena risponde e il quarto set è spettacolare (8-10, 12-12, 14-16) si gioca praticamente tutto punto a punto e l’equilibrio continua anche nel finale con scambi lunghissimi e tantissime difese: sul 20-20 Sabbi sbaglia il servizio, Modena ne approfitta e riesce a piazzare un altro break (21-24) e chiude 22-25 costringendo il match al tie-break. Nel tie-break dal 4-4 Modena si stacca (4-7) e cambia campo avanti di quattro lunghezze. La Top Volley non riesce a riprendere Modena che si stacca e forzando tantissimo chiude il match.

MVP: Moritz Karlitzek (Leo Shoes Modena)

Boban Kovac (allenatore Top Volley Cisterna): “Sono soddisfatto perché so in che condizioni siamo dopo questo lungo stop, i miei ragazzi non stavano in piedi, ma la situazione è questa. Quello che non mi è piaciuto è che non abbiamo messo in pratica la nostra tattica, perdiamo tanti punti sempre allo stesso modo pur sapendo cosa avrebbe fatto il nostro avversario. Se siamo in difficoltà dobbiamo essere più bravi tatticamente. Complimenti a Modena che è stata sempre presente: noi ci siamo allenati solo quattro giorni, ho avuto paura che si facessero male. Sabbi? Bravissimo, ma non ha giocato per otto mesi a pallavolo, questa era la sua prima partita dopo tanto tempo. Devo capire perché dopo un set vinto ripartiamo in quello successivo subito andando sotto: dobbiamo avere più energia positiva e testa libera”.
Andrea Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “Tanto rispetto per la squadra di Cisterna, sapevamo delle loro difficoltà ma questo non ci ha illusi, sapevamo che ci saremmo dovuti giocare la partita. Nel terzo set le due squadre hanno lottato, noi da una situazione di difficoltà abbiamo trovato le risorse per andare a vincere il quarto set. Loro non avevano più benzina. Questa è una stagione un po’ strana quindi è difficile fare una programmazione: giocheremo ogni tre giorni, avremo poco tempo per allenarci ma dobbiamo essere bravi a gestire questo mese che sarà complicato ma anche divertente”.

Classifica
Sir Safety Conad Perugia 24 (9 gare giocate), Cucine Lube Civitanova 23 (9), Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 19 (10), Leo Shoes Modena 17 (9), Allianz Milano 16 (10), Gas Sales Bluenergy Piacenza 15 (10), Vero Volley Monza 13 (10), Itas Trentino 10 (8), NBV Verona 9 (8), Kioene Padova 8 (11), Consar Ravenna 6 (7), Top Volley Cisterna 5 (9)

SuperLega Credem Banca
Il programma della 1a giornata di ritorno

1a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca
Sabato 28 novembre 2020, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – NBV Verona
Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Canessa-Luciani) Terzo arbitro: Renzi
Addetto al Video Check: Petterini Segnapunti: Mochi

Domenica 29 novembre 2020, ore 18.00
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Sir Safety Conad Perugia
Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Caretti-Cesare) Terzo arbitro: Notaro
Addetto al Video Check: Durante Segnapunti: Giorla

Sabato 28 novembre 2020, ore 19.30
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Consar Ravenna
Diretta Eleven Sports e YouTube Eleven Sports
(Goitre-Piana) Terzo arbitro: Pasquali
Addetto al Video Check: Bosio Segnapunti: Sofi

Domenica 29 novembre 2020, ore 16.00
Vero Volley Monza – Leo Shoes Modena
Diretta Eleven Sports e YouTube Eleven Sports
(Pozzato-Boris) Terzo arbitro: Manzoni
Addetto al Video Check: Caporotundo Segnapunti: Cardilli

Domenica 29 novembre 2020, ore 17.00
Top Volley Cisterna – Allianz Milano
Diretta Eleven Sports e YouTube Eleven Sports
(Florian-Zanussi) Terzo arbitro: Rossi
Addetto al Video Check: Cutrì Segnapunti: Tanzilli

Domenica 29 novembre 2020, ore 19.00
Itas Trentino – Kioene Padova
Diretta Eleven Sports e YouTube Eleven Sports
(Lot-Giardini) Terzo arbitro: Cacco
Addetto al Video Check: Danieli Segnapunti: Rubol Delvai