CI CREDIAMO COSÌ TANTO CHE…

Segnale importante da parte del mondo dei “Lupi”, che in un momento di difficoltà ed incertezza generale, decide di fare un passo in controtendenza rispetto al movimento del volley nazionale, investendo risorse economiche, logistiche ed umane nell’acquisizione di un secondo titolo sportivo di livello nazionale e di partecipare, quindi, al prossimo campionato di serie B in contemporanea a quello di serie A2. Viste le gravi difficoltà dell’attuale contesto economico-sportivo, quella dei “Lupi” è una decisione che sorprende rispetto a quelle che si osservano nel panorama nazionale e regionale, ma che viene presa con la consapevolezza di voler andare a rafforzare tutta l’attività giovanile del sodalizio conciario, creando una squadra che possa essere serbatoio di riferimento per la serie A e sfogo importante dove far confluire i migliori prodotti del vivaio, consentendo di far crescere i ragazzi in un campionato di livello nazionale dove affronteranno avversari di prim’ordine, sia fisicamente che tecnicamente.  L’acquisizione del titolo di serie B della Colombo Genova va quindi inquadrata in questo senso, una scelta forse anacronistica ma che consente e consentirà alla società biancorossa di strutturarsi e crescere molto a livello tecnico, arrivando a confrontarsi con le diverse realtà di Superlega che hanno già “seconde” squadre in serie B. Inoltre a livello regionale l’obiettivo dei “Lupi” è quello di radicarsi sempre di più nel territorio diventando punto di riferimento principale per i migliori giovani del panorama toscano, in modo tale da poterli accogliere e farli crescere nel modo a loro più congeniale e a qualunque età. Poter disputare un campionato nazionale di serie B e farlo guidati e seguiti da tecnici di assodata esperienza era ciò che mancava in una realtà storica come quella santacrocese: la squadra sarà composta dai ragazzi che disputeranno anche il campionato Under 19 e a loro si uniranno i giovani facenti parte della prima squadra; un connubio importante a livello tecnico che sicuramente saprà farsi valere. Nel complesso la scelta e l’investimento messo in campo dai “Lupi”, a dispetto del momento complicato per il volley e lo sport ad ogni livello, fa onore ad una società che non smette di voler crescere e continuare a sviluppare i propri progetti alla soglia dei 60 anni di attività.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa