Garlasco, la prima vittoria non si scorda mai: 3-2 in rimonta contro Fano

Se è vero che la prima vittoria non si scorda mai, di certo questa resterà scolpita negli annali. Garlasco ribalta Fano, la termine di un match interminabile, brindando al primo successo in serie A. Sotto 1-2, Crusca e compagni si aggrappano ad un temperamento che deve diventare il miglior compagno di viaggio nella stagione e si prendono due punti da brividi.
Partenza di forza, la Vigilar Fano sembra far valere la sua esperienza in categoria ma poi i nostri mettono sul taraflex l’irrefrenabile voglia di cancellare – con la “formula carattere” – lo “start” di sette giorni fa a Grottazzolina. Poiché questa è una prerogativa che non era mancata nella fase d’avvicinamento al campionato, eccola fare puntualmente capolino nella “prima” a Pavia. Non per nulla quello d’apertura è un set alla pari che i rossoneri indirizzano nel finale con, in ordine, tre acuti di Magalini, Crusca (a muro) e Puliti. Si ricomincia e gli ospiti si scuotono, tanto da scappare immediatamente (aggancio a 7 e a 10 con ace di Crusca e Petrone), ma Fano vola a + 8 (12-20). Ed è qui che Garlasco non molla il colpo e rimonta fino, addirittura, al -1 (21-22) prima che bomber Strabawa metta il suo timbro e riporti, a specchio (22-25), la situazione in parità. Nel terzo set i ragazzi di Maranesi tengono un break di vantaggio fino a quando i marchigiani piazzano uno 0-4 nel cuore del periodo e se ne vanno (vanificando anche un -2, 17-19 con block di Puliti) cambiando due volte il passo e lasciando gli avversari a 19. Il quarto è invece uno spot per l’animus pugnandi della matricola pavese. Che vede il precipizio sempre più vicino sul 12-17 e invece non si perde d’animo e rimonta con aggancio a 22 (ace di Puliti) e assicurandosi il primo punticino in serie A grazie ad un errore di Gozzo. Dal punticino all’impresa il percorso diventa breve. Una volta assorbito lo 0-5 (5-9), Garlasco si esalta ancora e mette in un angolo gli avversari. Con un muro di Coali su Strabawa, con Magalini e con un tremendo uno-due di Puliti (muro-attacco) fino al punto – baciato dal videocheck – di Coali. Che fa spellare le mani al PalaRavizza.

Garlasco-Fano 3-2 (25-22 22-25 19-25 25-23 15-12)

Volley Garlasco: Coali 6, Petrone 6, Puliti 18, Porcello 7, Magalini 19, Crusca 10, Taramelli (L), Resegotti (L), Miglietta 1, Moro, Testagrossa, Mellano 4. N.e. Giampietri, Regattieri. All. Maranesi

Vigilar Fano: Nasari 13, Bartolucci 11, Zonta 3, Gozzo 15, Ferraro 10, Strabawa 25, Cesarini (L), Chiapello. N.e. Roberti, Carburi, Bernardi, Galdenzi, Gori. All. Pascucci