Grande prova di carattere per Cuneo

Grande prova di carattere per Cuneo

La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo, in Gara1 a Taranto, rimonta e cede soltanto agli ultimi punti del tie-break.

 

Inizia al cardiopalma la semifinale tra Cuneo e Taranto. Pistolesi e compagni recuperano il 2-0 iniziale, con grande forza di squadra e performance individuali di alto livello tecnico. Nonostante un forte sostegno casalingo da parte degli addetti ai lavori pugliesi, il match si decide agli ultimi punti del tie-break, dimostrando che sarà una serie decisamente agguerrita tra le due compagini.

Lo starting six di Cuneo: Pistolesi (K) palleggio, Wagner opposto, Sighinolfi e Bonola centro, Tiozzo e Preti schiacciatori; Catania (L).
Coach Di Pinto schiera: Coscione palleggio (K), Padura Diaz opposto, Alletti e Di Martino al centro, Fiore e Gironi schiacciatori; Goi (L).

Buona partenza di Cuneo con Preti e Bonola in attacco, ma i padroni di casa rispondono con  Gironi e Fiore. I biancoblù si portano avanti 3-4 con Wagner, ma replica Diaz e recupera al 5° Fiore. Bene il muro di Sighinolfi sullo stesso Fiore (7-6). Ottima l’intesa tra Coscione e Gironi (8-6). Il primo ace di serata lo firma fiore (9-6), mentre continua con i monster block Sighinolfi, questa volta su Di Martino (9-8). Il gioco è combattuto, ottima l’intesa tra Coscione e Alletti che con una sette allunga 14-10. Sul 15-10 coach Serniotti chiama il time out. Ottima pipe di Gironi, gli risponde Tiozzo con un attacco in diagonale che manda Bonola dai nove metri. Il muro di capitan Pistolesi su Fiore, l’ace al servizio di Bonola e il rigore del regista cuneese portano inevitabilmente al time out per Taranto (16-15). Nessuna delle due compagini si risparmia nulla, dal pallonetto di Fiore e il muro di Di Martino, al mani out di Wagner, muro di Tiozzo e primo tempo spinto di Sighinolfi (21-18). Occasione persa per Cominetti entrato al servizio per Di Martino, coach Serniotti risponde con Galaverna alla battuta al posto di Sighinolfi (22-19). Pallonetto per Diaz e Cottarelli entra ad alzare il muro sostituendo Coscione. Cambio palla di Preti che vede il turno al servizio di Wagner, ma coach Di Pinto interrompe il mood positivo cuneese con un tempo tecnico (23-20) che ottiene il risultato sperato, l’opposto cuneese sbaglia la battuta che termina in rete (24-20). Il lungolinea di Diaz vede l’1-0 dei padroni di casa sul parziale di 25-20.

Sull’onda del set precedente i padroni di casa allungano 4-1 ed è subito time out per Cuneo. Con le performances di Fiore i pugliesi si portano a +4 (6-2). Entra Galaverna al posto di Preti (7-2) dopo un ottimo muro di Alletti proprio sullo schiacciatore cuneese. Ace di Fiore (11-5), seguito dal cambio palla di Tiozzo che va al servizio (11-6). Risponde nuovamente presente Sighinolfi a muro sul primo tempo di Di Martino. Taranto riprende palla e allunga, costringendo coach Serniotti a chiamare il secondo time out (13-7). Ottima ricostruzione per Taranto con Goi, Coscione e Diaz  sul 22-14, ma Galaverna non demorde e schiaccia forte sul muro pugliese (22-15) mandando l’opposto cuneese al servizio. Video check richiesto da coach Serniotti su un’invasione fischiata ai cuneesi, che conferma ed è 23-15. Due i set ball annullati; l’errore al servizio di Gironi e Tiozzo in diagonale stretta (24-17). Infine termina out la battuta di Galaverna ed è 25-17 per i padroni di casa.

Buona ripartenza per Cuneo che con Tiozzo al servizio e Galaverna in attacco porta il parziale sull’1-5, dove Goi si prende il cartellino giallo e coach Di Pinto chiama il time out. Allunga ancora Cuneo fino all’ace di Bonola che firma il 5-12. Ottima attacco di Sighinolfi che picchia forte sul muro tarantino che termina out e manda capitan Pistolesi dai nove metri (6-13). Il gioco procede con i cuneesi che mantengono il gap (10-17). Video check che ravvisa out la battuta di Wagner (11-17) ed entra Cominetti per Alletti al servizio. Bonola effettua il cambio palla (11-18), ma un errore della difesa cede palla agli avversari. Sul 12-18 entra Parodi per Fiore. Un grande Catania in difesa, permette di rigiocare e Galaverna in Pipe spinge una palla che s’infila nel muro pugliese ed è secondo time out per i padroni di casa (14-21). Si rientra in campo e c’è Tiozzo al servizio, ma il pallonetto di Alletti effettua il cambio palla. Dai nove metri si presenta Diaz, dopo l’ingresso di Cottarelli per Coscione per alzare il muro (15-21). Sbaglia l’opposto di Taranto e rientra Coscione (15-22), mentre Preti entra al servizio per Sighinolfi, ma Coscione nel secondo tocco ha la meglio su Bonola. Ci pensa Wagner a riprendere il comando e andare al servizio (17-23). Troppi errori per Pistolesi e compagni e coach Serniotti corre ai ripari richiamando i suoi (21-23). Alletti al servizio, riceve Tiozzo e la fiducia di Pistolesi è ripagata da Wagner in diagonale che vale il set ball (21-24). Diaz lo annulla con un mani out, Coscione al servizio (22-24). Chiude il set Tiozzo con un mani out 22-25.

Pronti, via è primo tempo per Sighinolfi (0-1), ma Tiozzo sbaglia il servizio e manda Di Martino dai nove metri per Taranto. Sfiora il muro cuneese Diaz, poi Di Martino mette out il servizio e alla battuta va Sighinolfi per Cuneo (2-2). Ottimo Tiozzo che finge l’attacco, ma alza per Galaverna ed è 2-4 con time out per Taranto. Si rientra e c’è ancora Sighinolfi al servizio, l’invasione di Bonola manda Diaz dai nove metri, che sbaglia e passa il turno a Wagner. Funziona bene la battuta-muro di Cuneo con Bonola che ferma l’attacco di Diaz (3-6). Allungano Pistolesi e compagni (4-10) e coach Di Pinto richiama i suoi. Video check sul servizio di Fiore che conferma l’out (7-14) e dai nove metri va Tiozzo. Il cambio palla è di Diaz con un attacco in diagonale, che manda Di Martino alla battuta e Gironi rosicchia (9-14). Una performance corale per Cuneo, con difesa in tuffo di Sighinolfi prima su Gironi e poi su Alletti ed infine chiude Wagner in parallela (9-16) che conquista il turno al servizio. Ottima l’intesa Coscione-Gironi (11-17), ma Galaverna sfrutta il muro avversario e va alla battuta; entra Parodi al posto di Gironi (11-18). Bel servizio di Galaverna su Fiore e capitan Pistolesi sfrutta a pieno il rigore (11-19). Risponde con un tocco di seconda rovesciato Coscione ed entra Cominetti al servizio (12-19). Si procede punto a punto, il primo tempo di Sighinolfi manda Tiozzo al servizio (16-22) e Galaverna sfonda il muro avversario (16-23). Ancora lo schiacciatore cuneese trova il set ball con tocco di Diaz, che recupera subito dopo  annullandolo (17-24). L’opposto brasiliano con un mani out chiude 17-25 e manda il match al tie-break.

Parte avanti Taranto (2-0) e coach Serniotti chiama subito il time out. Attacco di Tiozzo IN, ravvisato dal video check (2-1), ma poi sbaglia il servizio. Invasione di Wagner ed è 4-1 per i padroni di casa che vengono incitati da un stranamente cospicuo tifo presente al PalaMazzola. Cambio palla, Sighinolfi al servizio, muro di Bonola su Alletti e invasione tarantina per la parità (4-4). Arriva il muro di Galaverna su Gironi e coach Di Pinto chiama il tempo tecnico (4-5). Un paio di scambi ed è proprio Gironi a firmare il recupero al 6° punto e andare al servizio. L’attacco in diagonale di Diaz su Wagner vede il cambio campo a un solo punto di distanza (8-7). Sbaglia il servizio Alletti e rientra Coscione, sostituito da Cottarelli per alzare il muro. Bonola ricambia l’errore alla battuta (9-8). Diaz sugli scudi, prima con il muro di Diaz su Tiozzo e poi con l’attacco in diagonale che vede esaurire i time out cuneesi (11-8). Entra Preti per Tiozzo sul 12-8 che trova subito il cambio palla e manda capitan Pistolesi al servizio. Gironi vincente in pipe, poi l’attacco di prima intenzione di Preti vale il 13-10 e la panchina di casa chiama il time out. Si torna in campo e c’è proprio Preti al servizio, ma il primo match ball è tarantino con Diaz forte sul muro cuneese. Di Martino dai nove metri, lungo lo scambio di livello tra le due squadre in campo, è mani out per Galaverna che manda Sighinolfi alla battuta. Il muro di Bonola su Diaz annulla ben due match ball consecutivi (14-13). Si infrange, infine, a rete la battuta di Sighinolfi ed è 15-13 per Taranto. Essendo ai Play Off purtroppo Cuneo non porta a casa punti, ma sicuramente una grande consapevolezza di aver dato un’ottima prova di carattere. La serie si prospetta decisamente avvincente.

Al termine della partita coach Serniotti: « Partita dai diversi volti, ce n’è stato uno in cui abbiamo sofferto a livello di battuta-ricezione, dove loro ci mettevano in difficoltà e noi no. Nel momento in cui siamo riusciti ad equilibrare questi due aspetti del gioco, loro sono un po’ calati, noi abbiamo acquisito sicurezza e gli avversari sono stati più fallosi. Sicuramente una delle nostre migliori partite di quest’anno, peccato che nei play off contino solo le vittorie e non i set, però è stata una prestazione che ci da fiducia per il prosieguo della serie».

Gara 2 della Semifinale Play Off vedrà la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo ospitare domenica 25 aprile alle ore 18.00 la Prisma Taranto.
Il match si disputerà a “porte chiuse” e sarà in diretta streaming sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A al seguente link ->  https://youtu.be/F0mSboGSG7I 

Gara 1 (21/04/2021) – Semifinale Play Off Serie A2 Credem Banca
Prisma Taranto – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo
3-2        (25-20/25-17/22-25/17-25/15-13)

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo:  Pistolesi 4, Wagner 16, Sighinolfi 9, Bonola 8, Tiozzo 16, Preti 6; Catania (L); Galaverna 12. N.e. Bisotto, Gonzi, D’Amato, Rainero, Chiapello (L).
All.: Roberto Serniotti
II All.: Marco Casale
Ricezione positiva: 64%; Attacco: 42%; Muri 11; Ace 3.

Prisma Taranto: Coscione 4, Padura Diaz 25, Alletti 10, Di Martino 8, Gironi 16, Fiore 12; Goi (L); Cottarelli, Cominetti, Parodi 1. N.e. Cascio , Hoffer, Persoglia.
All.: Vincenzo Di Pinto.
II All.: Francesco Racaniello.
Ricezione positiva: 70%; Attacco: 49%; Muri 9; Ace 4.

Arbitri: De Simeis Giuseppe, Palumbo Christian.      Durata set: 26’, 25’, 31’ 27’, 22’.
Durata totale: 131’.

 

Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley