Il lavoro del tecnico Carenini e il valore aggiunto delle statistiche nella catena di Agnelli Tipiesse

Anche il terzo allenatore Luca Carenini è confermato nello staff tecnico che lavora in stretto contatto con coach Graziosi, Daniele Busi e Federico Bigoni.

Nato a Lecco, classe 1988, Luca comincia la sua carriera da atleta, è infatti un ex palleggiatore che ha disputato gloriose partite con la maglia cisanese arrivando fino alla serie A.

Nella foto Luca Carenini

Luca è anche tra i protagonisti della storica promozione in serie A2 della Tipiesse Cisano nella stagione 2017-18, finchè non ha deciso di sedersi in panchina per cominciare la sua carriera di allenatore. Nel  2018-19 diventa l’assistente di coach Cristian Zanchi in serie A2, per poi essere il vice di coach Matteo Battocchio nell’ultimo anno in A3 della Tipiesse.

Essendo cresciuto a Cisano con il brutto periodo causa COVID l’Olimpia è entrata lo scorso anno a far parte della nostra realtà e sono contento che questa unione ci abbia dato tante soddisfazioni… Ho trovato uno staff davvero impeccabile sia come impegno che come serietà e costanza dove ho potuto imparare tanto da tutti… Sono onorato di questa riconferma e ringrazio coach Graziosi e Vito Insalata che nonostante i miei impegni di lavoro mi hanno dato la possibilità di essere ancora con loro sul campo.

Molto importante e delicata è la sintonia tra i tre tecnici e il lavoro dello scoutman Bigoni da poco riconfermato nel team al suo sesto anno consecutivo. Senza il lavoro accurato di statistica e raccolta dati che comincia da Bigoni, questa “catena” non porterebbe risultati al team, accuratamente preparato ad affrontare qualunque avversario studiato nei minimi particolari: Lo descrive proprio lo scoutman qualificato come un lavoro altamente dettagliato e sincronizzato di trattamento dei dati sul campo, che lui raccoglie durante e dopo il match per poi passare dalle mani dei tre tecnici che hanno compiti distinti ma egualmente importanti:

“Lavorare con tante persone vuol dire essere sempre in sintonia, essere sempre pronto alle richieste di tutti per poter avere i dati sempre a disposizione nel più breve tempo possibile per non rischiare di rallentare la “catena”.
Ringrazio il ds Insalata, coach Graziosi e la società per la conferma in questa squadra prestigiosa. Sei è la combinazione vincente al superenalotto, sei sono anche le mie stagioni a Bergamo.
I colori rossoblu sono ormai impressi dentro di me e, da buon bergamasco, me li porto dentro.
La riconferma è davvero una bellissima notizia, che ripaga pienamente del duro lavoro, di giorno e di notte, davanti al pc. Sono contento di essere nuovamente a fianco di coach Graziosi, di Busi e di Carenini: squadra che vince non si cambia…
Mi sento di ringraziare anche mia moglie Nora con Sara, Nadia ed il “prossimo” Bigoni in arrivo: mi supportano e sopportano nella passione che ho sempre avuto per il mondo della pallavolo.”

Nella foto Federico Bigoni

Foto in alto: Busi, Gibellini, Bigoni e Carenini in team dopo la vittoria della Coppa Italia

 

Linda Stevanato- Ufficio stampa Agnelli Tipiesse