Siena – Bergamo: sfida di prestigio e di ex tra due squadre che negli ultimi anni si sono giocate molto

Dà delle strane sensazioni guardare ora la classifica: perché Siena e Bergamo, che vanno ad affrontarsi per la terza giornata di campionato, hanno al momento entrambe 0 punti in classifica. I senesi sono reduci da due sconfitte, prima contro Motta di Livenza e poi in trasferta contro Reggio Emilia. I lombardi sono invece usciti sconfitti all’esordio, in Puglia contro Castellana Grotte, mentre alla seconda giornata hanno osservato il turno di riposo.

Per entrambe le formazioni è quindi fondamentale fare punti e centrare un risultato positivo in questa circostanza. Bergamo ha confermato buona parte della formazione che riuscì a mantenere la testa della classifica in regular season per mesi nel corso della passata stagione. A quello zoccolo duro ha aggiunto giocatori di qualità ed esperienza come l’opposto Williams Padura Diaz e il centrale Jacopo Larizza. Non a caso i lombardi hanno iniziato il torneo con i favori del pronostico.

Per questo motivo ha sorpreso la sconfitta rimediata all’esordio, per 3-0, contro Castellana Grotte. E’ stato quello uno dei risultati più inattesi della prima giornata insieme a quello scaturito al PalaEstra tra Siena e Motta di Livenza.

Alla prima uscita Bergamo ha terminato il match contro Castellana Grotte con il 44% di produttività in attacco e con il 60% di positività in ricezione (25% di perfette). Sono stati 6 gli errori offensivi e 8 le murate subite dai lombardi contro la Bcc, 14 gli errori in battuta e un ace (messo a segno da Finoli). Non sono bastati ai bergamaschi i 12 punti realizzati da Padura Diaz (che ha terminato la sfida con il 42% in attacco), gli 11 di Terpin e i 9 di Larizza per arrivare ad un risultato positivo.

Siena-Bergamo è una sfida che rievoca momenti significativi vissuti nelle scorse annate, con sfide palpitanti in campionato e con importanti match giocati anche nella Coppa Italia di Serie A2. Nelle ultime stagioni queste due squadre si sono sempre affrontate per qualcosa di importante.

Sarà anche una gara di ex. Sulla panchina lombarda è tornato già dallo scorso anno Gianluca Graziosi, che ha allenato il team senese nell’anno 2019-2020. Era la prima stagione dopo la retrocessione dalla Superlega e Siena disputò un campionato di testa nel torneo di A2. Ma a marzo tutto fu bloccato dallo scoppio della pandemia in Italia, e per mesi non si riprese più a giocare. Un ottimo lavoro fin lì effettuato venne quindi bloccato.

Tornerà ancora a Siena da ex Williams Padura Diaz, l’opposto che ha vestito la maglia senese nella stagione 2016-2017: un anno nel quale la Emma Villas conquistò, nella finale a Casalecchio di Reno contro Tuscania, la Coppa Italia di A2 mentre ai playoff la corsa si fermò in semifinale.