Siena-Mondovì domenica alle 16 al PalaEstra: sarà l’undicesima sfida tra i due team in Serie A2

Quella di domenica sarà l’undicesima sfida tra Emma Villas Aubay Siena e Sinergy Mondovì in Serie A2. La prima fu disputata in Piemonte, al PalaManera, il 27 dicembre 2015. Si imposero i senesi con il risultato di tre set a zero: il miglior realizzatore del match fu Snippe, autore di 16 punti (con il 65% in attacco e 3 servizi vincenti). Quel giorno vestiva la maglia biancoblu Leonardo Fantauzzo, che anche domenica sarà in campo per la sfida contro i piemontesi. Da quel momento sono passati oltre cinque anni e le due compagini si sono affrontate in numerose altre circostanze.

Il bilancio pende dalla parte dei toscani, che hanno fin qui ottenuto 8 vittorie negli scontri diretti, perdendo invece in due circostanze. La prima vittoria Mondovì la ottenne sempre nella stagione 2015-2016, nella gara di ritorno di campionato (il 19 marzo 2016), quando si impose al PalaEstra al tiebreak.

L’anno successivo, la stagione con Paolo Tofoli alla guida della compagine senese, le due squadre si affrontarono addirittura in cinque occasioni. E la Emma Villas vinse in tutte le occasioni: vittoria al PalaManera (1-3) ai quarti di finale della Coppa Italia di A2 (che sarà poi vinta da Siena), due gare in Pool Promozione e altre due ai quarti di finale dei playoff.

Due successi per 3-0 sono invece arrivati nello scorso campionato per i toscani, che contro i piemontesi sono riusciti a fare bottino pieno.

Nel match di andata di questo campionato, invece, la Sinergy ha avuto la meglio aggiudicandosi l’incontro per 3-2: 22 i punti messi a segno in questa circostanza sia da Paoletti che da Borgogno per la compagine piemontese.

“Questo è un buon momento per noi – commenta l’opposto della Emma Villas Aubay Siena, Yuri Romanò. – Domenica ci sarà una gara importante per continuare questa buona striscia. Dobbiamo riscattare la sconfitta della gara di andata, poi ci saranno due trasferte non semplici. Stiamo lavorando bene in palestra con l’intento di preparare al meglio queste sfide. Le ultime vittorie ci hanno dato tutte belle emozioni, il match vinto a Brescia è stato il più combattuto e ci ha lasciato ottime sensazioni. Io mi sento bene, mi trovo bene con la squadra, sono contento che le mie prestazioni siano utili ai successi del team. Sono contento soprattutto per i risultati conquistati dalla squadra”.