Yuri Romanò: “Campione del Mondo ma lo sport è un continuo esame, sono pronto”. Elisabetta Curti: “Crediamo nei giovani, interessati a Romanò da anni”.

Piacenza 23.09.2022 – La medaglia d’oro vinta ai Mondiali, un sorriso smagliante: il primo momento ufficiale biancorosso di Yuri Romanò si è tenuto stamattina alla Pagani Geotechnical Equipment, l’azienda piacentina che da oltre 40 anni è presente sul mercato come produttore di attrezzature per la geologia, geotecnica e geofisica.

Al tavolo dei relatori presenti – con il giocatore Yuri Romanò medaglia d’oro ai recenti Mondiali – Edoardo Pagani titolare della Pagani Geotechnical Equipment, Pietro Boselli Vicedirettore Generale della Banca di Piacenza, Elisabetta Curti Presidente di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza e Massimo Botti secondo allenatore di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza.

“Ci legano diverse attività alla famiglia Pagani – sottolinea Elisabetta Curti – e siamo fortunati ad avere sul territorio una banca, la Banca di Piacenza, che investe sul territorio stesso, questo è un valore aggiunto. Romanò molti lo ricorderanno anni fa quando con Bergamo era nostro avversario in A2, lo avevamo subito notato per le sue capacità, adesso siamo felici di averlo qui, noi crediamo nei giovani. Tutti lo cercano ma noi lo abbiamo cercato e voluto prima della sua esplosione al Mondiale, a lui faccio solo i complimenti per quanto fatto e un grosso in bocca al lupo per la nuova stagione”.

Edoardo Pagani, con la sua azienda per la quarta stagione è vicino a Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza.

“Sono felice di presentare un atleta come Romanò – ha sottolineato – e ci tengo a dire che è molto importante per le aziende piacentine investire nel territorio, noi lo abbiamo fatto quattro stagioni fa, la squadra era appena nata. All’inizio sembrava un po’ un’impresa potere ottenere certi risultati ma vedere che si è concretizzato il ritorno nelle competizioni europee e vedere certi giocatori a Piacenza deve essere un orgoglio. E ci fa capire di avere fatto la scelta giusta quattro stagioni fa”.

In rappresentanza della Banca di Piacenza il Vicedirettore Generale Pietro Boselli.

“La Banca di Piacenza – sottolinea – è sempre stata vicina al territorio, è sempre stata vicina alla squadra fin dall’inizio dell’avventura in A2 campionato subito vinto, quest’anno ci sono tante aspettative, noi siamo una banca locale e vedere aziende piacentine che investono nel territorio ci fa molto piacere, noi investiamo nel territorio e siamo sempre vicini alle squadre locali e alle aziende locali”.

Massimo Botti, secondo allenatore di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza in questa stagione allenerà tre campioni del mondo, due vincitori della medaglia di bronzo ai Mondiali e un campione olimpico in carica.

“Sapevamo già – ha sottolineato Massimo Botti – di avere una squadra forte, allestita con grandi giocatori. Certo ci riempie di orgoglio avere tre campioni del mondo nel roster, ora dobbiamo lavorare per diventare squadra perché sulle qualità tecniche dei giocatori non ci sono dubbi. Lo sport non è fatto di valori assoluti ma di momenti che si creano giorno dopo giorno”.

Yuri Romanò è alla sua prima stagione a Piacenza.

“Nella mia testa passano tante cose – sottolinea parlando dei Mondiali – è stato tutto bellissimo e ancora non mi rendo conto che siamo entrati nella storia. Ce la siamo goduta ma adesso si riprende, il bello dello sport è che è un continuo esame, una sfida dopo l’altra. L’esame qui a Piacenza è confermarmi ai livelli visti con la nazionale, in SuperLega non ho ancora giocato con continuità e devo dimostrare di poterci stare. Mi aspetto una stagione intensa e bella, è bellissimo lavorare con campioni che fino a due anni fa vedevo in televisione, ci toglieremo delle belle soddisfazioni. Con Brizard sta andando bene, lui è un campione e già ci stiamo trovando bene. Sarà un debutto in Europa anche per me a livello di club, possiamo dire la nostra. Giocato poco in SuperLega? Ci sta, sono sempre riuscito ad analizzare la cosa con grande serenità, vista da fuori la SuperLega è un campionato diverso da tutti gli altri, ci sta che le società magari non vogliano rischiare, Piacenza fin dall’inizio della trattativa ha dimostrato grande attenzione verso di me, sono convinto che con pazienza le occasioni arrivino e poi sta a me sfruttarle”.

La Pagani Geotechnical Equipment produce prodotti estremamente specialistici, finalizzati ad un mercato di nicchia e ha scelto Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza per rendere il proprio marchio maggiormente visibile a un pubblico più eterogeneo. L’azienda si sviluppa su un’area di produzione di 5000 mq coperti, il personale altamente specializzato esegue la maggior parte di lavorazioni internamente e assembla totalmente i propri prodotti. Un continuo miglioramento dei propri prodotti atto a semplificare l’esecuzione dei test in campo ha permesso di avere quasi 2000 attrezzature vendute in 90 paesi nel mondo, collocandosi così come leader nella progettazione e produzione di macchinari per prove geotecniche in-sito.