Troppe assenze, nulla da fare a Loreto

LORETO – Avere avuto tre occasioni per andare al quarto set è già stato un grosso risultato, per il Südtirol Alto Adige Volley, che a Loreto è incappato nella serata più sfortunata della sua breve storia. Difficile immaginare qualcosa di peggio, per la formazione altoatesina, che tra l’altro già nella gara di campionato contro Loreto, al Palaresia, era stata bersagliata dalla sfortuna sotto forma di due infortuni in rapida successione a Gil e Lirutti nelle fasi iniziali del match.
Stavolta la malasorte ha colpito alla vigilia della partita valida per l’accesso alla Final Four di Coppa Italia, quando un virus intestinale ha messo ko – in qualche caso anche con febbre – più di metà squadra. Tanto che al Palaserenelli i due brasiliani, Gil e Kirchhein, non sono nemmeno arrivati, rimanendo più saggiamente in albergo. Sborgia ci ha provato, ad avvicinarsi al campo, ma dopo qualche minuto è stato rispedito in camera. Monopoli invece, sebbene reduce da febbre, è sceso in campo assieme agli unici due titolari “sani” Heikkinen e Lirutti, oltre a libero Susio. Al posto degli assenti coach Gulinelli ha così schierato Postiglioni al centro, Eurico di mano e Santià opposto.
Il Loreto invece è al gran completo, e nel primo set non fatica molto per prendere il largo (8-6, 16-11, 20-13) nei confronti di una formazione che paga le pesanti assenze ed una condizione fisica sicuramente non ottimale. Nel secondo parziale il Südtirol è bravo a stringere i denti e rimanere in scia fino al 14-11, ma la sfortuna non è ancora sazia e così, a metà frazione, Lirutti accusa un dolore all’anca ed è costretto ad uscire. E siccome Götsch è già stato utilizzato come cambio per Santià – mettendo tra l’altro a segno il suo primo punto in A2 – ecco che in posto 4 ci va il secondo alzatore Casagrande. Malgrado tutto, il set si chiude con uno scarto dignitoso.
Nella terza frazione Filip Götsch (anch’egli reduce da una notte di febbre) gioca il suo primo set da titolare e va ad attaccare da posto 2, Santià invece viene spostato in banda. Il carattere degli altoatesini è degno di lode, perché riescono non solo a tenere il passo dei padroni di casa, ma addirittura si portano per primi alla palla set (23-24), procurandosene altre due di fila prima che Loreto faccia il break andando a chiudere al punto numero 58. Ecco i commenti a fine gara di alcuni protagonisti.
“Sono contento – dice Filip Götsch, l’unico giocatore altoatesino doc – di avere fatto il primo punto in A2, è stata una bella sensazione. Anch’io sono stato colpito dal virus ma in maniera più leggera dei miei compagni. Comunque, a parte il risultato siamo soddisfatti, abbiamo giocato bene malgrado tutti gli inconvenienti”.
In “gioventù”, ossia quando militava nei campionati giovanili e persino in B, Paolo Casagrande aveva spesso giocato da schiacciatore. Non avrebbe mai immaginato, però, di doverlo fare in A2.
“Quando si è fatto male Lirutti – dice il palleggiatore novarese – sono entrato in posto 6. Arrivato in prima linea mi sono ritrovato con Monopoli, che però – scherza Casagrande – non ha avuto fiducia in me e non mi ha dato neanche una palla. Ad ogni modo poi ho alzato io, e Natale ha anche messo giù un pallone”.
Allarme cessato infine per Kristian Lirutti, quest’anno perseguitato dalla sfortuna. Almeno stavolta non si tratta di nulla di grave. “Ho sentito un dolore alla testa del femore – dice il martello friulano – che diventava sempre più forte, e allora ho preferito uscire. Domenica a Bassano però dovrei esserci”.
Se proprio bisogna trovare un aspetto positivo in questo brutto episodio, allora basta pensare che è meglio sia successo in Coppa. Domenica infatti è in programma un match importante per la classifica: un successo a Bassano (sarebbe il terzo di fila) infatti significherebbe scavalcare in classifica proprio i veneti, che sono avanti di un punto, e riconquistare la quarta posizione.
Questo il tabellino della partita
ESSE-TI CARILO LORETO – SÜDTIROL ALTO ADIGE 3-0 (25-16, 25-21, 30-28)
ESSE-TI CARILO LORETO: Modica 2, Spescha 20, Spairani 4, Polidori 8, Durante 9, Martin 15, Vianello (L), Van Beest. N.e. Damiao, Sbrolla, Fiori, Biagiola. All. Alberto Giuliani.
SÜDTIROL ALTO ADIGE: Monopoli 4, Santià 12, Heikkinen 6, Postiglioni 5, Lirutti 4, Eurico 6, Susio (L), Casagrande, Götsch 1. All. Flavio Gulinelli.
ARBITRI: Fiore e Gentile
DURATA SET: 19′, 24′, 27.
NOTE – Loreto: battute errate 12, aces 2, muri 13, errori 15. Südtirol: battute errate 10, aces 1, muri 7, errori 12.
Nella foto: Filip Goetsch

Ufficio stampa Südtirol AA Volley – resp. Paolo Florio 339 4367156 paolo.florio@tin.it