Catania, un avversario inedito per i Lupi

Una squadra nuova ed una società nuova attendono i Lupi. Si tratta delle Messaggerie Bacco Catania, club con soli 12 anni di vita, fondato nel 2005.
In quell’anno i biancorossi di Santa Croce, allora sponsorizzati dalla Codyeco, misero a segno un favoloso “double”, gazie alla stupenda accoppiata campionato di A2 e Coppa Italia, salendo in A1.
Alla prima di campionato, nel settembre del 2005, contro la Sisley Treviso, al PalaParenti non c’era posto nemmeno per uno spillo.
Intanto alle falde dell’Etna nasceva questa nuova realtà sportiva, oggi pronta a dire la sua in A2, dopo la promozione nel campionato cadetto ottenuta nella scorsa primavera.
Non ci sono quindi precedenti fra le due compagini.
A Catania, i Lupi hanno incontrato tante volte la storica società della Pallavolo Catania, un pò in tutti i decenni. Nella stagione 1980-81, i santacrocesi allenati da Umberto Bulleri, affrontarono nel campionato di A2, anche il Cus Catania.
Questo racconta la storia, mentre oggi i siciliani delle Messaggerie Bacco sono temibili per tutti, possiedono un forte palleggiatore, vale a dire l’argentino Fionoli, il quale sa far muovere a dovere tutti i compagni di squadra, fra i quali spicca la presenza dell’attaccante cileno Bonacic.
Questi due atleti sono da pochi mesi in Italia, come del resto Hage e Wagner, martelli della squadra allenata da Totire.
Questi afferma: “Confido nel recupero di Wagner per la gara di domani sera. A Reggio Emilia non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra. L’atteggiamento non è una cosa che si può allenare. Si può solo provocare. Da ieri ho cambiato linea con i giocatori: pretendendo di più da loro, come loro loro devono pretendere di più anche da me”.
Nella giornata di oggi sono previsti due allenamenti. Il primo in mattinata con inizio alle ore 10,30 ed i secondo nel pomeriggio a partire dalle 16,30.

Marco Lepri – Ufficio stampa Lupi Santa Croce