Ciaotickets accompagna la Emma Villas Siena anche nella prima stagione nella Superlega

Prosegue la partnership tra Emma Villas Siena e Ciaotickets. La collaborazione va avanti con soddisfazione da ambo le parti e sarà attivata anche per la prima stagione nel campionato di Superlega per il sodalizio biancoblu.

“Siamo rimasti particolarmente colpiti dal percorso di successi avuti da questa compagine – afferma Christian del Grammastro, fondatore e amministratore unico di Ciaotickets –. Abbiamo attivato questa partnership sin dai tempi in cui la società disputava le sue partite interne a Chiusi e abbiamo seguito il passaggio a Siena e con esso la scalata ai vertici della pallavolo italiana”.

“Vediamo che c’è sempre una maggiore attenzione verso questa realtà – prosegue Christian del Grammastro –, i risultati di vendita fanno registrare un continuo crescendo. La promozione in Superlega, poi, ci ha resi felici, per noi quella di quest’anno sarà la prima volta di un team che si trova a disputare la massima serie del volley maschile nazionale. Il blasone delle squadre che verranno ospiti al PalaEstra genererà ancora maggiore interesse attorno a questa formazione e alle sue partite, oltre agli abbonati della Emma Villas confidiamo nella presenza di tanti appassionati di volley e delle tifoserie avversarie che si alterneranno nel palazzetto dello sport senese. Sicuramente verrà vissuto uno straordinario spettacolo sportivo”.

“La Emma Villas – prosegue l’amministratore unico di Ciaotickets – ha scommesso su di noi anni fa e noi abbiamo scommesso su di loro. A Siena siamo arrivati in un momento non semplice per lo sport cittadino, ma adesso mi pare che si stia vivendo un risorgimento in questo senso. Spero che possano essere centrati risultati ancora migliori in futuro. Noi arriviamo a questo momento con un’azienda che si è ampliata e che oggi può contare su 700 punti vendita in tutta Italia (sono consultabili all’indirizzo www.ciaotickets.com/punti-vendita) e con passi da gigante che abbiamo compiuto nel corso degli ultimi cinque anni”.