Club Italia Crai, Recine e compagni superano Prata al tie-break

Diverso l’andamento nel secondo parziale. Qui, i ragazzi di Monica Cresta hanno saputo rialzare la testa e pareggiare i conti al termine di un set molto tirato ed equilibrato, deciso solo nelle battute conclusive grazie alla maggiore caparbietà dimostrata dal team federale (23-25).
Nel terzo parziale, la formazione di casa è riuscita a trovare nuovamente il vantaggio. Tuttavia, dopo il buon margine acquisto da Prata (12-5), i ragazzi di Monica Cresta hanno provato a rimettersi in piedi fino alla fine, portandosi a -1 sul (23-24). Qui, però, non è bastato lo sforzo fatto, con Prata che è riuscita a chiudere avanti (25-23)
Nel quarto set il Club Italia ha reagito bene al contraccolpo psicologico e con determinazione è riuscito a portare il match al tie-break. Qui, le due squadre si sono rese protagoniste di un lungo botta e risposta (18-18) protrattosi fino alle battute conclusive, dove gli azzurrini hanno trovato lo spunto decisivo conquistando un prezioso +3 sul (20-23), prima di chiudere (22-25).
Il tie-break si è svolto sulla falsa riga del set precedente, con le due squadre che hanno giocato punto a punto per tutto il parziale dando vita ad una vera e propria battaglia (12-12). Nel finale sono stati i ragazzi del team federale ad avere la meglio, chiudendo i giochi sul risultato di 14-16.

PRATA DI PORDENONE-CLUB ITALIA 2-3 (19-25, 25-23, 23-25, 25-22, 16-14) 
Club Italia: Cianciotta 7, Gamba 29, Motzo 3, Mosca 10, Salsi 6, Recine 19, Libero: Federici, Zonta 1, Dal Corso 9. Ne: Biasotto, Magalini, Benedicenti.
Prata: Marinelli 13, Bortolozzo 19, Calderan 1, Deltchev 13, Tassan 9, Della Corte 16, Libero: Lelli, Radin, Bonante. Ne: Corazza, Saraceni, Marini, Cecutti, Link.
Durata: 25’, 29’, 29’, 29’, 21’.
Arbitri: Marco Langhi, Denis Serafin
Club Italia: 4 a, 21 bs, 10 mv, 38 et.
Prata: 3 a, 17 bs, 17 mv, 24 et.