UN BAGNO DI FOLLA AL RADUNO DEI BLOCK DEVILS!

Primo giorno di scuola per i bianconeri che si sono ritrovati oggi pomeriggio a Pian di Massiano per il via della preparazione al campionato. Circa trecento i tifosi ad accogliere i sei giocatori presenti e lo staff. Il tecnico Lorenzo Bernardi: “Bellissimo vedere tanta gente al palazzetto. Ci mancava questo posto dopo una pausa così lunga. Dalla prossima settimana cominceremo ad entrare nei temi tecnici che ci siamo posti di migliorare”. Domani e sabato altre due sedute a chiudere la settimana

Fischio d’inizio per la Sir Safety Conad Perugia! Coach Bernardi, tutto lo staff tecnico, medico e dirigenziale e sei atleti della prima squadra si sono ritrovati oggi pomeriggio per dare il via alla preparazione in vista della nuova stagione.

Clima tipicamente estivo a Pian di Massiano a tenere a battesimo l’esordio in palestra dei bianconeri. Facce sorridenti e serene dei sei atleti presenti per il raduno: quelle habituè di Dore Della Lunga e Fabio Ricci e quelle nuove e curiose di Wilfredo Leon Venero, Alessandro Piccinelli, Gianluca Galassi e Sjoerd Hoogendoorn.

Una mezzora dedicata agli organi di informazione, poi “prima” assoluta sul taraflex tricolore del palazzetto per i Block Devils salutati dall’applauso di circa trecento tifosi che nonostante il giorno certamente più consono ad una gita al mare, hanno preferito essere vicini ai propri beniamini seguendo tutto l’allenamento in attesa a fine seduta delle prime foto di rito e strette di mano.

La squadra ha svolto un lavoro quasi esclusivamente fisico di risveglio muscolare sul campo seguita passo passo dal preparatore atletico Lorenzo Barbieri. Programma similare anche nei prossimi due giorni che chiuderanno la settimana.

Le prime parole del raduno spettano al condottiero di Perugia, il coach Lorenzo Bernardi. Che parte ovviamente dalla grande accoglienza dei tifosi:

“I nostri tifosi non smettono mai di stupirci, hanno un amore viscerale per questa squadra ed è un’emozione molto bella sentirsi parte di questa famiglia allargata. Aspettavano oggi per salutarci, per salutare i nuovi arrivati e per ritrovare chi c’era lo scorso anno.

Per noi è una responsabilità in più che dobbiamo avere con grande orgoglio pensando ai sacrifici ed alla passione che questa gente ha verso di noi”.

Si passa al taraflex.

“Ci mancava questo palazzetto. È la nostra vita e il nostro lavoro, dopo pause così lunghe vai, per così dire, in astinenza, ti manca il tuo quotidiano. Poi a Perugia l’accoglienza è sempre molto calda ed è sempre un grande piacere ritornare al lavoro e venire quotidianamente al lavoro”.

Si chiude su quello che saranno i prossimi giorni di preparazione.

“Adesso la cosa principale è non farsi male e fare il nostro percorso gradualmente cercando di migliorarci. Ovviamente gli allenamenti sono anche un po’ noiosi per i ragazzi, li capisco perché anche a me non è che piacessero moltissimo quando giocavo. Però dobbiamo essere bravi, dobbiamo lavorare sulla tecnica individuale perché poi quando inizieranno le gare ufficiali non ci sarà più tempo per migliorare i nostri difetti. I prossimi due giorni saranno come oggi a ritmo blando, poi la prossima settimana cominceremo ad entrare nei temi tecnici che ci siamo posti di migliorare”.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA