Acqua Paradiso Monza Brianza: la vittoria a Padova vale il quinto posto in classifica

Padova, 15 gennaio 2012. Si gioca in trasferta la seconda giornata di ritorno del campionato serie A1 Sustenium dell’Acqua Paradiso Monza Brianza, che oggi ha affrontato la Fidia Padova sul campo del PalaFabris San Lazzaro, conquistando tre punti importanti in chiave classifica: Monza si riprende il quinto posto, scavalcando Belluno (1-3 contro la Marmi Lanza Verona). I brianzoli dominano i primi due set, non lasciando spazio agli avversari, poco concreti in attacco e a muro, e troppo fallosi in battuta. Ma nel terzo set, come ultimamente è capitato spesso agli arancio blu di coach Zanini, l’Acqua Paradiso commette troppi errori, e permette a Padova di allungare il match, dopo un lungo parziale che finisce ai vantaggi, con il punteggio conclusivo di 30-28. Dopo una terza frazione non brillante, l’Acqua Paradiso reagisce nel quarto set, vinto per 16 a 25.

E’ l’Acqua Paradiso a conquistare il privo vantaggio della partita, distanziandosi di qualche punto dai padroni di casa e arrivando davanti di due lunghezze al primo time out tecnico. Dopo i 30 secondi Monza sembra ripartire con una marcia in più: i punti di vantaggio diventano 4 (7-11), ma la Fidia Padova riesce prontamente ad annullare la distanza dagli arancio blu, riportandosi a meno 1. I monzesi non lasciano che Padova completi la rimonta, e riescono a mettere di nuovo 3 punti di fra sé e gli avversari, al momento della seconda sosta tecnica (13-16). Le lunghezze che separano le due formazioni aumentano nel finale del set: il tabellone ne decreterà la fine sul punteggio di 18-25.

All’inizio della seconda frazione è ancora l’Acqua Paradiso a imporsi sugli avversari, che sono costretti fin da subito a rincorrere gli ospiti. Gli arancio blu arrivano al primo time out tecnico a +2 sui padroni di casa; Montagnani cerca di cambiare il corso della partita prima con una sostituzione in battuta, poi chiamando il time out quando i suoi si trovano a meno 4 da Monza (6-10).

Gli attacchi di Gavotto e il muro di Shumov e Rooney consentono tuttavia all’Acqua Paradiso di non perdere il vantaggio guadagnato, contro una Fidia Padova non incisiva in attacco e fallosa al servizio (a metà del secondo set gli errori in battuta dei padroni di casa sono 9). Padova non molla, e diminuisce la distanza con un ace di Gonzales (12-14), ma un ottimo De Cecco ispira Buti per il 12-15, e un errore di Padova regala di nuovo il + 4 a Monza, con cui ci si ferma per il secondo time out tecnico. Fino a questo punto, sono stati 10 i muri vincenti di Monza, 0 quelli di Padova. Dopo la sosta, due ace (Simeonov e Giannotti) riportano la Fidia a meno 2, dunque è di nuovo l’Acqua Paradiso ad allungare, e chiude il set a +3 (22-25).

Il terzo set ha un avvio diverso dai due precedenti: Monza cerca di prendere ancora il largo, ma Padova non glielo permette, e rimane con il fiato sul collo degli arancio blu, sebbene non siano mai i padroni di casa a conquistare il vantaggio.

E’ ancora Monza ad arrivare davanti al primo time out tecnico, anche se entrambe e squadre stanno sbagliando molto al servizio.
Padova conquista, per la prima volta dall’inizio del match, il vantaggio, quando il tabellone segna il punteggio di 10-9; subito dopo Suljagic firma il +2 in favore dei padroni di casa. Zanini cerca di cambiare il gioco dei suoi inserendo. Forni per Shumov, e poco dopo, con la Fidia a +4, il giovane Kaszap per De Cecco. Sul 15-13 è la volta di Nikic, che entra al posto di Conte. Nonostante le numerose sostituzioni, Monza arriva al secondo time out tecnico in svantaggio di 3 punti. Il tabellone segna il punteggio di 18-16, quando Zanini mette dentro Roumeliotis per Gavotto, e l’Acqua Paradiso riesce a riconquistare la parità, passando in vantaggio con un muro su attacco di Simeonov. La Fidia Padova non permette a Monza di allontanarsi, e si procede punto a punto, fino a quando una battuta out di De Cecco regala a Padova la prima palla set della partita. Un primo tempo di Buti annulla la set ball, ma Monza non riesce comunque a chiudere il parziale; i vantaggi vanno avanti fino al 28-28, quando il muro, mancato fino a questo momento a Padova, risulta decisivo: sono infatti due muri a dare a Padova i 2 punti necessari per vincere il set (30-28).

La quarta frazione può essere quella decisiva per l’Acqua Paradiso, che dopo un primissimo inizio in svantaggio riprende rapidamente la conduzione della gara: un ace di Gavotto permette a Monza di arrivare al primo time out tecnico davanti per 2 punti. Gli arancio blu prendono qualche lunghezza di distanza, recuperata da Padova, che perde però velocemente terreno. I padroni di casa sono a meno 5 quando coach Montagnani ferma il gioco (12-17), ma né questo né le sostituzioni (Giannotti per Gonzalez, poco dopo Gonzalez per Giannotti e Simeonov per Tiberti) cambiano l’esito della partita: l’Acqua Paradiso conquista set e vittoria (16-25). I tre punti permettono ai brianzoli di superare la Sisley Belluno (che ha perso per 1 a 3 contro la Marmi Lanza Verona) e riprendersi il quinto posto in classifica.

Emanuele Zanini (allenatore Acqua Paradiso Monza Brianza): “Posso dichiarare “missione compiuta” per i 3 punti ottenuti stasera, in una partita comunque difficile, in trasferta su un campo come quello di Padova, dove sapevamo non sarebbe stato semplice vincere. C’è soddisfazione per il risultato, e per la prestazione della squadra, in particolar modo del muro, dove i ragazzi hanno fatto passi in avanti, che speriamo di vedere riconfermati nei prossimi incontri. Potevamo chiudere l’incontro sul tre a zero, ma dopo il terzo set c’è stata un’ottima reazione del gruppo nel quarto: la squadra ha dimostrato di volere la vittoria. Stiamo lavorando per non avere cali di concentrazione come quello di stasera. In ogni caso, questa vittoria esterna dà ottimismo e entusiasmo in vista dei prossimi impegni, di campionato, Coppa Cev e Coppa Italia”.

FIDIA PADOVA – ACQUA PARADISO MONZA BRIANZA 1-3 (18-25, 22-25, 30-28, 16-25)
Durata set: 21′, 27′, 33′, 23′; totale: 104′.

Arbitri: Sampaolo – Frapiccini

ACQUA PARADISO MONZA BRIANZA: Rossini (L), Conte 13, Nikic, Forni 3, Buti 14, Rooney 17, Kaszap, De Cecco 1, Gavotto 15, Shumov 3, Roumeliotis 2. Non entrati: Tanfoglio, Molteni. All. Zanini.

FIDIA PADOVA: Schwarz 3, Gonzalez 2, Tiberti, Koshikawa (L), Giannotti 2, Rosso 12, De Marchi 10, Simeonov 21, Semenzato 8, Suljagic 4. Non entrati: Garghella, Cricca, Zingaro. All. Montagnani.

Carola Lascala / Irene Caprì
Ufficio Stampa
Acqua Paradiso Monza Brianza
comunicazione@gabecapallavolo.it