Fonteviva si gode gara uno

Tanto muro, tanto servizio e soprattutto tanta solidità. L’Acqua Fonteviva che passa ad Ortona in gara uno dei quarti di finale Play Off Serie A2 Credem Banca lascia negli occhi e nella testa di coloro che hanno visto la gara queste piacevoli sensazioni. Sensazioni di una squadra sul pezzo, sicura di sé e che ha ritrovato la gioia e la spensieratezza in campo di inizio torneo. Insomma, un bel vedere per i suoi tifosi e per chi, come Montagnani e Vullo, sono tutti i giorni al lavoro per aiutare questo gruppo a crescere, maturare ed a raggiungere risultati importanti.

“Siamo andati molto bene e devo dire che siamo anche stati fortunati in qualche episodio – dice coach Montagnani – Nel secondo set eravamo sotto 22-17 ed abbiamo saputo recuperare fino al 23 pari per poi avere la meglio nel punto a punto anche grazie ad un pizzico di pressione in più che ha accusato Ortona. Quel set è stato fondamentale perché nel terzo noi ci siamo definitivamente sciolti e loro invece sono andati ulteriormente in difficoltà. Siamo in vantaggio uno a zero, abbiamo avuto ottime indicazioni ma non ci facciamo nessuna illusione perché il 22 aprile alla Bastia sarà una battaglia sportiva”.
Soddisfatto della prestazione della sua Fonteviva anche il Presidente Italo Vullo.
“Siamo stati belli, compatti ed abbiamo giocato una bellissima pallavolo – dice il massimo dirigente toscano – Nonostante la posta in gioco abbiamo saputo giocare la nostra pallavolo che è un volley divertente, offensivo. Ora, però, dobbiamo tenere la testa sgombra e pensare solo alla gara di Pasquetta con serenità. Dobbiamo essere consapevoli di aver fatto solo una bella gara ma di non aver ancora passato il turno. Dobbiamo solo continuare a fare quello che abbiamo fatto finora, senza rilassarci ma neppure con eccessive tensioni”.