La Top Volley Latina perde al tie-break a Castellana. Il vantaggio sulla zona rossa sale a 10 punti a quattro giornate dalla fine.

LATINA – La Top Volley Latina perde a Bari in casa del Bcc Castellana al termine di una partita iniziata male per i pontini e finita peggio con cinque match point annullati dal fanalino di coda della classifica di Superlega che dopo aver annullato cinque palle match ha trovato anche la forza di superare la Top Volley e di vincere la sua prima partita della stagione. Con il punto guadagnato la squadra pontina sale a 23 punti ed è decima in classifica con un vantaggio di 10 punti sulla zona rossa a quattro giornate dalla fine del campionato.

“Mi aspettavo una partita difficile, sapevamo che Castellana avrebbe venduto cara la pelle e così è stata, nei primi due set siamo stati bassi sulla fase break e l’attacco non è partito bene, i cinque set point annullati capitano anche a livelli più alti, è la pallavolo e vorrei che i miei giocatori possano prendere un insegnamento da questo per continuare a migliorare – spiega il coach Lorenzo Tubertini a caldo a fine partita – da sotto 2-0 siamo rimasti lì e nel terzo e quarto set siamo saliti come il livello di gioco sul cambio palla che sulla fase break mentre il tie-break abbiamo girato in vantaggio e sul punto a punto eravamo riusciti fare un break importante poi alla fine ci siamo incartati sul cambio palla. Volevamo vincere purtroppo così non è stato e continuiamo a guardare avanti per raggiungere il nostro obiettivo. Arrabbiato? No, sono dispiaciuto perché è sempre una partita fuori casa in cui molte squadre hanno giocato il tie-break qui e sotto 2-0 poteva anche andare peggio. Raccogliere punti in tutte le partite è un traguardo minimo, ora non fasciamoci la testa, dobbiamo rimanere uniti per combattere in questo campionato che dimostra di essere sempre impegnativo”.

LA PARTITA – In avvio di match coach Lorenzo Tubertini schiera Daniele Sottile in palleggio opposto a Toncek Stern, di banda Ezequiel Palacios e Simone Parodi, al centro Andrea Rossi e Carmelo Gitto con Facundo Santucci libero. Dall’altra parte della rete il centrale Zingel è schierato come opposto da coach Di Pinto.

Come previsto da coach Tubertini in settimana, la partita di Bari si rivela subito insidiosissima e il primo set è tutto in salita per la Top Volley Latina che perde 25-23 al termine di un parziale giocato sicuramente sottotono in attacco dalla compagine pontina che ha subìto in attacco (50% dei pugliesi contro il 38% di Latina). Molto efficace Stern con otto punti e 55% in attacco mentre dall’altra parte della rete tante difese dei padroni di casa a dimostrazione di un notevole atteggiamento: in avvio si gioca punto a punto (12-12) poi si continua a strappi (16-16 e 21-21), Tubertini toglie Rossi per Barone e Palacios per dare spazio a Ngapeth. Il 23 pari arriva con l’ace di Stern ma Latina spreca e Castellana trova due punti in sequenza. In avvio di secondo set coach Tubertini lascia in campo Ngapeth, ma le cose non cambiano perché Latina perde anche il secondo parziale 28-26 al termine di un parziale tiratissimo ma equilibrato per quanto riguarda i fondamentali. Latina parte meglio (10-13, massimo vantaggio dei pontini), Castellana impatta a quota 16, poi è ancora Sterna a trascinare Latina fino al 20-20. Tubertini dà momentaneamente spazio a Ziga Stern al posto del fratello Toncek. Sul 24-25 Latina ha il suo primo set-point ma Swan Ngapeth se lo auto annulla con un errore in battuta. Si continua punto a punto fino all’errore di Toncek Stern che da posto due spara un po’ troppo lungo concedendo il 28-26 ai padroni di casa. Nel terzo spicchio di gara la Top Volley Latina deve vincere per forza per restare in partita e lo fa con una facilità di gioco che non si era vista nei due set precedenti. Il set si chiude 15-25 e Latina è sempre costantemente avanti: il margine cresce da 5-10 a 11-20 e Toncek Stern suona la carica con cinque punti e il 71% in attacco. Castellana è sotto in attacco (41% contro 52% dei pontini) mentre in ricezione Latina chiude con il 100% di positiva contro il 65% di Castellana. Anche il quarto parziale è tutto della Top Volley Latina che trionfa 19-25 giocando sempre con un margine di vantaggio che varia dai sei (5-11) ai sette punti (14-21). I pontini sono superiori in tutti i fondamentali e trovano in Toncek Stern (7 punti) e in Swan Ngapeth (10 punti) due terminali offensivi decisivi per la vittoria del set. Castellana tira il freno e non riesce a opporre nessuna resistenza. Si va al tie-break al termine di 24 minuti di monologo pontino. Nel tie-break arriva la beffa con la Top Volley che cresce fino al vantaggio di 11-14 trascinata da uno Stern monumentale, ma Castellana trova sempre il modo di riorganizzarci e, dopo aver annullato addirittura cinque match point a Latina, riesce anche a vincere 17-15.

BCC CASTELLANA GROTTE – TOP VOLLEY LATINA 3-2
BCC CASTELLANA GROTTE: Zingel 20, Cavaccini, Pace, Falaschi 2, Scopelliti 11, De Togni 6, Kruzhkov ne, Mirzajanpourmouziraji 18, Agrusti ne, Studzinski, Quartarone 1, Wlodarczyk. All. Di Pinto
TOP VOLLEY LATINA: Gavedna, Parodi 14, Gitto 10, Sottile 3, Caccioppola (lib.) ne, Ngapeth 21, Barone, Santucci (lib.), Rossi 10, T. Stern 29, Pei Huang 1, Palacios 1, Z. Stern. All. Tubertini
Arbitri: Lot e Talento
Parziali: 25-23 (28’), 28-26 (31’), 15-25 (23’), 19-25 (24’), 17-15 (22’)
Note: Castellana: ricezione 60% (34%), attacco 48%, aces 5 (err. batt. 13), muri pt. 10; Latina: ricezione 68% (28%), attacco 50%, aces 8 (err. batt. 15), muri pt. 10; Mvp: Zingel (Castellana)