Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Volley Potentino Potenza Picena  Risveglio tardivo con Tuscania
  Stampa

  Lunedí 29 Febbraio 2016 - 1:01  
Risveglio tardivo con Tuscania 
I biancazzurri vanificano una rimonta strepitosa nella volata del quarto set. Il libero Federico Bonami strappa tre punti ai suoi ex compagni grazie anche alla prova magistrale del best scorer Mrdak e del laterale Shavrak. Il centrale Biglino: "La sconfitta brucia. Eravamo convinti di arrivare al tie-break. Lavoriamo sodo tutti i giorni, ma dobbiamo essere più lucidi nei finali di set"
Volley Potentino Potenza Picena: 

Volley Potentino – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 1-3


(20-25, 20-25, 25-17, 22-25)


 


VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA: Cavuto 17, Codarin 7, Pierotti 8, Partenio 4, Miscio, Cristofaletti 21, Calistri (L), Moretti, Ferrini, Biglino 6, Quarta 2. All. Graziosi.


MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Calonico 6, Straino, Bonami (L), Vitangeli, Ottaviani 8, Mrdak 22, Mazzon, Monopoli, Shavrak 21, Esposito 7. Non entrati Hueller, Pieri. All. Tofoli.


ARBITRI: Cerra, Rossetti.


NOTE – durata set: 26′, 27′, 28′, 31′; tot: 112′.


 


Volley Potentino ancora a secco. Partenio e compagni pagano un avvio timido e qualche incertezza di troppo in volata nella sconfitta interna in quattro set con la Maury’s  Italiana Assicurazioni Tucania. L’ottavo turno di ritorno della Serie A2 UnipolSai si apre all’insegna della solidarietà per il tributo alla IX Giornata delle malattie rare e si chiude con il rammarico per la rimonta solo sfiorata al PalaPrincipi contro l’ex libero dei biancazzurri Federico Bonami. In “formazione baby”, con Andrea Ippolito fermo ai box e Federico Moretti gettato nella mischia solo per pochi minuti alla fine del secondo set, i giovani talenti del sestetto marchigiano steccano i primi parziali per i troppi errori e per la buona prova degli ospiti sia dai 9 metri che a muro. Difficile contenere anche il best scorer, il serbo Mrdak (22 punti), e il pimpante laterale ucraino Shavrak (21). Poi il cambio di marcia nel terzo set. La buona intesa della diagonale, con Cristofaletti autore di 21 punti, e l’innesto di Biglino al centro riaprono i giochi. I potentini mettono a fuoco il mirino in battuta. Sotto 2-1 Potenza Picena sembra destinata ad allungare il match al quinto set,, ma sul 16-14 del quarto parziale i laziali tornano a mettere pressione, mentre un pizzico di sfortuna e un calo nel finale affossano il Vollley Potentino e consentono alla Maury’s di passare con un ace di Ottaviani (22-25).


Padroni di casa al via con una formazione interamente Under 23: Partenio al palleggio per l’opposto Cristofaletti. Quarta e Codarin al centro, Cavuto e Pierotti in banda, Calistri nel ruolo di libero. Gli avversari rispondono con Monopoli in cabina di regia per la bocca da fuoco Mrdak, i centrali Calonico ed Esposito, i laterali Ottaviani e Shavrak, il libero Bonami.


Nel primo set la squadra ospite si conferma solida a muro e trova uno sprint grazie ai duelli a rete tra i lunghi per poi aumentare il divario dai 9 metri con Mrdak (siglerà 7 punti alla fine del set) decisivo nell’ace del +5 (4-9). Meno efficaci dai 9 metri, i biancazzurri incappano nell’errore del (7-12) e non trovano varchi nel muro ospite, tanto che Graziosi chiama un time out discrezionale. (7-15). La prima fiammata del match per i padroni di casa arriva con 4 punti in serie (11-15) e disorienta i viterbesi. Due ace di Cristofaletti esaltano i tifosi e mantengono vivo il set (15-18). Sul 19-22 Tofoli fiuta il pericolo di una rimonta e chiama a rapporto i suoi per istruirli. Non bastano gli 8 punti di Cavuto. Nel finale una presunta invasione di Codarin e il bolide di Ottaviani condannano Potenza Picena (20-25), più precisa in attacco (45% contro il 43%), ma meno compatta a muro (0-5).


Avvio di secondo parziale sul filo dell’equilibrio (6-6). Al time out la Maury’s ha il naso avanti, ma le squadre se la giocano punto a punto (11-12). Boato del PalaPrincipi sulla prodezza di Codarin che tiene Potenza Picena incollata ai rivali (15-15), ma i viterbesi trovano subito due spunti vincenti (15-17). Graziosi getta nella mischia Biglino per Quarta e sul 17-19 cambia la diagonale inserendo Miscio e Moretti. Sul 18-21, il tecnico di casa si gioca anche un time out per venire a capo della situazione. Sotto 18-23, i campioni in carica della Serie A2 reagiscono e tornano a -3 con Pierotti (20-23). Un servizio out e un errore nell’impostazione della trama offensiva gelano i tifosi sugli spalti (20-25). Più equilibrata la sfida a muro, ma questa volta a fare la differenza è l’attacco laziale con lo schiacciatore ucraino Shavrak a tratti letale.


Nel terzo set il Volley Potentino riparte con lo starting six di inizio match, fatta eccezione per il centrale Biglino, in campo al posto del compagno di reparto Quarta. Sotto 6-8 Potenza Picena contiene a stento le offensive di Mrdak, ma trova l’aggancio (8-8). Sul 10-10 il palleggiatore Monopoli cade male e frana a terra, ma dopo qualche attimo di paura torna al centro del campo. Biglino porta i suoi avanti 12-11 al time out. Il braccio di ferro porta all’ace di Coradin e al successivo mani out di Cavuto per il +3 (19-16). Tofoli si gioca la carta Mazzon per Ottaviani, ma il centrale biancazzurro tiene il servizio e regala un altro ace (21-16). Anche la serie al servizio di Cristofaletti mette in difficoltà i rivali. L’opposto semina il panico tra i viterbesi chiudendo il set sul 25-17.


Buon avvio di quarto set sulla scia dell’entusiasmo per i biancazzurri, avanti 7-5 dopo il tocco liftato di Cristofaletti (7-5), che si ripete per l’11-9 aiutato dall’intuizione di Partenio. Potenza Picena vola sul +3 grazie a un attacco fuori misura degli ospiti (14-11). Sul muro di Codarin i biancazzurri comandano 16-14, ma Shavrak riapre tutto dai 9 metri e la Maury’s strappa 4 punti di fila (16-18). Potenza Picena non molla e trova a sua volta una serie vincente coronata dal muro a uno di Partenio (19-18). Nella fase calda del match il muro avversario torna a girare, ma ancora una volta Partenio tiene a galla i suoi (20-20). Finale incandescente (22-22) segnato da due palloni sfortunati per i potentini e dall’ace finale targato Ottaviani (22-25). Un epilogo amaro in un set giocato bene dai marchigiani.


Centrale Omar Biglino: “Nel finale eravamo convinti di portare la gara al tie-break. Purtroppo, due palloni sfortunati e un bel servizio degli ospiti ci hanno condannato. Un vero peccato perché c’era un bel clima in campo negli ultimi due set disputati. Lavoriamo sodo tutti i giorni, ma serve più lucidità nel punto a punto e nei finali. Sono contento di aver fatto la mia parte, ma la sconfitta brucia molto”.

(In foto i biancazzurri a muro - Scatto di Fabiano Rossi)

Ufficio Stampa Volley Potentino
Michele Campagnoli
3492885993 - micampa@gmail.com

Italian Time: 10:42 - 26 Set 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A