Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania  Tuscania, tre punti pesanti in chiave classifica
  Stampa

  Domenica 13 Marzo 2016 - 13:40  
Tuscania, tre punti pesanti in chiave classifica 
Allontana i fantasmi della scorsa partita la squadra di Tofoli e schianta con un secco tre a zero la compagine della Centrale del latte Mc Donald's Brescia.
Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania: 
Reazione si chiedeva, reazione c'è stata. Molti dubbi erano nati durante questo ultimo tour de force prima della fine della regular season per la tenuta fisica e mentale della squadra, che aveva sofferto pur vincendo nelle ultime partite ma era caduta di colpo senza combattere nella tana del Siena. Mrdak era sofferente di schiena, Shavrak veniva dalla botta al ginocchio e un po' di nervosismo era comparso in un gruppo che sembrava aver dimenticato quanto di buono stava facendo.
Tutto scomparso nella partita dell'anticipo di sabato 12 marzo dove il Tuscania incontrava sì la decima in classifica, ma con i dubbi che erano nati tutte le squadre sembravano scogli insormontabili. Ad onor del vero Brescia è apparsa forse più stanca e demotivata di quanto ci si aspettasse, con il campionissimo Cisolla apparso lento e appannato, mentre l'opposto Bisi non ha ripetuto alcune delle super prestazioni che lo indicavano come un giovane di sicuro interesse. La ricezione sofferente sopratutto nelle percentuali di palla perfetta ha impedito a Tiberti di giocare con gli ottimi centrali lombardi e il solo Rodella poco ha potuto per cercare di reggere da solo l'attacco.
In casa Tuscania invece un atteggiamento più concentrato e aggressivo, unito ad una ottima prestazione di Mrdak (21 attacchi con il 52% di positività) hanno dato lo spunto per mettere subito sotto il Brescia. Monopoli si è appoggiato di più rispetto al suo solito su Ottaviani (18 attacchi per lui con 7 punti) lasciando a "riposo" Shavrak (11 schiacciate) e usando poco i centrali Calonico ed Esposito (7 attacchi per l'uno e sei per l'altro). Nelle note positive c'è poi da considerare la buona prova a muro, non certo uno dei punti di forza della squadra di Paolo Tofoli, con 8 punti totali di squadra e il servizio, che seppur abbia contato 9 errori totali alla fine dei giochi (anche se ben compensati dal Brescia che ne ha sbagliati 15) ha però registrato anche 8 punti diretti.
La partita è iniziata con le rotazioni classiche per entrambe le squadre. Tofoli parte con Monopoli al palleggio e Mrdak opposto, Ottaviani e Shavrak schiacciatori, Calonico ed Esposito centrali e Bonami libero.
L'allenatore bresciano Zambonardi risponde con Tiberti-Bisi come palleggiatore e opposto, Cisolla e Rodella schiacciatori e Agnellini - Norbedo al centro. Libero Fusco.
Primo set: Le squadre partono con un testa a testa. Tiberti scalda il braccio di Cisolla già dalla prima palla, Monopoli dal suo cerca il capitano Ottaviani e il suo opposto Mrdak. Bisi è poco cercato all'inizio mentre   Tuscania come detto mette in luce il fondamentale in cui finora non aveva brillato, il muro, e i quattro punti complessivi solo con questo colpo in un set sono tantissimi per la squadra di Tofoli che scappa via. Cisolla dopo i primi colpi a tutto braccio che fanno risuonare il taraflex di Montefiascone perde subito lucidità e sbaglia anche qualcosa in ricezione mentre Tuscania gioca calma e precisa e porta a casa il set 25 - 20.
Nel secondo è monologo maremmano. I ragazzi di Tofoli non sbagliano nulla mentre la ricezione di quelli di Zambonardi tracolla ad un misero 29%, portandosi dietro come è facile immaginare anche l'attacco che scende al 39%. Il 25 - 12 parla da solo e un super Mrdak in battuta fa il bello e il cattivo tempo (18 colpi a fine partita per lui che parlano molto di più dei "solo" 4 ace registrati).
Terzo set e la reazione Bresciana dopo il secondo parziale perso in malo modo c'è e addirittura la squadra di Zambonardi si porta avanti 8-7. Ci pensa di nuovo Mrdak a raddrizzare la situazione e Tuscania contro sorpassa e allunga 16-10 anche per il nervosismo in casa lombarda che costa un cartellino giallo e poi un rosso per proteste. Tuscania si rilassa e tira i remi n barca facendo riavvicinare Brescia fino al 21-19. Ci pensa però di nuovo il braccio di Mrdak che abbatte i ricettori avversari senza risparmiarne nessuno. 25-19 e Tuscania si può godere una domenica di festa aspettando i risultati degli interessanti scontri della 11° giornata del girone di ritorno del campionato di A2.
 
Ufficio Stampa Tuscania volley - Angelo Murri
foto Murri

Italian Time: 17:34 - 5 Dic 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A