Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Sir Safety Conad Perugia  Birarelli ed Atanasijevic: "PalaEvangelisti da brividi!"
  Stampa

  Lunedí 14 Marzo 2016 - 14:57  
Birarelli ed Atanasijevic: "PalaEvangelisti da brividi!" 
Giorno di riposo per i Block Devils all’indomani della bella vittoria con Verona in gara 2 dei quarti di finale playoff. Da domani pomeriggio si torna al lavoro. Oggi è dunque tempo di commenti. Entusiastici quelli dei protagonisti in campo, trascinati dal calore del pubblico perugino. Soddisfatto anche Danilo Toppetti, patron della Pac2000 Conad: “La squadra sta crescendo, se continuiamo così daremo filo da torcere a tutti. Il palazzetto era una bolgia entusiasmante. Chi ben comincia è a metà dell’opera, ma adesso pensiamo a gara 3 a Verona”
Sir Safety Conad Perugia: 

Il giorno dopo è quello dove le sensazioni e le emozioni prendono corpo e sapore.
È così a Perugia dove la mente ed il cuore tornano allo spettacolo di ieri sera al PalaEvangelisti dove la Sir Safety Conad ha fatto propria anche gara 2 della serie dei quarti di finale playoff contro la Calzedonia Verona.
Spettacolo sul campo, con i Block Devils capaci di una prestazione maiuscola come tecnica, intensità e carattere. Spettacolo puro sugli spalti con i Sirmaniaci e tutto il pubblico perugino che hanno reso l’impianto di Pian di Massiano una sorta di girone dantesco.
Il doppio vantaggio nella serie sposta al momento la bilancia di questo quarto di finale dalla parte bianconera, ma evidentemente tutto è ancora in ballo. Gli impegni europei di Verona di questa settimana comportano lo spostamento di gara 3 a mercoledì 23 marzo quando Perugia avrà la prima chance per accedere alla semifinale scudetto.
Davanti a Kovac ed ai suoi ragazzi c’è dunque una settimana abbondante di lavoro e di allenamento, una assoluta novità in questa stagione supercompressa. Un lasso di tempo che la Sir può e deve sfruttare per recuperare dal punto di vista fisico e per lavorare con cura. Un periodo che, se ben utilizzato, può avere un peso specifico notevole in questa post season.
Proprio per questo Kovac, che oggi ha concesso un giorno di riposo ai giocatori, ha convocato tutti al PalaEvangelisti per domani pomeriggio. Nulla va lasciato al caso e certamente il tecnico serbo, che ieri sera era raggiante e soddisfatto per come si è comportata la squadra in campo, punterà comunque l’attenzione sicuramente su aspetti e situazioni di gioco dove migliorare.
Ma tutto questo sarà oggetto di discussione e di analisi da domani. Oggi è il giorno adatto per celebrare la grande serata vissuta ieri al palazzetto. Le parole dei protagonisti non possono che iniziare dal “muro umano” del PalaEvangelisti:
“C’era un’atmosfera incredibile, un palazzetto pieno che ci ha dato una grande mano”, esordisce Emanuele Birarelli. “Partite del genere sicuramente invogliano la gente a venire sempre di più e sinceramente spero di giocarne tante altre così qui perché veramente ieri è stato uno show speciale”.
“Ieri in campo c’era una Perugia che non molla mai, che lotta, che ha energia. E che ha il pubblico numero uno in Italia”, dice invece l’idolo della folla Aleksandar Atanasijevic.
Prosegue Birarelli sul buon momento della squadra:
“Secondo me stiamo giocando molto bene in battuta e ricezione, come in campionato non eravamo riusciti a fare, e forse non ci rendevamo conto di quanto diventa tutto un po’ più facile nel gioco. Sono i due primi tocchi del sideout e del break point e ne consegue tutta la fluidità di squadra. Sono cose su cui abbiamo lavorato e per le quali serve fiducia di squadra e individuale. Adesso abbiamo dieci giorni prima di gara 3. Dieci giorni che ci devono servire per lavorare bene. Non dobbiamo sprecarli, ma migliorare nelle cose che non facciamo bene, che ci sono, e sfruttare questo vantaggio che Verona non avrà perche deve giocare la Challenge”.
Atanasijevic invece ha un simpatico pensiero per la propria famiglia:
“È questa la squadra che volevamo da inizio stagione, con questo tipo di gioco credo che abbiamo la possibilità di far nostra anche gara 3. Ma andiamo con calma, adesso pensiamo ad allenarci bene perché solo così vengono i risultati e pensiamo alla prossima. I miei genitori a Perugia? Sono felice siano qui, mi aiutano e ci stanno portando fortuna. E poi la mamma è sempre la mamma!”
Alla soddisfazione della squadra fa naturalmente eco quella della società e degli sponsor bianconeri. Per tutti le parole di Danilo Toppetti, quasi senza voce alla fine del match:
“La squadra sta crescendo, se continuiamo così daremo filo da torcere a tutti”, spiega il patron della Pac2000 Conad. “Il pubblico è stato una cosa entusiasmante, uno spettacolo unico. Credo che abbiamo un tifo che non ha confronto, una bolgia che aiuta la squadra e che ci entusiasma. Siamo avanti 2-0 e chi ben comincia è a metà dell’opera. Ma adesso pensiamo a gara 3 a Verona”.

Nella foto: il pubblico del PalaEvangelisti esulta sul punto di Kaliberda che ha chiuso il secondo set di ieri

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA


Italian Time: 22:25 - 28 Giu 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A