Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Globo Banca Popolare del Frusinate Sora  Vittoria dedicata ai “Nuovi Amici” del PalaGlobo.
  Stampa

  Domenica 31 Gennaio 2016 - 18:20  
Vittoria dedicata ai “Nuovi Amici” del PalaGlobo. 
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: 

Tra tanti amici la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ha battuto per 3-0 la Sieco Service Ortona.
È andata nel migliore dei modi la quinta giornata del girone di andata con la squadra di coach Soli che ha messo a segno un altro magnifico risultato positivo lasciando sempre di più la sua impronta in questo settantunesimo campionato Nazionale.
Risultato raggiunto anche sugli spalti del PalaGlobo “Luca Polsinelli” dove l’adesione all’iniziativa di giornata “Porta un Amico” è stata massima con Fabroni e compagni che hanno avuto modo di farsi conoscere da tanti altri nuovi sostenitori.
Amici anche quelli venuti da Ortona per sostenere i propri colori e che, nonostante il risultato, hanno tenuto sempre alto il coro e caldo l’ambiente.


Bravi dunque i ragazzi di mister Soli a tenere testa in campo in questo match senza far andare la concentrazione altrove. Gli ostacoli vanno affrontati uno per volta e i volsci hanno dimostrato di essere capaci anche di questo e ora, archiviata la vittoria sull’Impavida, testa e cuore alle emozioni pure che regala la partecipazione alla Finalissima della Del Monte® Coppa Italia Serie A2.
Nell’altra metà campo prova con il fiatone per il team dei Lanci con l’esordio dell’opposto canadese evidentemente ancora non in perfetta sintonia con il suo palleggiatore e con i propri spazi in campo.


“Sono molto contento sia per la prestazione che per il risultato  - commenta a caldo coach Soli -. Volendo trovare un piccolo neo mi viene in mente la fine del terzo set perché il loro rientro in partita è stato più per demerito nostro che merito loro. Queste sono le cose sulle quali dobbiamo porre attenzione e sfruttarle come ulteriori presupposti di crescita. Sono molto soddisfatto delle poche energie spese, abbiamo giocato col sorriso ed è una cosa che mi piace molto. Faccio i miei complimenti a tutti i ragazzi ma soprattutto a Daniel che sta dimostrando ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, di essere un giocatore di livello. Ora non ci resta che metterci sotto e lavorare in vista di domenica”.


“Ci aspettavamo di trovare una squadra molto organizzata e così è stato – spiega amareggiato lo schiacciatore Alessio Fiore. Purtroppo ci ritroviamo spesso a fare fronte a numerosi problemi e questa situazione ci mette in difficoltà. Non era semplice per noi, come soprattutto non lo era per il nuovo arrivato che si è ritrovato gettato in campo dal primo minuto, ma ora ci basterà portare pazienza e i risultati arriveranno. Il nostro obiettivo è rientrare nei play-off e poi ci giocheremo le nostre carte consapevoli di quelle che sono le nostre forze”.


Allo starting players coach Soli schiera capitan Fabroni in cabina di regia opposto a Hoogendoorn, la coppia Giglioli e Sperandio al centro della rete, Rosso e Bacca in posto 4 e Santucci libero, tenendo a riposo precauzionale lo schiacciatore Romolo Mariano che in occasione della Semifinale di Coppa ha accusato un piccolo risentimento. La guida tecnica teatina, Nunzio Lanci, schiera la diagonale Lanci-Di Meo, la coppia di centrali Guidone e Simoni, i martelli Fiore e Borgogno, e Cortina libero.


Con Lanci al servizio Ortona apre bene la gara ma Sora gli nega subito spazio con Hoogendoorn a guadagnarsi il cambio palla che manda Fabroni sui nove metri. Con l’ace del capitano a beffare la ricezione di Fiore, e Rosso in attacco, la Globo mette a segno il primo break positivo di 4-0 che fa segnare sul tabellone il 5-3. Poco dopo arriva anche il secondo parziale positivo sempre di 4-0 autografato dal servizio di Sperandio per il 10-6. Il tocco di seconda intenzione del regista sorano fa suonare la sirena dello stop obbligatorio e il muro di Giglioli ai danni dell’opposto Di Meo fa salire la contesa sul +6 del 14-8 e suggerisce alla guida tecnica teatina il cambio con il neo arrivato Soonias. Lo strappo decisivo al set arriva sul 18-10 sul quale neanche il time out discrezionale di coach Lanci può nulla sulla furia in battuta di capitan Fabroni ancora a punire Fiore. 20-13 e la Globo allunga ancora con Bacca e Hoogendoorn fino all’ace di Giglioli che archivia il primo set sul 25-15.


Apparente equilibrio nei primi scambi del secondo game fino al 6-5 quando il regista sorano fa spingere le sue bocche da fuoco per l’allungo del 10-6. 12-9 al technical time out e 17-12 dopo il diagonale di Bacca e il contrasto vinto a muro da Rosso. Mister Lanci interrompe il gioco e richiama i suoi ragazzi che al rientro in campo accorciano le distanze con Sesto a muro e Fiore al servizio per il 20-18. Ma non è sufficiente contro una Globo di livello superiore che in poche azioni porta il suo palazzo al set ball 24-19. È una splendida azione a chiudere il set con Fabroni che serve una fantastica palla dietro al suo centrale Giglioli che realizza senza batter ciglio e facendo divertire il pubblico. 25-20 e 2-0 in fatto di conteggio set.


Ortona torna in campo confermando Soonias e Di Meo su Borgogno, mentre Sora con lo stesso sestetto segna il 4-2. Il muro di Sperandio a bloccare le intenzioni del canadese per il 6-3 e poi ancora buon gioco dei centrali per il +5 del 9-4. Allo stop obbligatorio sono 6 le lunghezze di vantaggio accumulate da Sora, e dopo il 14-10 firmato dall’opposto teatino che comincia a indirizzare qualche colpo, arriva un break positivo di 4-0 che fa salire la contesa sul 18-10 con l’ace di Rosso e i due block consecutivi di “The Wall” Sperandio. Mischia le carte coach Lanci mandando Borgogno in campo al posto di Fiore e Guidone per Sesto, e con questo nuovo assetto il suo sestetto spinge il punteggio fino al 21-16. Diventa fallosa ora Sora regalando punti pericolosi all’Impavida che ne approfitta fino al 22-20 quando Sperandio riporta il servizio nei suoi nove metri. Hoogendoorn mette a terra la palla che vale il match ball e l’attacco out di Soonians fa fischiare al signor Rolla la fine dell’incontro sul 25-20 del 3-0.


GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA - SIECO SERVICE ORTONA 3-0


GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 5, Hoogendoorn 9, Rosso 9, Bacca 9, Sperandio 13, Giglioli 9, Santucci (L), Marrazzo n.e., Mariano n.e., Buzzelli n.e., Lucarelli n.e., Festi n.e. Mauti n.e.. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci. B/V 6, B/P 13, muri 6.


SIECO SERVICE ORTONA: Lanci 1, Di Meo 3, Soonias 9, Guidone 1, Fiore 6, Borgogno 2, Simoni 3, Cortina (L), Matricardi, Sesto 5, Di Meo 3, Toscani, Orsini n.e.. All. Nunzio Lanci; II All. Costa Mariano. B/V 2, B/P 11, muri 4.


ARBITRI: Rolla Massimo (Perugia), De Simeis Giuseppe (Lecce).


PARZIALI: 25-15; 25-20; 25-20.


Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora


Italian Time: 22:03 - 27 Mag 2016
© 2008 Lega Pallavolo Serie A