Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Revivre Milano  La Revivre spreca ancora: dal 2-0 al 2-3 Piacenza al PalaYamamay
  Stampa

  Sabato 20 Gennaio 2018 - 23:55  
La Revivre spreca ancora: dal 2-0 al 2-3 Piacenza al PalaYamamay 
Revivre Milano: 

6a Giornata Ritorno Regular Season SuperLega UnipolSai
La Revivre spreca ancora: dal 2-0 al 2-3 Piacenza al PalaYamamay.

IL TABELLINO
REVIVRE MILANO - WIXO LPR PIACENZA 2-3 (25-23, 25-22, 20-25, 26-28, 11-15)
Durata set:
28’, 31’, 23’, 35’, 16. Tot: 2 ora e 13 minuti
REVIVRE MILANO: Piccinelli (L) n.e., Klinkenberg 12, Sbertoli 1, Tondo 11, Schott 6, Perez 1, Piano 13, Galassi 3, Averill 6, Preti, Cebulj 28. All. Giani
WIXO LPR PIACENZA: Manià (L), Parodi 18, Alletti 7, Giuliani (L), Marshall 3, Di Martino n.e., Baranowicz 3, Kody, Yosifov 13, Hershko n.e., Fei 24, Clevenot 19, Cottarelli. All. Giuliani
NOTE: REVIVRE MILANO: 10 muri, 9 ace, 20 errori in battuta, 45% in attacco, 40% (21% perfette) in ricezione. WIXO LPR PIACENZA: 10 muri, 10 ace, 16 errori in battuta, 51% in attacco, 51% (25% perfette) in ricezione.

Occasione decisamente gettata al vento per la Revivre Milano nell’anticipo della 6a giornata di Ritorno della SuperLega UnipolSai. Contro La Wixo LPR Piacenza i meneghini sprecano un iniziale vantaggio di 2 set a 0 facendosi recuperare dalla formazione emiliana che con Fei, Parodi e Yosifov ribalta la situazione andando a vincere uno degli scontri diretti per i Play Off più importanti della stagione. La formazione di casa ha dovuto fare a meno di Nimir Abdel Aziz, infortunio addominale dopo la gara con Ravenna, e di Riccardo Sbertoli dal secondo set (distorsione alla caviglia destra), ma nonostante questo riesce a portarsi in vantaggio conquistando i primi due parziali (25-23, 25-22).Nel terzo set la reazione piacentina con Fei protagonista nel finale, ma è nel quarto parziale che si decide la gara: sul 20-20 un attacco di Milano toccato da Parodi in difesa non viene ravvisato dalla coppa arbitrale, nelle proteste generali di tutto il PalaYamamay: 20-22 Piacenza. Milano ha la forza per recuperare (24-23) ma la caparbietà della Wixo LPR allunga la gara fino al tie break vinto con distacco da Piacenza.
Terzo titolo di MVP consecutivo per
Alessandro Fei nelle ultime tre vittorie al tie break dei piacentini: 24 punti finali (51% in attacco) e 4 ace per l’opposto di Saronno. Decisivo anche l’ingresso di Simone Parodi che chiude con 18 punti, il 46% in attacco 5 muri ed 1 ace.
Per la Revivre Cebulj firma 28 punti
(48% in attacc0, 1 muro e 3 aces), seguito dai 13 di Piano (70% in attacco e 5 muri), dai 12 di Klinkenberg e dagli 11 di Tondo.

MVP: Alessandro Fei (LPR Piacenza)
Spettatori: 1.650
Incasso: 8.682,32

Matteo Piano (Revivre Milano): Abbiamo perso una partita che dovevamo vincere perché era una gara contro una squadra diretta concorrente per i Play Off e devi lottare con loro per arrivare all’obiettivo finale. Quando lotti devi vincere, sarebbero stati tre punti che ci avrebbero consentito uno slancio importante in classifica. Affronteremo ora la pausa della Regular Season per rifiatare fisicamente e mentalmente, ma avremo le immagini di questa gara che ci occuperò la testa nei prossimi giorni”.
Alessandro Fei (Wixo LPR Piacenza): Abbiamo aspettato all’inizio della gara e questo ci ha fatto subire il gioco di Milano. Dal terzo set ci siamo detti che non potevamo perdere così e abbiamo provato a recuperare. La battuta ha iniziato ad entrarci, il contrattacco un po’ meno, ma alla fine abbiamo ribaltato la situazione vincendo una gara utile per la classifica e per il morale della squadra. Sono molto contento della reazione della squadra, abbiamo dimostrato che ci siamo per la lotta ai play off: gli altri con noi devono giocare forte e che non moriamo mai come successo oggi”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Revivre Milano:
Sbertoli-Tondo, Piano-Averill, Klinkenberg-Cebulj, Piccinelli (L).
Wixo LPR Piacenza:
Baranowicz-Fei, Alletti-Yosifov, Marshall-Clevenot, Manià (L).

1° SET
Tondo firma l’ace del 6-5 dopo i 3 punti firmati in attacco in precedenza, Piano ferma a muro Marshall (8-6). Yosifov pareggia in battuta (9-9) ma Klinkenberg risponde sempre dai nove metri (12-10, tempo Piacenza). Marshal contrattacca vincente per il nuovo pari (13-13), altro mini allungo Revivre con Averill che ferma Yosifov (17-15), altro pareggio piacentino con Fei (17-17) che poi sorpassa complice l’attacco out di Tondo (17-18, tempo Giani). Si va avanti con un palpitante punto a punto: l’ace di Cebulj riporta avanti Milano (23-22) che poi torna a sul +2 con la rigiocata di Klinkenberg dopo l’ottimo servizio di Cebul (24-22). Il primo tempo di Piano vine e difeso da Piacenza ma la palla finisce out sotto gli occhi attenti di Fanuli (25-23).
STATISTICHE 1° SET:
Best scorer: MILANO: Tondo 6, Klinkenberg 5. PIACENZA: Fei 7, Marshall 3, Yosifov 3.
Muri: MILANO: 3. PIACENZA: 0.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 4/5. PIACENZA: 1/4.
Attacco: MILANO: 44%. PIACENZA: 59%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 50%(25%). PIACENZA: 42%(16%).

2° SET.
Parte fallosa Milano nel secondo set, complice anche una chiamata dubbia del primo arbitro (3-6, tempo Giani). Sul 5-7 Milano perde Sbertoli, che scendendo la muro si procura una distorsione alla caviglia destra (dentro Perez). Piacenza prova la fuga, Milano tenta di non disunirsi (5-10, ace di Yosifov e tempo Giani). Errore di Alletti ed ace di Perez, la Revivre prova il recupero e Giuliani chiama il time out (8-11). Milano rosicchia un altro punto sfruttando l’out di Fei (11-13), poi un altro con l’ace di Cebulj (14-15) e pareggia sempre con la battuta dello sloveno (15-15). Giocata spettacolare di Milano con il pallonetto piazzato di Cebulj che consente il sorpasso meneghino (18-17, tempo Giuliani). Averill attento a rete a sfruttare l’ottimo servizio di Perez (19-17), poi Cebulj non perdona in rigiocata sfruttando l’ottimo lavoro di Averill e Tondo in alzata (21-18). Piacenza recupera una lunghezza con Parodi (21-20), Milano esce bene da una situazione complicata (23-21, invasione Piacenza) e si guadagna due palle set con l’ottima palla servita da Perez per Cebulj (24-22). E’ lo sloveno a chiudere la contesa con una palla attaccata da posto 1 che fa esplodere il PalaYamamay (25-22). 11 punti con il 75% in attacco per Cebulj nel set.
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MILANO: Cebulj 11, Averill 4. PIACENZA: Parodi 6, Clevenot 6.
Muri: MILANO: 1. PIACENZA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 3/2. PIACENZA: 2/3.
Attacco: MILANO: 54%. PIACENZA: 50%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 58%(37%). PIACENZA: 52%(35%).

3° SET.
L’inizio sprint di Milano (2-0) viene subito respitno da Piacenza sul servizio di Fei (2-4). Duplice errore piacentino (Fei e Alletti) e Milano torna avanti di 2 (9-7). Ace di Baranowicz (9-9), Klinkenberg in contrattacco riporta il doppio vantaggio (13-11), Parodi trova il nuovo pari (13-13, tempo Giani). La Wixo sorpassa decisa con Parodi protagonista che prima ferma Cebulj e poi firma l’ace del +2 (14-16, tempo Giani). Tondo si fa sentire a muro su Clevenot (16-16). Piacenza ferma Klinkenberg a muro (18-20), Fei mette in difficoltà la ricezione meneghina e porta la Wixo a 4 palle dalla conquista del set (20-24). Ace di Fei e Piacenza allunga il match (20-25).
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MILANO: Cebulj 5, Klinkenberg 4. PIACENZA: Parodi 7, Fei 6.
Muri: MILANO: 2. PIACENZA: 4.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/5. PIACENZA: 3/4.
Attacco: MILANO: 48%. PIACENZA: 42%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 27%(9%). PIACENZA: 47%(7%).

4° SET.
Piacenza prova in più occasioni a scappare (6-8). Doppio cambio per Giani che inserisce Galassi per Averill e Schott per Klinkenberg (7-10). Ace di Fei (8-12), poi Giani prova anche la carta Preti per Tondo (9-12). Fei manda out e Milano recupera un punto (11-13), Piano ferma Clevenot e Giuliani ferma il gioco (13-14). Pipe di Clevenot che pizzica la riga e Giano è costretto a fermare il gioco per un nuovo allungo Piacenza (14-17), Milano non molla e con Galassi pareggia i conti (17-17). Baranowicz ferma Cebulj (18-20), Piano contrattacca punto (20-20). Parodi tocca la palla in difesa, non vista dagli arbitri e questo è un punto che pesa (20-22, tempo Giani). Piano ferma ancora Clevenot per il nuovo pari (23-23), Cebulj tira una sassata in battuta, Schott non sbaglia la rigiocata (24-23). Nuovo sorpasso Piacenza (24-25), Piano pareggia (25-25), Parodi chiude (26-28).
STATISTICHE 4° SET:
Best scorer: MILANO: Cebulj 6, Piano 6 . PIACENZA: Clevenot 6, Fei 6.
Muri: MILANO: 3 (Piano 3). PIACENZA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/5. PIACENZA: 1/2.
Attacco: MILANO: 46%. PIACENZA: 49%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 28%(16%). PIACENZA: 59%(32%).

5° SET.
Punto a punto snervante in apertura di tie break (5-5). Piano trova l’ace del +1 (6-5), Parodi ferma Galassi (6-7, tempo Giani) e poi firma il contrattacco del 6-8. Piacenza continua a tenere il +2 (8-10) e poi allunga con l’ace di Fei (8-11, tempo Giani). Il muro su Tondo regala il +4 a Piacenza che va a chiudere con Yosifov (11-15)
STATISTICHE 5° SET:
Best scorer: MILANO: Cebulj 2, Tondo 2. PIACENZA: Yosifov 4, Fei 3.
Muri: MILANO: 1. PIACENZA: 2.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/3. PIACENZA: 2/4.
Attacco: MILANO: 27%. PIACENZA: 57%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 40%(20%). PIACENZA: 56%(33%).


Italian Time: 7:57 - 24 Mag 2018
© 2008 Lega Pallavolo Serie A